4.000 euro per i collaboratori a progetto disoccupati

La finanziaria 2010 ha riservato una novità per chi ha lavorato con un contratto a progetto: fino a 4.000 euro di indennità per i disoccupati.

Veniamo subito più allo specifico dei requisiti: per godere di questa una tantum, i collaboratori a progetto devono risultare iscritti alla gestione separata.

Devono aver lavorato per un unico committente, o datore di lavoro, con un reddito (nel 2009) compreso tra 5.000 e 20.000 euro.

I lavoratori a progetto poi, per avere questa indennità, devono essere senza contratto di lavoro, cioè disoccupati, da almeno due mesi.

L'indennità una tantum è pari al 30% del reddito percepito nel 2009, per una somma comunque non superiore a 4.000 euro.

Se volete fare domanda, qui trovate il modulo per l'indennità di disoccupazione dei lavoratori con contratto a progetto.

, , , , ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

3 commenti :

  1. buongiorno
    ho una signora che viene a fare le pulizie 3 ore alla settimana da 5 anni a 8.50 euro/ora. Ha rifiutato fermamente la regolarizzazione in quanto andrebbe a prendere molto meno. Adesso rivendica ferie pagate e tredicesima...Come devo comportarmi?
    Grazie

    RispondiElimina
  2. @anonimo 12 luglio: hai sbagliato, si deve sempre mettere in regola. ora ti conviene farti assistere da un legale.

    RispondiElimina
  3. E' vero, ho sbagliato.
    Purtroppo nessuna colf accetta l'assunzione per 3 ore a settimana, quindi avrei dovuto continuare a fare i lavori in casa da sola!
    E tuttora rifiuta l'assunzione!!!

    RispondiElimina