27 gennaio 2010

Contratto CCNL del Commercio - Scarica la tua copia

Qui trovate una copia del CCNL Contratto del Commercio con tutte le principali informazioni come per esempio ferie, preavviso dimissioni, aumenti dei minimi tabellari e molto altro.

Scarica il testo del Contratto del Commercio

Novità rinnovo del Contratto Commercio! Scarica la copia del testo del CCNL Contratto del Commercio 2011-2012-2013, gli aumenti e minimi tabellari del CCNL commercio (scopri gli aumenti ai minimi retributivi dal 1 ottobre 2013), le novità della retribuzione in caso di malattia, i nuovi termini di preavviso dimissioni e licenziamento, le nuove regole del permessi e il Fondo Est.

Sono state avviate le trattative per il rinnovo 2014-2015 tra i sindacati e Confcommercio.

Per altre informazioni, sul blog si trovano i termini di preavviso per le dimissioni, gli obblighi e i diritti in caso di malattia (sopra trovate i cambiamenti introdotti dal nuovo CCNL Commercio 2011-2013), gli scatti di anzianità, il passaggio di livello e le specifiche dettagliate sui livelli.

Non bisogna dimenticare poi per questo CCNL le ferie nel contratto del commercio (anche part time), il part time per maternità, le festività, il periodo di prova, il preavviso dimissioni per l'apprendistato, le missioni e trasferte e la reperibilità.

Per tutte le informazioni su apprendistato, la maternità, banca ore, contratto dirigenti e inserimento, vai sul blog Contratto del Commercio, con tutte le informazioni su questo contratto.






591 commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 591   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Riguardo l'aspettativa, viene considerata solamente per gravi motivi familiari. Non è possibile prenderla per "motivi personali" ?
Grazie, paolo

Fabio ha detto...

L'aspettativa può essere presa anche per motivi personali. Ma la sospensione del rapporto di lavoro deve essere legata ad eventi specifici (come cariche pubbliche, ecc.)
ti conviene leggere bene cosa prevede il tuo contratto...

Anonimo ha detto...

salve ho un contratto a tempo indet. ho avuto un ritardo di un minuto mi hanno tolto 15 minuti ma è possibbile.se invece lavoro 15 minuti di piu' cosa succede

Fabio ha detto...

ciao, certo che è possibile! di solito si calcola a base 15. nel senso che se si fanno 5 minuti di ritardo si calcolano sempre 15.

se invece lavori di più, dipende dal contratto. se hai gli straordinari forfettari, non ti viene dato nulla. altrimenti te li pagano o ti danno un recupero. deve leggere bene il tuo contratto!

Anonimo ha detto...

salve ho un contratto del commercio lavoro al conad a tempo indeterminato ,se sto facendo degli straordinari e ho lavorato 1 ora e 45 minuti dovrebbero essere 2ore di straordinario ? le ore non sono retribuite ma ha recupero ,sono obligato a farle oppure no.ciaooo

Anonimo ha detto...

lavoro in un supermercato da circa venti anni sono obbligata a lavorare la domenica?se il mio datore di lavoro cambia "marchio"ho diritto alla liquidazione?grazie

Fabio ha detto...

@contratto commercio conad: Le ore di straordinario non sei obbligato a farle. Certo se te le chiedono devi farle, altrimenti potrebbero non rinnovarti il contratto o trovare un pretesto per licenziarti.

Se hai fatto 1 ore e 45 minuti di straordinario, contano come 1 ore e 30 minuti. Di solito infatti lo straordinario viene calcolato su base 30 (minuti)!

Fabio ha detto...

@lavoro in un supermercato: non hai diritto alla liquidazione, a meno che non ti licenzi. il cambio "marchio" o ragione sociale non conta ai fini delle liquidazione.

Se ti obbliga a lavorare la domenica, controlla bene che ti retribuisca il festivo. Le ore lavorate di domenica infatti vengono retribuite di più!

Anonimo ha detto...

ho un contratto part-time 24h determinato che prevede turni da 6 ore dal lun al giov ,anche se da contratto si riservano la facoltà di modifiche per necessità organizzative , è lecito che lavori tutti i week-end?

Fabio ha detto...

@contratto part-time: se per necessità organizzative ti chiedono di lavorare i week end devi farlo. mi sembra strano però che queste necessità siano per tutti i week end. in questo caso potresti chiedere spiegazioni ed eventualmente chiedere di modificare la turnazione dell'orario di lavoro

Anonimo ha detto...

Ciao Fabio e grazie mille per la risposta , la motivazione che mi hanno dato,in riguardo a lavorare nei week-end, è causato dalla richiesta dei full-time (i quali hanno sottoscritto un contratto che,al contrario del mio, prevede di lavorare tutti i week-end)di avere un week-end al mese libero.
E' una valida motivazione?
Ti chiedo inoltre se è lecito chiedere alla responsabile di poter visionare il libro presenze.

Fabio ha detto...

@contratto part-time: non è per nulla una valida motivazione in quanto il contratto che tu hai firmato prevede una turnazione dal lunedì al giovedì.

non puoi comunque richiedere di visionare il libro presenze, questione di privacy

Anonimo ha detto...

ho trovato un altro lavoro per il 1/07/2010....
se io dal 27/06/2010 non mi presento più nel vecchio posto..oltre al licenziamento in tronco dopo 3 giorni cosa mi succede?

Fabio ha detto...

potresti perdere lo stipendio del mese lavorato e tutta la liquidazione (diverse migliaia di euro se lavori da qualche anno)

sara ha detto...

sono dipendente contratto commercio tempo ind. vorrei mettermi in aspettativa .la retribuzione mi spetta? potrei cercare un nuovo lavoro e nel caso lavorare in prova?

Fabio ha detto...

@sara: la retribuzione ti spetta se sei in aspettativa, solo che non puoi lavorare per un altro datore di lavoro. forse in prova si! ma credo senza retribuzione

Anonimo ha detto...

sono dipendente contratto commercio tempo ind.il mio lavoro ruota su 5 giorni settimanali(8 ore al giorno)domando, il 1 maggio scende di sabato va comunque pagata come giornata non goduta????

Fabio ha detto...

@anonimo 16 giugno: le giornate di festa (tipo 1 maggio) che non vengono godute (come nel 2010 che è capitata di sabato) sono pagate in busta paga.

la tua busta avrebbe dovuto essere un pò più alta del solito anche se la giornata non viene pagata per intero

Anonimo ha detto...

Ciao Fabio grazie x la risposta,approfitto x fartene un'altra la stessa cosa è capitata con la festivita' patronale andava comunque pagata ho recuperata un'altro giorno?? grazie

Fabio ha detto...

Ciao, nulla!

Una festività patronale andrebbe comunque pagata (se la festività è tipo San Pietro e Paolo a Roma)

Anonimo ha detto...

Ciao
mi sapresti dire esattamente i giorni di ferie+festività soppresse + riduzione orario di lavoro, che si guadagnano in un anno?
io sono impiegata al 2° livello commercio...
lavoro da più di 30 anni..ma maturare 2 giorni al mese di ferie mi sembrano un po' pochini!
grazie tante

Fabio ha detto...

@anonimo 17 giugno: http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/04/ferie-nel-contratto-del-commercio.html

Anonimo ha detto...

Buongiorno, quante volte può essere rinnovato un contratto a tempo determinato? una o due volte? il primo ha avuto durata 1/10/2009 con scadenza 18/12/09. Rinnovato una volta con scadenza 18/06/2010. Grazie

Fabio ha detto...

@aninimo 18 giugno: il contratto a tempo determinato può essere rinnovato fino a due anni (se i contratti sono attaccati)...

Anonimo ha detto...

Quindi nel mio caso (primo contratto 1/10/09 rinnovato il 18/12/09 scaduto il 18/06/10) non è vero che non si può rinnovare ancora senza lasciare passare i 20 gg (che poi diventerebbero 2 mesi visto il periodo)? Grazie

Anonimo ha detto...

posso essre punito per un alterco avvenuto per motivi di fila mentre ero cliente nel negozio ove presto servizio ma ben al di fuori del mio orario di lavoro ?grazie

Anonimo ha detto...

ciao! dovrei dare le dimissioni entro il primo luglio, ma mi ritrovo un monte ferie non godute di oltre 200 ore. Considerando che sono part time (4 ore al giorno per 6 giorni a settimana), sono più di 50 giorni di ferie. Ora su internet leggo di tutto: straordinari retribuiti o non, tassati o non tassati... e addirittura ho letto che per ogni 15 giorni di ferie non godute mi spetta una mensilità intera... qual'è la verità?

grazie anticipatamente!

Fabio ha detto...

@anonimo 20 giugno: sinceramente non ho ben capito il tuo problema. comunque se vogliono possono interrompere il contratto per i fatidici 20 giorni e rinnovarti a tempo determinato anche per anni.

Fabio ha detto...

@anonimo 20 giugno: anche se eri fuori dall'orario di lavoro, puoi essere punito per motivi disciplinari.

Fabio ha detto...

@anonimo 21 giugno: immagino tu abbia letto molto cose non giuste! comunque se hai delle ferie non godute, ti verranno liquidate insieme al TFR. Ti verranno pagate tutte le ore di permesso e di ferie. l'unica cosa è che le ferie (e i permessi) vengono tassati molto di più rispetto all'orario di lavoro classico. E' sempre meglio stare a casa che farsi pagare le ferie! :)

Anonimo ha detto...

Ciao Fabio rispondendo a anonimo 16 giugno dici che riguardo le festivita' che cadono di sabato (tipo il 1 maggio)vengono pagate in busta paga e la suddetta avrebbe dovuto essere un pò più alta del solito anche se la giornata non viene pagata per intero.. anch'io lavoro 8 ore x 5 giorni e a me questo nn succede, se cade di sabato la busta paga rimane tale e quale al contrario se cade di domenica viene pagata una giornata in piu'..e questo succede da 20anni...se hai ragione tu mi faccio rimborsare una bella cifra...
sei sicuro?

Fabio ha detto...

@anonimo 21 giugno: le festività che cadono di sabato o domenica sono pagate come un giorno lavorativo, anche se non lavorato. questo sia di sabato che domenica. se non lavori su turni, la festività di sabato è pur sempre una giornata persa!

Anonimo ha detto...

se la festivita' cade di sabato come nel caso del 1 maggio 2010, non viene pagata in busta....perche' gia compresa......nel contratto del commercio la busta paga si riferisce a 26 giornate lavorative(compreso cioe' anche il sabato) anche se si lavora solo 5 giorni alla settimana....solo se la festivita' cade di domenica viene pagata in piu' in busta......

Giovanni ha detto...

Buongiorno, necessito di un chiarimento: come posso calcolare i minimi tabellari per i vari livelli di contratto? Forse leggendo le pagine del ccnl ho perso qualche parte ma l'unica sezione dove venivano riportate cifre erano aggiornate al 1990...

Fabio ha detto...

@anonimo 23 giugno: qui trovi i minimi contrattuali lordi aggiornati http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/03/minimi-contrattuali-commercio-2010.html

Giovanni ha detto...

Grazie Fabio, mi era sfuggita quel post.
Altro dubbio: esistono dei limiti all'inquadramento di diplomati,laureati triennali e laureati specialistici?
Mi spiego meglio: io laureato triennale dovrò essere inquadrato come minimo a quale livello del ccnl? E un mio collega con diploma o specialistica?
Grazie per l'attenzione.

Fabio ha detto...

@giovanni: purtroppo non esistono questi tipi di limiti o barriere. un laureato (anche con master) può essere assunto con il contratto del commercio anche al 6 livello (poco più di 800 euro mensili).

Mario ha detto...

Ciao a tutti, ho un contratto comercio indeterminado, ma adesso sono in sospenzione di lavoro, si trovo altro lavoro e decido di cambiare ho diritto a una liquidazione?

Fabio ha detto...

@mario: certo che hai diritto alla liquidazione. l'azienda deve liquidarti il Tfr maturato durante il periodo di lavoro e tutte le ferie...

mario ha detto...

Ciao Fabio e grazie, posso calcolare il tfr per sapere piu o meno cuanto sarebbe la liquidazione?

Fabio ha detto...

@mario: trovi tutto qui
- http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/02/lestratto-contributivo-inps-e-il.html

- http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/06/calcolo-della-pensione-come-avviene.html

mario ha detto...

Ciao a tutti, vorrei sapere se lavorare in un supermercato entra nella categoria comercio, grazie

mario ha detto...

ciao: come sono i giorni lavorativi nell supermercato? o dipende del contratto

Fabio ha detto...

@mario: un dipendente di un supermercato può rientrare nel contratto del commercio. per quanto riguarda i giorni lavorativi, dipende dal contratto. di solito per questo tipo di lavori è su sei giorni

Mario ha detto...

Grazie Fabio, l'ultima domanda e non disturbo piu, sai cuanto è lo stipendio minimo in un supermercato, ho un coloquio in un super e vorrei sapere qualcosina prima.
grazie

Anonimo ha detto...

salve, lavoro in una grande distribuzione alimentare, ma nel punto vendita siamo in 8.
Fino ad oggi, l'orario di lavoro veniva deciso dal responsabile di filiale, giostrandosi perfettamente tra esigenze del negozio e quelle del personale, ora l'azienda decide le tipologie di orario e le turnazioni delle ferie.
In più sulla base di 6gg lavorativi, solitamente uno da 5h e cinque da 7h, vogliono introdurre il turno da 8h, con 1h di pausa (non retribuita), può farlo?
grazie per la risposta

Fabio ha detto...

@mario: non c'è uno stipendio minimo, dipende dal livello del contratto. diciamo che sotto un 5 livello del commercio io non andrei per quel tipo di lavoro.

Fabio ha detto...

@anonimo 30 giugno: si può farlo!

Anonimo ha detto...

Avendo una busta paga a presenze differite ed essendo assente per malattia 3 giorni ad aprile e 19 giorni a maggio (quindi 22 giorni di seguito), nella busta paga hanno pagato il 50% al posto del 100%. E' corretto?

Fabio ha detto...

@anonimo 01 luglio: non è molto chiaro quello che chiedi. prima cosa: la busta paga a che mese si riferisce? ti pagano il mese precedente o sono in ritardo di 2 mesi (come in molte aziende)?

Anonimo ha detto...

Si tratta della busta paga di giugno (pagata il 27/6), con le presenze di maggio. La malattia è iniziata ad aprile ed è finita a maggio.

Fabio ha detto...

mi sembra strano che ti abbiano pagato solo il 50% dello stipendio. potresti aver perso delle indennità per la lunga malattia ma non il 50% dello stipendio. io proverei a chiedere al personale.

Anonimo ha detto...

ho un contratto a tempo indet, mio figlio di neanche un anno ha avuto la febrre e sono dovuta stare a casa ad assisterlo,ci sono dei giorni che una mamma puo prendere per questi casi? e se ci sono sono pagate come se fossi in ferie?

Fabio ha detto...

@anonimo 1 luglio: purtroppo finita la maternità non ci sono giorni per assistere tua figlio a meno che non ci siano gravi motivi di salute. il consiglio è prenderti anche tu malattia...

Anonimo ha detto...

Buon giorno
ho una bimba di un anno..a giugno non mi hanno pagato 3 mesi di 14ma perchè dicono che in maternità anticipata non matura a me non risulta solo nel congedo parentale so che non matura..potete aiutarmi?grazie

Anonimo ha detto...

Buongiorno,
ho inziato una collaborazione da un commercialista (non come praticatantato) e mi è stato chiesto di proporre io quale sarà il mio stipendio. Non ho la più pallida idea di quello che potrei chiedere. premetto che ho una laurea in filosofia e solo 3 mesi di esperienza nel campo fiscale.
Grazie mille

Fabio ha detto...

@anonimo 6 luglio: la 14esima matura solo in maternità obbligatoria...

Fabio ha detto...

@anonimo 7 luglio: se fossi in te, proverei a chiedere un 3 livello del commercio (ma mi accontenterei anche di un 4)... vista la tua scarsa esperienza!

Anonimo ha detto...

ciao fabio,
ho un contatto a tempo indet.sono in malattia da 2 mesi,a scadenza malattia non mi presento a lavoro(perche non ci voglio andare)cosa succede e cosa perdo..grazie mille

Fabio ha detto...

@anonimo 9 luglio: succede che dopo tre giorni vien licenziata in tronco. io credo sia meglio rientrare e dare le dimissioni. così, come vuoi fare tu, rischi di perdere tutto la liquidazione.

Anonimo ha detto...

scusami fabio ma la liqidazione non la ricevo a prescindere visto che e'il mio tfr..maturato in azienda....se do le dimissioni pero non prendo la disoccupazione???giusto sono tre anni che lavoro...aiutami tu ti prego..baci

Anonimo ha detto...

Ciao Fabio, gli eventuali giorni di malattia e i ricoveri ospedalieri fatti nel periodo di preavviso vengono retribuiti normalmente ?I 20 giorni di preavviso che devo dare subiscono modificazioni se in quel periodo sono in malattia?

Anonimo ha detto...

fabio comq. mi chiamo rita faccio parte del settorecommercio...
io lavoro 10 ore al giorno paga 900 euro al mese...percio ti dicevo ch on voglio tornare a lavoro..la titore mi ossessiona mi giudica...

Fabio ha detto...

@rita: capisco la tua situazione e mi spiace molto! però in questo modo rischi di perdere parte della liquidazione (se non rispetti il preavviso, il datore di lavoro può toglierti un percentuale della liquidazione) e soprattutto non puoi chiedere la disoccupazione, poiché ti sei licenziata.

Non dimenticare che se sei in malattia, si sospendono i giorni di preavviso che sono solo quelli effettivamente lavorati.

Anonimo ha detto...

sono rita..
quini domani e il mio ultimo giorno di malattia,
lunedi non mi presento e dopo tre giorni avro' come haidetto un licenziamento in tronco,quindi saro licenziata??e potro fare domanda di disoccupazione giusto?
ho terrore di loro..aiutami bacio

Fabio ha detto...

@rita: ho letto bene il decreto e ti possono licenziare dopo 4 giorni che non ti presenti al lavoro. ma puoi fare la domanda di disoccupazione, perché sarai licenziata per giusta causa.

Anonimo ha detto...

ciao Fabio, la mia azienda, per riassetto organizzativo vuole trasferire piu di 100 persone in un'altra sede del nord,ovvio che e' un licensiamento velato...ma nel caso accettassimo tutti, quali sono le le regole alle quali l'azienda si deve attenere?
parlo ad esempio di vitto alloggio ecc ecc

Fabio ha detto...

@anonimo 13 luglio: se l'azienda sta subendo un riassetto (acquisizione o altro) e decide di trasferirsi, allora non puoi fare nulla. devi trasferirti e accettare le condizioni del datore di lavoro oppure licenziarti. purtroppo non si hanno diritti del tipo vitto e alloggio. al massimo puoi concordare (se accetti di trasferirti) il rimborso dei biglietti dei viaggi...

Mario ha detto...

Ciao a tutti, vorrei sapere come funziona la mobilita e quando è posibile farla, dipende il contratto?, grazie

Fabio ha detto...

@mario: più che altro dipende dall'azienda, dal tuo contratto e poi devi essere iscritto alle liste di mobilità. Faremo presto un post su questo argomento!

Anonimo ha detto...

Ciao fabio,
ho lavorato in un negozio negli ultimi tre anni, in una situazione "amichevole" e non convenzionale (tempo indeterminato part time 10 ore settimanali ma reali 17,30) per cui non mi sono mai posta certe questioni ad esempio il livello che è un sei ma credo che quello che faccio possa essere ricondotto almeno ad un quarto senza contare ore passate a fare ricerche, comunicati stampa, organizzare mostre, pagine fb. Il negozio non può permettersi più un dipendente, mi hanno chiesto di diventare socia ma non posso permettermelo adesso e quindi mi licenziano. Dato che ho gia firmato una busta paga di ferie non godute- perchè ho sempre recuperato i giorni presi- non ho voluto firmare una lettera di dimissioni, vorrei solo tutelarmi un pochino, visto che tutta la situazione assomiglia ad un divorzio straziante, grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 23 luglio: mi spiace per la situazione. fai bene a tutelarti, fai in modo che accolgano le tue richieste prima di firmare. comunque non possono licenziarti su due piedi, specialmente senza motivo. fai in modo solo che non diventi "straziante" come divorzio perché poi potreste farvi male a vicenda.

Anonimo ha detto...

ciao fabio lavoro in cassa in un super e vorrei sapere ogni quante ore ho diritto a una pausa fisiologica e di quanto tempo
grazie 1000

Fabio ha detto...

@anonimo 24 luglio: come per quelli che lavorano davanti al pc, hai diritto a 15 min ogni due ore di lavoro. il problema è trovare un datore di lavoro che le dia...

Anonimo ha detto...

ciao fabio il mio datare di lavoro vuole cambiare l'orario lavorativo; cioè da gioanata come da contratto a turni, può farlo a suo piacere o ci sono delle regole. i dipendenti possono rifiutarsi di fare i turni? anche perchè da un momento all'altro cambia tutta la gestione della vita giornaliera. grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 26 luglio: effettivamente il cambio di orario ci può essere. chiedi spiegazioni anche perchè deve essere fatta una modifica al contratto che tu hai firmato. chiedi anche bene se il cambiamento di turni prevede una maggiorazione della retribuzione (a causa di orari notturni o altro)

Anonimo ha detto...

con una busta paga di 1700 euro lordi (impiegata commerciale IV livello) a quanto ammonta il netto? grazie

Anonimo ha detto...

ciao Fabio sto per firmare un contratto di 36 ore settimanali 4 livello del commercio. mi sai dire quanto è la paga mensile lorda e netta?
grazie

Anonimo ha detto...

ciao scusa volevo un informazione ho un contratto a tempo determinato iniziato l 8/2/2010 e finisce l 8/08/2010,vorrei non rinnovarlo,ma ho diritto cmq alla disocuppazione?i requisiti li ho tutti.grazie ciao

mario ha detto...

Ciao Fabio, vorrei sapere se la liquidazione viene pagata tutta entera o possono spezarla a ratte, se è cosi ce un minimo o maximo di ratte?. grazie

Anonimo ha detto...

ciao ho iniziato a lavorare per questo negozio a marzo cn un contratto determinato .a maggio ho richiesto una settimana di ferie per agosto ma nn hanno mai risposto.20 giorni fa ho rimandato una mail sia ai miei capi in brasile che al commercialista ma non hanno ancora dato una risposta anche se ho la conferma di lettura della mail.volevo chiedere hanno dei tempi di obbligo entro il quale devono rispondere e se non l hanno fatto posso prendere la mia richiesta come approvata?
grazie ciao

Anonimo ha detto...

Ciao fabio,nell'azienda dove lavoro come operaio di 3°livello, per una riorganizzazione del personale,vogliono trasferire parte del personale in un'altra sede quindi io divenetrei responsabile di reparto mantenendo però il livello attuale .è regolare?grazie.

Anonimo ha detto...

Ciao fabio, ho una questione da porti.
Lavoro in un centro commerciale della grande distribuzione come "tecnico di laboratorio" 4° livello, tanto che questa dicitura è riportata anche in busta paga. Leggendo il CCNL commercio però mi sono accorto che il 4 livello è considerato il venditore addetto anche alla sistemazione degli scaffali. Secondo te io che utilizzo macchinari specifici che comportano anche un certo rischio di infortunio e sostanze pericolose varie (solventi e olii) a che livello dovrei essere? anch'io 4° come chi lavora in reparto con meno rischi?
Grazie anticipatamente per la tua risposta.

Anonimo ha detto...

Ciao,
14 anni fà sono stato assunto dall'azienda per cui ancora lavoro. Nel vecchio posto di lavoro (negozio) avevo un 3° livello segnato sul libretto di lavoro ed in busta paga. il nuovo posto, sempre un negozio con la stessa tipologia di merce del vecchio, quindi stesso contratto mi ha assunto prima come 5 livello part time e dopo 3 mesi passato a tempo indeterminato sempre come 5 livello. Era lecita la cosa da parte loro oppure avrebbero dovuto assumermi con il 3 livello riportato sul libretto? se così fosse posso chiedere gli arretrati?

Anonimo ha detto...

CLAIRE: RAGGIUNTO 40 ANNI LAVORO FINE LUGLIO, CON FINESTRE PERCEPIRò PENSIONE CIRCA APRILE 2011, HO MATURATO 180 ORE ROL E 34 GG FERIE SETTORE COMMERCIO 2° LIV. DICONO CHE NON POSSO PRENDERE PERMESSI COME FERIE E CHE LI PERDERò.??? è POSSIBILE? OPPURE SONO OBBLIGATI A PAGARE I PERMESSI?
QUANTO DEVO DI PREAVVISO? LAVORO DA 19 ANNI. POSSO FINIRE PRIMA CON SCIVOLO USANDO FERIE E PERMESSI RESIDUI? SE VOLESSI CONTINUARE A LAVORARE CON QUALI CONDIZIONI/CONTRATTO DOVREI ESSERE RIASSUNTA? GRAZIE PER DELUCIDAZIONI. CLAIRE

Fabio ha detto...

@anonimo 27 luglio: puoi fare un semplice calcolo con la formula che trovi qui http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/03/calcolo-stipendio-da-lordo-netto-in.html

Fabio ha detto...

@anonimo 27 luglio: ci sono stati molti aumenti ultimamente e non è facile starci dietro. cmq dovrebbe essere un lordo di 1.427 euro (40 ore). per 36 ore basta che dividi per le ore. per il netto guarda qui http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/03/calcolo-stipendio-da-lordo-netto-in.html

Fabio ha detto...

@anonimo 27 luglio: non hai diritto alla disoccupazione ordinaria ma solo a quella con requisiti ridotti (http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/02/la-disoccupazione-con-requisiti-ridotti.html)

Fabio ha detto...

@mario: che io sappia la liquidazione (per il privato) è erogata tutta in una tranche.

Fabio ha detto...

@anonimo 29 luglio: la tua situazione è complicata. le ferie ti spettano ma i datori di lavoro possono anche non darle (per esigenze lavorative) e pagarle a fine contratto. ti consiglio di chiedere meglio.

Fabio ha detto...

@anonimo 2 agosto: io ti consiglio di chiedere un aumento almeno di 1 livello, data la nuova responsabilità.

Fabio ha detto...

@anonimo 2 agosto: dipende della tua azienda il livello a cui sei legato. poni questi quesiti a loro e prova a chiedere un aumento.

Fabio ha detto...

@anonimo 2 agosto: dipende se la ragione sociale è diversa nei due contratti che ti sono stati fatti. in questo caso possono abbassarti di livello.

Fabio ha detto...

@claire: i permessi e le ferie ti devono essere pagati prima del termini del contratto. per la pensione, ti conviene chiedere ai patronati che sono aggiornati su tutte le nuove normative.

umberto ha detto...

buongiorno,lavoro come autista presso un'azienda di distribuzione carburante da due anni.dodici ore al giorno guidando un mezzo di 26ton.con tutti i rischi e pericoli e responsabilità che si possono immaginare.sono assunto al livello4 del ccnl commercio come operaio con mansione autista.praticamente la mia paga base si aggira sui 1000euro netti al mese.con le mie brave70-80ore al mese di straordinario riesco a malapena a raggiungere i1700-1750euro al mese.Ora,avrei due domande:é giusto che,alla luce della mansione da me effettivamente svolta in maniera continuativa da due anni,percepisca una paga base cosi bassa,tanto come un commesso di supermercato?E'giusto che i miei straordinari vengano forfettizzati da una trasferta da 19 euro quotidiani? Grazie per un'eventuale risposta,Umberto

Fabio ha detto...

@umberto: lo so, è una vergogna ma il tuo livello è un 4 del commercio ed è tutto giusto quello che ti danno. vista la tua esperienza e il lavoro che svolgi dovresti avere almeno un 3 livello. prova a chiedere!

Anonimo ha detto...

Buongiorno Fabio, mi chiamo Mauro e vorrei chiederti come viene trattato il prossimo 15/8 per chi è sotto contratto commercio. Mi è giunta voce che considerato che il 15/8 cade di domenica si recupera la festività il 16/8.
Confermi?

Fabio ha detto...

@mauro: non si recupera nulla. le festività che cadono di domenica (o sabato per chi non lavora il sabato) sono perse. troverai nello stipendio un leggero aumento proprio per questa perdita!

Anonimo ha detto...

buongiorno Fabio lavoro in un supermercato come comesso di 2°Livello,vorrei sapere se l'orario lavorativo settimanali deve essere a mia conoscienza almeno il sabato precedente o come mi succede gli orari e la mezza giornata di riposo (oltre la chiusura settimaanle)mi vengono comunicati al ultimo momento?

Fabio ha detto...

@anonimo 12 agosto: ti dovrebbero venire comunicati almeno una settimana prima. ci possono essere delle emergenze, ma se è l'abitudine comunicartelo all'ultimo momento non è seria come cosa!

Anonimo ha detto...

Ho un terzo livello, ho verificato , e i termini sono 30 giorni .Ho presentato le dimissioni ieri 12/08, per cui decorreranno i termini dal 16/08? Per cui il mio ultimo giorno sarebbe il 15/09? Tra l'altro ci si puo mettere in malattia senza allungare il periodo di preavviso? Grazie mille

Anonimo ha detto...

sono @anonimo 12 agosto grazie fabio, purtroppo come vedi la serietà in certi casi è un optional..io sono stato trasferito da un supermercato all'altro 1 anno fa e ormai sono 11 anni che faccio questo mestiere.Dove ero prima questo non accadeva, ma in questo punto vendita come mi è stato detto dal responsabile funziona così..scusa ti faccio un' altra domanda è del tutto regolare non farmi fare le ferie che mi aspettano per diritto cioè 26gg ma solo la metà e dover aspettare dai 10 ai 12 mesi per poterle fare?sempre con la risposta che in quel punto vendita fuziona così!!grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 13 agosto: devi contare 30 giorni di calendario da 12 agosto. quindi dovrebbe essere l'11 settembre. però se ti metti in malattia, si blocca il tempo.

Fabio ha detto...

@anonimo 13 agosto: le ferie sono un diritto, ma se per esigenze lavorative ti chiedono di farne la metà, non rimane che accettare. è successo anche a me! puoi però chiedere un periodo di ferie anche fuori dall'estate, così recuperi un pò di ferie non usate.

rino ha detto...

salve ho un contratto in supermercato a 30 ore settimanali mi chiedono se voglio fare 5 orela diomenica in nero io ho rifiutato perchè li voglio in busta e loro mi hanno detto che alllora recupero le ore fatte e pagate la domenica in settimana non percependo nulla è possibile? premetto che io faccio dal lun al venerdi dalle 6.30 alle 10.30 e il lunedi e giovedi dalle 17 alle 20 tot 30 ore settimanali. è normale che se lavoro la domenica devo recuperarla in settimana ????

Fabio ha detto...

@rino: non è proprio possibile fare quello che ti chiedono. la domenica è considerata festivo per il contratto del commercio e quindi ha una retribuzione maggiore rispetto ad un giorno di lavoro normale. se vogliono farti lavorare la domenica, devono farlo in modo regolare e pagarti il dovuto. se vuoi accordati in nero chiedi qualcosa in più di quello che prendi normalmente. Comunque non puoi lavorare la domenica e recuperare nella settimana, è un'assurdità.

Anonimo ha detto...

salve, ho un contratto di 5to livello commercio come aiuto commessa. sono 2 anni e mezzo che lavoro presso la stessa azienda, prima a tempo determinato ora indeterminato. il cambio a 4to livello previsto dal CCNL è a discrezione dell'azienda o dovrebbe essere automatico?grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 20 agosto: ogni tre anni (http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/06/scatti-di-anzianita-commercio.html) ci sono gli scatti di anzianità che ti fanno arrivare alla retribuzione dei livelli superiori.

Anonimo ha detto...

lavoro con contratto commercio e terziario con 40 ore sett,vorrei delle risposte su quanto riguarda lo STRAORDINARIO ,ma ce' un minimo di ore lavorative che il datore di lavoro di puo' obbligare a fare ,ho e'sempre facoltativo . grazie

Anonimo ha detto...

salve, lavoro in un negozio, se non ho acora usato tutti i miei giorni di ferie, il datore di lavoro è tenuto a concedermi tali giorni, magari pianificati e concordati, oppure può non concedermi i giorni che in realta mi spettano?

Anonimo ha detto...

ciao,sono straniera e ho un contratto a tempo indet.che ha inizziato il 5 ottobre scorso,il mio capo ha detto che non ho diritto alle ferie questo anno,sono una adetta alle pulizie 4livello,20 ore settimanali,io continuo a lavorare senza prendermi le ferie ,ma voglio gentilmente sapere se posso farmi pagare queste ferie che mi aspetavano,e quando posso prendere i soldi???mio marito ha tutto il mese di agosto le ferie,ma poi fine mese prende lo stipendio lo stesso...non capisco piu niente....grazie mille.

Anonimo ha detto...

dalla sua risposta capisco che gli scatti di anzianità mi aspettano di diritto secondo contratto, se fosse interessata al cambio di livello, come mi devo comportare? grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 21 agosto: non c'è un minimo di ore di straordinario da fare e neanche l'obbligo di farle. certo che se ti viene richiesto per esigenze produttive (e se ti viene retribuito), sarebbe un errore non farlo.

Fabio ha detto...

@anonimo 21 agosto: certo che puoi prenderti i giorni di ferie che ti spettano ma devono essere concordati con il datore di lavoro. se non ti vengono dati, puoi sempre farti pagare tali giorni.

Fabio ha detto...

@anonimo 22 agosto: tu hai diritto alle ferie visto che lavori da quasi un anno in quell'azienda. se per esigenze lavorative non te le danno, puoi sempre fartele pagare. di solito le aziende cumulano le ferie ma puoi chiedere, almeno dopo un anno, di fartele pagare.

Fabio ha detto...

@anonimo 22 agosto: se vuoi cambiare livello devi concordarlo con il tuo datore di lavoro. di solito l'aumento di livello si lega ad un avanzamento di mansione all'interno dell'azienda.

Anonimo ha detto...

scusate..quanto tempo deve passare prima che il datore di lavoro mi dia il tfr? è un'azienda con meno di 50 dipendenti ed io aveo scelto di lasciare il tfr in azienda. Il mio rapporto d lavoro è finito a fine giugno

Anonimo ha detto...

ho un con contratto commercio e terziario e faccio 40 ore settimanali su 5 giorni e lavoro su 2 turni..... e' per necessita' aziendali capita che si faccia anche il terzo turno dalle 22 alle 6,,,,,,,,,,,,,,, vorrei chiedere ci tocca l'indennita' di turno

Fabio ha detto...

@anonimo 23 agosto: di solito passano 2/3 mesi. se superano i tre mesi, io consiglio sempre di andare a reclamare.

Fabio ha detto...

@anonimo 23 agosto: se il tuo contratto prevede i turni, allora dovresti avere diritto all'indennità, almeno se non specificato diversamente (sempre sul tuo contratto).

Anonimo ha detto...

Ciao Fabio!
Leggo questo blog molto interessante e approfitto della tua conoscenza e disponibilità.

Sono commessa in un piccolo supermercato, contratto commercio indeterminato a 38 ore settimanali. Maturo al mese 1,33ore rol e 2,25ferie.
Per diminuzione del lavoro da mesi mi impongono di fare 30 ore, anche meno. Gli è consentito?

Presuppongo che un giorno lavorativo corrisponda a 6,333ore. Questo conteggio in busta paga mi viene sempre fatto in difetto, è corretto?
Ad esempio: ore lav.154,5 +8rol=162,5 calcolati come i 25giorni che ho effettivamente lavorato, ma sarebbero 25,658... che fine fanno i 0,658gg?

Inoltre anche se i giorni retribuiti sono sempre 26, in busta paga mi trovo spesso ore lavorative in meno e/o giorni lavorati che non coincidono, a volte anche ferie non usufruite!
Ad esempio: ore lav.149,5 +17,5rol=167 cioè 26 giorni, ma io ne ho lavorati 22 come peraltro scritto in busta
Mi sembra di capire che aumentano o diminuiscono rol e giorni lavorati per non pagare straordinari (che raramente vedo) e scalarmi sempre più rol (anche quando non mi servono) che sono di molto in negativo.

Dato che ormai mi aspetto di tutto... non possono scalare i rol dalle ferie, giusto?

Uso il badge/timbratore ma con la busta paga non mi danno mai il conteggio delle ore, me lo trascrivo io. Sarebbe una documentazione valida per una vertenza? Ho tempo sei mesi dall'arrivi della paga, vero?
Grazie, grazie,grazie!
Vale

Anonimo ha detto...

Buongiorno,
ho un contratto del commercio, 1° livello, 11 anni di anzianità.
Vengo mandata in giro per l'Italia per 2-3 giorni a settimana senza percepire alcun tipo di indennità di trasferta.L'azienda sostiene che non ho diritto a nessuna indennità di trasferta perchè non è prevista dal contratto ma ho diritto solo al rimborso delle spese di viaggio e di vitto ed eventuale alloggio.
Mi vengono prenotati viaggi alle 6 del mattino con ritorno anche alle ore 22-23.L'azienda sostiene chè non ho diritto a nessuna indennità perchè le ore di viaggio non contano come ore lavorate.Le mie giornata fuori casa durano anche 14-16 ore.
Grazie

Fabio ha detto...

@vale: rispondo una cosa alla volta. per prima cosa per esigenze organizzative possono diminuirti l'orario di lavoro. ma solo come misura straordinaria che deve essere limitata nel tempo.

non starti a fare quei conti cervellotici con la tua busta paga. i commercialisti che si occupano di buste paga hanno dei software molto evoluti che sbagliano di rado. tieni solo il conto delle ferie e rol e vedi che non te li scalino indebitamente. se hai esaurito i rol allora possono tranquillamente scalare le ferie (se ne hai abbastanza).

per una vertenza di lavoro hai 5 anni prima della prescrizione, ma ti consiglio di farla molto prima...

Fabio ha detto...

@anonimo 25 agosto: purtroppo questa è una triste realtà di chi lavoro spesso viaggiando. anche a me è capitato di tornare da milano a tarda sera e non avere nessuna indennità. purtroppo nel ccnl del commercio è prevista la trasferta solo per chi trasporta merci. per chi fa il tuo tipo di lavoro si devono stipulare degli accordi integrativi con l'azienda. se questa cosa va avanti io ti consiglio di chiedere una cifra forfettaria (tipo 10 euro) a trasferta.

Anonimo ha detto...

salve lavoro in una ditta con contratto commercio e terziario ,lavoro 5 giorni con 40 ore settimanali , vorrei delle risposte che riguarda lo straordinario ….se ci sono delle ore annuali che il datore di lavoro mi puo’ imporre di fare .....e quante sono le ore max che si possono fare . grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 30 agosto: diciamo che non c'è un tetto fissato di ore massime di straordinario. certo che se iniziano ad essere più di 10 ore a settimana, sono tante! io ti consiglio di parlare con il tuo datore di lavoro e di cercare una mediazione (soprattutto se hai problemi a casa).

Anonimo ha detto...

Lavoro in un supermercato a turni come contabile. 6 giorni la settimana. Mi hanno messo nell'orario 4 ore di permessi senza che io glieli abbia chiesto. Mi hanno detto che il datore di lavoro lo può fare.

Fabio ha detto...

@anonimo 31 agosto: dovresti spiegarti meglio... ti hanno messo nell'orario i permessi, nel senso che non hai addebitato 4 ore di permessi senza che li hai usati? in tal caso non si può fare, protesta e fatteli reintegrare nella prossima busta paga.

Anonimo ha detto...

Chiarisco il commento precedente: mi hanno obbligato ad usufruire di 4 ore di permesso senza che io li abbia richiesti. Mi hanno detto che questo può avvenire per esigenze aziendali.

Fabio ha detto...

@anonimo 31 agosto: allora in questo caso il datore, per esigenze aziendali, può farti prendere dei permessi e anche delle ferie (per esempio per chiusura aziendale), senza richiesta da parte tua.

Anonimo ha detto...

veramente non c'è nessuna chiusura aziendale. Sono da 30 anni che lavoro in quest'azienda, il supermercato procede a gonfie vele, non chiude nè per ferie, nè per fine attività. Il direttore mi accennava solamente ad un calo di fatturato.La richiesta poi è stata solamente verbale. Non vorrei che avendo parecchie ore di permessi a mia disposizione questa non fosse la prima di tante per eliminare le mie ore disponibili.Posso appigliarmi a qualche articolo del CCNL per vedere qualche specifica sia a mio e sia a loro favore?

Fabio ha detto...

@anonimo 31 agosto: non ci sono appigli. se il direttore vuole, può anche obbligarti per esigenze aziendali a prenderti tutti i venerdì pomeriggio di permesso (come è successo a diverse persone che conosco), solo per farti scalare i permessi accumulati e non pagarteli...

Anonimo ha detto...

lavoro in un'azienda con contr. commercio, da otto anni e ho sempre lavorato in giornata, ora nuove disposizione fanno si che il nostro orario di lavoro sia per due settimane in giornata e la terza di pomeriggio dalle 12:00 alle 20:00. Dobbiamo accettare? e poi dobbiamo fare otto ore consecutive senza pausa?

Fabio ha detto...

@anonimo 31 agosto: il datore di lavoro per esigenze aziendali può modificare l'orario di lavoro. purtroppo non ci puoi fare nulla. l'unica cosa è che non possono farti lavorare otto ore senza una pausa di almeno 30 o 45 minuti.

Anonimo ha detto...

Premetto che noi non abbiamo i sindacati...Ma non dovrebbe esserci una riunione dove ci spiegano le esigenze di questi cambiamenti? e questi orari verrebbero considerati come turno e quindi pagati di più, oppure è solo un modo da parte dell'azienda per avere una maggiore copertura delle ore di lavoro evitando di farci fare straordinari? Questa situazione riguarderebbe solo un reparto, perché in altri, hanno comunicato ai dipendenti che dovranno fare turni alterni, con una prima settimana dalle 7 alle 13 (sette ore) più il sabato cinque ore, arrivando così alle quaranta ore settimanali, mentre il secondo turno dalle 12 alle 20 (otto ore), di conseguenza chi è di mattina è costretto a lavorare il sabato. Non mi sembra corretto che ad un certo punto ti obblighino a cambiare orari sconvolgendo la vita familiare, ma è possibile che nessuno tenga presente che chi ha dei figli si scontra con delle difficoltà organizzative tutti i giorni? scusate lo sfogo!

Fabio ha detto...

@anonimo 01 settembre: niente scuse, capisco (e capiamo) lo sfogo! purtroppo questi cambiamenti le aziende possono farli senza troppi problemi. io vi consiglio di andare a parlare con la direzione per cercare una mediazione.

Anonimo ha detto...

E' obbligo del datore di lavoro fornire al lavoratore il colloquio annuale di valutazione?
Sopratutto se per 10 anni è stata fatto con esiti estremamente positivi e poi sospeso(da 3 anni) in concomitanza con l'inizio di una serie di azioni intimidatorie e vessatorie volte all'allontanamento spontaneo del lavoratore.
Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 3 settembre: che io sappia non è d'obbligo ma dipende dalle aziende a dalla dirigenza.

Anonimo ha detto...

Buon giorno, ho un contratto del commercio e lavoro presso un società d'informatica, mi è stata data un auto aziendale che uso tutti i giorni,"il carburante è a mio carico", ho cambiato il comune di residenza e volevo gentilmente sapere se ho la possibilità di chiedere un rimborso per i km in più che faccio, grazie mille

Fabio ha detto...

@anonimo 3 settembre: le spese di viaggio, in caso di trasferte, vanno rimborsate. ma nel tuo caso è diverso: diciamo che non è previsto nulla nel contratto del commercio che copra la tua richiesta. queste sono questioni che ogni azienda tratta a suo modo ed è meglio provare ad accordarti direttamente con loro.

Andrea ha detto...

Sono inquadrato con il CCNL commercio III livello, part time 50% (ossia 20ore a settimana: 4ore al giorno x 5gg dal lun al ven).
Quante ferie maturo ogni mese?
Quanti giorni di ferie mi devono essere scalati se sto un'intera settimana a casa?
Grazie del servizio, veramente apprezzato!

Anonimo ha detto...

Sono commessa presso un negozio di abbigliamento.
Quest'anno, a causa di lavori di ristrutturazione del punto vendita il datore di lavoro ci ha imposto 5 settimane di ferie e adesso ce le vogliono decurtare dal nostro monte ore. Mi domando se tale procedura sia corretta, dato che si tratta di un'esigenza aziendale.

Fabio ha detto...

@andrea: con un full time hai 26 giorni di ferie l'anno. con un part time a 20 ore esattamente la metà e purtroppo per il commercio se stai una settimana sola ti vengono scalati 5 giorni di ferie ma se stai una settimana + 1 giorno, allora la settimana viene calcolata come 6 giorni di ferie. comunque per le ferie e altro trovi tutto in questo nuovo blog che abbiamo creato per il commercio http://contrattocommercio.blogspot.com/

Fabio ha detto...

@anonimo 4 settembre: certo che è corretta... quando un azienda chiude (per chiusura estiva o altro), vengono decurtate le ferie del lavoratori.

Anonimo ha detto...

Buongiorno.
Sono commessa in un ortofrutta con contratto commercio 38 ore.
Da più di un anno a questa parte me ne fanno fare quasi sempre 30 facendomi fare anche turni di sole due ore. Possono?
Inoltre mi hanno scalato ore di rol come giorni di ferie (6,34 ore le fanno corrispondere ad un giorno), ma rol e ferie non sono pagate nella stassa maniera...
Ho sempre fatto sostituzioni negli altri punti vendita a 24,13 e 8 km dalla mia sede senza avere nessun rimborso, ora farò due mesi di sostituzioni a 31 km e finalmente mi pagherranno un rimborso, ma solo del treno, l'autobus lo dovrò pagare io...
Grazie della risposta.
Chiara

Andrea ha detto...

@Fabio
Quindi, ipotizzando che prendo sempre e solo una settimana alla volta, in un anno di calendario ho diritto a 5 settimane di ferie e mi avanza un giorno per farmi un weekend?
Mi sembrano un po' troppe... non che mi faccia schifo la cosa, pero' coi tempi che corrono mi sembra stranamente vantaggioso questo trattamento, specie in confronto ai metalmeccanici che hanno "solo" 4 settimane di ferie!

Fabio ha detto...

@andrea: ti rimando alla risposta che ho dato qui http://contrattocommercio.blogspot.com/2010/08/ferie-contratto-del-commercio.html

Giusi ha detto...

Ciao,
io volevo fare una domanda se possibile.
La mia azienda è stata venduta a una multinazionale che prevede dei tagli. Io sono impiegata V livello, tempo indeterminato, pt 80% e sono in azienda da 2 anni (a tempo indeterminato), mentre in precedendenza ho fatto un tirocinio di un anno sempre per questa azienda. Il primo anno e mezzo di contratto a tempo indeterminato, avevo un pt 50%.
Esistono dei criteri oggettivi su cui calcolare la buonuscita? A quanto potrei mirare? Premessa: non ho familiari a carico e mi sono laureata quest'anno.
Grazie!

Fabio ha detto...

@giusi: la questione della buonuscita non ha criteri oggettivi. dipende dai dirigenti della nuova azienda. però con un contratto a tempo indeterminato, io vorrei almeno 8-12 mesi di stipendio.

Giusi ha detto...

Grazie mille per la risposta!

Anonimo ha detto...

SALVE
ho fatto domanda per tre settimane nell'esercito e sono stata ammessa ma ho un contratto a tempo indeterminato, come devo comportarmi con la mia azienda? la mia azienda mi permetterà di assentarmi per tre settimane per svolgere questo stage?
come funziona?
grazie anticipatamente

Fabio ha detto...

@anonimo 8 settembre: in questo caso ti conviene parlare con il datore di lavoro e chiedere le ferie (magari anticipandole se non le hai maturate).

Fabio ha detto...

@chiara: scusa per il ritardo nella risposta. non possono diminuirti senza ragione le ore di lavoro, soprattutto in maniera così continua.
per quanto riguarda rol e ferie, sono pagati allo stesso modo quando vengono liquidati.
purtroppo per il rimborso, dipende dal datore di lavoro e dal contratto (se prevede sostituzioni o trasferte), comunque se ti rimborsano il treno, devono anche rimborsarti il biglietto del bus, sono sempre trasporti utilizzati per recarsi alla sede di lavoro.

Anonimo ha detto...

Buongiorno Fabio, ho un piccolo quesito: sono impiegata in una piccola ditta nel settore commercio ed ho chiesto di partecipare ad un concorso pubblico. Quando ho ricevuto la lettera di invito con la specifica dei giorni nei quali avrei dovuto partecipare ai test psico-attitudinali, ho comunicato in ditta che sarei stata assente per 4 giorni. Al mio rientro ho portato il certificato del Ministero con cui si dichiarava che avevo partecipato a questo concorso. Ho diritto al permesso retribuito? Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 9 settembre: per studio o per partecipare ad un concorso, puoi richiedere fino a 5 giorni l'anno di congedo retribuito.

Anonimo ha detto...

CIAO FABIO , volevo chiederti a che distanza può essere trasferito un dipendente .
lavoro nell' ambito del mobile , si può superare i 50 km dal luogo di lavoro ?

Fabio ha detto...

@anonimo 10 settembre: non c'è un massimo di km per il trasferimento. se è per esigenze aziendali, possono anche trasferirti in un altra città. se non puoi rifiutare, allora prova a chiedere qualcosa in cambio (come un aumento).

Marco ha detto...

Ciao Fabio,

sto per essere assunto in un'azienda come product sales manager. Sono neolaureato ma ho già una piccola esperienza di 4 mesi.

Vogliono assumermi con il contratto del commercio 4 livello. Da questo sito invece vedo che dovrebbe essere il 1 livello per la mia qualifica.. è corretto?

Fabio ha detto...

@marco: qui trovi tutte le descrizioni dei livelli nel commercio (http://contrattocommercio.blogspot.com/2010/08/contratto-commercio-livelli.html). cmq per la tua posizione, vista l'esperienza io chiederei almeno un 3° livello.

stefania ha detto...

Per favore aiutatemi. Sono impiegata part time al 50% contratto commercio, da febbraio la società per cui lavoro anzichè farmi lavorare 4 ore mi fa fare solo 3 ore (avevo troppe ore di permesso da fare). Ora le ore sono finite e mi fanno fare sempre 3 ore peccato che le ore che non faccio mi vengono detratte dallo stipendio!!! Mi sono lamentata ma mi è stato detto che se non mi va bene me ne posso anche andare....Posso fare qualcosa??? Sono unica dipendente.

Anonimo ha detto...

salve volevo chierdere ho un contratto commercio e terziario e lavoro in questa ditta da circa 8 anni ,ho lasciato il tfr in ditta ,come ho intenzione di comprare casa posso avere il tfr che ho maturato fino a ora .grazie

Fabio ha detto...

@stefania: purtroppo in queste situazioni non è facile dare consigli, soprattutto in un'azienda così piccola. viste le troppe ore di permesso, è normale che te le scalino. ma ora che son finite, non è possibile farti continuare a 3 ore detraendoti dallo stipendio 1 ora. il tuo contratto prevedere 4 ore di lavoro e deve essere rispettato a meno di esigenze aziendali diverse. io ti consiglio di parlare con il datore di lavoro ed eventualmente con un legale esperto di diritto del lavoro.

Fabio ha detto...

@anonimo 12 settembre: il tfr ti spetta alla fine del tuo rapporto di lavoro. per comprare casa devi prendere un mutuo.

Anonimo ha detto...

ciao.sono romena e lavoro da 4 mesi come commessa in una panetteria.il mio titolare non mi ha ancora assunta,dicendomi che ci sono dei problemi per mettermi in regola(burocratici)...e verro?

Francesco ha detto...

Salve. Dal contratto nazionale del commercio non riesco a ricavare una risposta al quesito di seguito. Può un'azienda richiedere uniteralmente (quindi senza esplicito consenso del lavoratore) il recupero delle ore di straordinario (straordinario espressamente richiesto dall'azienda stessa)? Grazie anticipatamente. Francesco

Fabio ha detto...

@anonimo 16 settembre: non credo sia vero. è più probabile che ti voglia tenere in nero.

Fabio ha detto...

@francesco: puoi spiegarti meglio? non capisco cosa vuoi dire con recupero delle ore di straordinario.

francesco ha detto...

Intanto grazie per la risposta praticamente immediata. Significa che l'azienda invece di pagare le ore di straordinario (con le dovute maggiorazioni se si tratta di lavoro notturno o festivo) obbliga il dipendente al recupero delle stesse tramite ferie/permessi vari. Grazie ancora

Fabio ha detto...

@francesco: teoricamente (dico teoricamente) questo non è fattibile. le ore di lavoro straordinario doverebbero essere pagate. ci sono casi in cui viene dato un forfettario per gli straordinari prestati dal dipendere (la cifra è riportata nel contratto). ma non credo sia il tuo caso. se lo fanno purtroppo devi accettarlo, anche perchè molte società non danno neanche il recupero (ferie/permessi).

Anonimo ha detto...

complimenti per il blog. io sono assunto con un part time al 47,62% ccnl commercio. lavoro su turni di 8 ore comprensivi di festivi, h24. E' normale che sul contratto (lettera di assunzione) firmato non sia indicato l'orario di lavoro e i giorni? è solamente scritto che il mio orario sarà suddiviso in 3 turni alla settimana per un totale di 80 ore al mese... non è scritto altro e nemmeno la tipologia di part time. in realtà i turni me li mettono come gli pare e sempre della durata di 8 ore come il personale full time. La domenica di ferragosto lavorata mi è stata retribuita solo la festività non goduta, non dovevano retribuirmi inoltre le ore lavorate + 30%, praticamente un altro giorno in più oltre alla festività non goduta? scusate se sono prolisso, grazie per la pazienza e per la cortesia se avrete modo e tempo di rispondere. saluti, davide

Fabio ha detto...

@davide: è molto strano che non abbiano messo l'orario di lavoro nella lettera di assunzione. di solito viene riportato. purtroppo ormai hai firmato (io consiglio sempre di portare ad un consulente del lavoro la lettera prima di firmarla).
comunque se hai lavorato a ferragosto, ti spetta la paga più l'indennità di festività.
ti conviene poi parlare con i tuoi responsabili per chiarire la faccenda dei turni.

Anonimo ha detto...

Ciao Fabio,
abbbiamo ricevuto una mail dall'amministrazione:
"In base al contratto collettivo del commercio le FERIE spettanti sono di 21.67 giorni annui, mentre i ROL sono di 57 ore annue."
Non mi ritrovo in quello che scrivono, preciso che lavoriamo 5 giorni la settimana (lun-ven).
E' giusto quello che scrivono, pensavo che avessimo 26 giorni e 56 ore + 16 (siamo oltre i 15 dipendenti).
Grazie mille del tuo commento

Fabio ha detto...

@anonimo 17 settembre: sul nostro nuovo blog http://contrattocommercio.blogspot.com/ trovi tutte le informazioni sulle ferie e il testo unico del contratto commercio. scaricalo e stampa l'articolo in cui parla delle ferie (26 giorni). così vediamo cosa dicono...

Cristina ha detto...

Sono assunta da marzo 2010 presso un negozio con un contratto tempo determinato 6 mesi 4 livello, che mi sarà rinnovato di altri 6 mesi in questi giorni. Non mi è chiaro se mi spetta un aumento mensile in busta. Se si a quanto corrisponde mensilmente? Grazie

Fabio ha detto...

@cristina: non ti spetta un aumento in busta paga. l'aumento è da contratto, ed è stato dato con il mese di settembre 2010.

Anonimo ha detto...

salve sono un magazziniere di 5 livello e sono assunto a tempo indeterminato da 25 mesi.c'è un tempo specifico in cui c'è uno scatto al 4 livello o decide l'azienda.?grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 20 settembre: gli aumenti avvengono ogni due anni di anzianità in azienda. ma per il passaggi di livello, quello lo decide l'azienda.

Anonimo ha detto...

Salve.Lavoro per una Onlus nel settore spettacolo. Dopo 20 anni di lavoro a tempo determinato mi hanno confermata a tempo indeterminato ma sempre part-time (20 ore settimanali divise in 2 ore mattina e 3 pomeriggio).
Il contratto (CCNL) prevede mansioni specifiche amministrative nonchè organizzative e talvolta anche legate all'attività artistica (del tipo correttrice di bozze dei manifesti artistici, autista per artisti). Dopo tanti anni e tanta fedeltà (orari oltre previsto, giorni festivi), a quale livello avrei diritto? Insomma, come onestamente dovrei essere inquadrata?
La busta paga di luglio mi ha dato un netto di 670 euro...e con queste cifre non si può vivere. Del resto non ho possibilità di trovare altro considerando l'orario impostomi (diviso in mattina e pomeriggio).
Cordiali saluti ed un grazie anticipato.

Fabio ha detto...

@anonimo 20 settembre: capisco il tuo problema. secondo quello che mi hai detto, dovresti avere un terzo livello del commercio, cosa che immagino tu abbia visto lo stipendio. purtroppo con un part time è difficile vivere.

Anonimo ha detto...

buongiorno, rispetto al Contratto dei trasporti, il contratto del commercio è meno vantaggioso?
a quando risale l'ultimo contratto del commercio?

Fabio ha detto...

@anonimo 23 settembre: il contratto dei trasporti ha vantaggi per chi fa quel lavoro, altrimenti il commercio è uno dei contratti più diffusi e gli ultimi aumenti risalgono al 2010 (l'ultimo c'è stato proprio a settembre 2010).

Anonimo ha detto...

Ciao sono riuscita ad uscire da azienda dove succedeva di ogni...ed ora mi trovo in altra azienda finalmente realizzata... ti scrivo non per me ma per una situazione a dir poco tragica che sta accadendo ora al mio ex collega ...stanno facendo di tutto per far si' che si licenzi dopo anni di lavoro solo perchè antipatico ai capi perché dicono "caratterialmente" diverso: pressioni psicologiche di ogni tipo , tutti i colleghi contro di lui, costretto dall'ufficio a spostarsi al lavoro in magazzino , obbligato a stare a casa e fare giorni di ferie decisi dall'azienda giustificati con calo di lavoro anche se in realta' l'azienda è in ripresa e poi a dover fare tutto il lavoro effettivamente tutto insieme in un unico giorno e non per ultimo addirittura ricovero in ospedale dopo crisi respiratoria per lite fra lui e i capi ...cose veramente assurde..!!! fra l'altro l'azienda ha fatto di tutto in questi ultimi mesi per ridurre i dipendenti entro le 15 persone giusto per poter cosi' licenziarlo senza problemi !!! si puo' fare qualcosa? vedo da fuori questa situazione e mi sembra surreale soprattutto perchè agurare addirittura ad una persona di finire in ospedale ...!!! c'è una soluzione ? possono realmente licenziarlo da un giorno con l'altro nonostante un contratto a tempo indeterminato? e trattarlo cosi' con pressioni psicologiche di ogni genere ?..una persona che ha sempre lavorato ..grazie fatemi sapere vorrei in qualche modo vedendo da fuori questa situazione poterlo aiutare dato che lui essendo troppo dentro alla cosa non vede alcuna soluzione se non licenziarsi prima lui .

Fabio ha detto...

@anonimo 27 settembre: il tuo racconto è sconvolgente e ho voluto pubblicarlo anche per far conoscere a tutti alcune situazioni che si reputano impossibili.
mi è capitato già altre volte di sentire storie simili e purtroppo la risposta è SI! le aziende possono fare questo e altro, e noi lavoratori non siamo tutelati come dovremmo in questi casi.
possono licenziarlo anche con un indeterminato solo con le lettere di richiamo (dopo 3 scatta il licenziamento) oppure forzandolo alla dimissioni con le tecniche che hai descritto sopra. digli di tenere duro, non c'è altra soluzione. se non ce la fa, vada a parlare con i datori di lavoro per cercare un accordo (di tipo economico) per le dimissioni. almeno se deve andarsene si faccia dare una bella cifra (diciamo 12 mesi di stipendio + TFR).

Anonimo ha detto...

..nooooo ...è proprio cosi' , pensavo che giunti ormai al 2010 certe ingiustizie si potessero fermare ...!! sai io sono riuscita a togliermi da quest'ambiente che non giustificavo piu' e comunque a prendere con coraggio il volo in una nuova realta' e con molte soddisfazioni ma il fatto è che... ci sono persone che passano una vita a "lavorare" per farsi apprezzare in un ambiente lavorativo che poi li "declassa" con un niente e li taglia fuori da un giorno con l'altro solo per il gusto di farlo senza alcun rispetto umano ...cmq una lettera di richiamo so che è gia' stata ricevuta , quindi ne mancano 2 ...!! alle lettere si puo' rispondere si possono rifiutare o hanno comunque il loro effetto ? e l'azienda puo' comunque obbligare a stare a casa quando lo decide giustificando con calo di lavoro anche se in realta' non c'è ?...inoltre sotto i 15 dipendenti è ancora piu' veloce l'eliminazione ...? vero? grazie scusa lo sfogo ...una "Paladina" disillusa..che un giorno cambino le cose.... !! grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 27 settembre: le lettere di richiamo non si possono rifiutare ne rispondere. è una grave mancanza del lavoratore che viene punita. dopo 3 lettere scatta il licenziamento.
per quanto riguarda le ferie, l'azienda può chiedere al lavoratore di restare a casa in ferie forzate per calo di produzione.
sotto i 15 dipendenti, il licenziamento è molto più facilitato, ma non così semplice comunque.
rimane l'idea di parlare con i datori di lavoro e provare a trovare un accordo.

Anonimo ha detto...

salve, ho un contratto part-time orizzontale firmato nel 92 , nel 2000 ho firmato un accordo tra le parti che prevede un giorno di riposo e otto ore al sabato. L'azienda non vuole farmi tornare alle 4 ore giornaliere;io non posso appellarmi al fatto che in busta paga c'è scritto part-time orizz.?

Fabio ha detto...

@anonimo 28 settembre: che orari fai ora? puoi appellarti al tuo contratto, ma se l'azienda dice che per problemi di produzione ha bisogno di te in diversi orari, non puoi fare nulla.

Anonimo ha detto...

SE IO SONO IN ASPETTATIVE E TROVO UN ALTRO LAVORO E FIRMO CON QUESTI ALTRI MA NEL POSTO CHESTO PER LASCIARE MI FANNO UNA CONTROPROPOSTA ANCHE SE HO GIA FIRMATO ..DI LA .. POSSO NO PRESENTARMI?ANCHE SE HO GIA FIRMATO UN CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO?

Fabio ha detto...

@anonimo 30 settembre: non ti sei spiegato molto bene.
comunque durante il periodo di prova (almeno 45 giorni lavorativi) ti puoi licenziare senza preavviso. eventualmente licenziati il primo giorno...

Anonimo ha detto...

Contratto a tempo determinato,commessa 4 livello,devo fare una trasferta...non vorrei ma sul contratto risulta che se hanno bisogno altrove possono mandarmi...sono costretti a pagarmi quantomeno i km,visto che sono altri 20 in più?

Fabio ha detto...

@anonimo 30 settembre: esatto, devono pagarti la trasferta.

Anonimo ha detto...

Salve, lavoro come "addetto alla squadra notturna", ovvero controllo e coordino il personale di una cooperativa che si occupa del rifornimento degli scaffali dalle 21:00 alle 04:30.In questo periodo sono l'unico dipendente della mia azzienda ad essere presente in magazzino, e alle 04:30 chiudo il magazzino di cui ho chiavi e codici.
Sono inquadrato con il 4° livello, e svolgo questa mansione, non per sostituzione, da oltre un anno. Posso chiedere che mi sia riconosciuto un livello superiore? E se si quale?

grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 1 ottobre: il 4 livello è un po' poco per il lavoro che svolgi. spero di riconoscano almeno il notturno! comunque il 3 livello è più consono, ma se fosse in te io chiederei almeno un 2 livello.

Anonimo ha detto...

Si l'unica maggiorazione che ho è il 15% di notturno.... Inoltre adesso devo anche scaricare i bilici, con consegna abbinata, alle 01:00 da noi e alle 05:00 presso un altro magazzino.
A chi posso rivolgermi per conoscere il giusto iter per richiedere almeno il 3°?
L' R.S.U. del mio magazzino è a conoscenza di tuta la faccenda, ma per poter stipulare accordi, fa finta di nulla e mi lascia in questa situazione.

Grazie ancora.

Fabio ha detto...

@anonimo 1 ottobre: non esiste un iter. devi andare dal tuo datore di lavoro e chiedere un aumento di livello. chiedi sempre più di quello che vuoi, così magari poi ti accordi per un aumento di stipendio e non di livello ma è già qualcosa. di solito fanno molto difficoltà ad aumentare i livelli.

Anonimo ha detto...

sono assunta a tempo indeteminato a 24 ore la sett, mio nonno è morto stanotte mi spettano i 3 gg per lutto? la mia ditta si può rifiutare?

Fabio ha detto...

@anonimo 3 ottobre: certo che ti spettano, trovi tutto qui! http://contrattocommercio.blogspot.com/2010/09/contratto-commercio-permessi-per-lutto.html

Anonimo ha detto...

se sono un quarto livello e mi viene proposto di cambiare lavoro ma sempre nel commercio, il mio livello può partire di nuovo da un quinto o per legge devono assumermi al quarto?

Fabio ha detto...

@anonimo 4 ottobre: se è un nuovo lavoro e un nuovo contratto, potrebbe partire anche da un 6° livello.

Anonimo ha detto...

SALVE,SONO ASSUNTA IN UNA SOCIETA' COOPERATIVA DA 8 ANNI COME IMPIEGATA AMMINISTRATIVA A TEMPO INDETERMINATO PER 40 ORE SETTIMANALI. E' POSSIBILE ESSERE ANCORA AL V°LIVELLO?HO LETTO LE MANSIONI CHE SPETTANO A UN V°LIVELLO E SONO DECISAMENTE DIVERSE DA I COMPITI CHE HO SEMPRE ESEGUITO IO PER L'AZIENDA.COME POSSO FARE PER ESSERE TUTELATA E AVERE CIO' CHE MI SPETTA?TUTTI I TENTATIVI VERBALI FATTI SONO STATI INVANI.GRAZIE

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 591   Nuovi› Più recenti»