Assegni familiari - Requisiti

Quali sono i requisiti per ottenere gli assegni familiari. Ecco le categorie a cui spettano:
  • ai lavoratori dipendenti in attività;
  • ai disoccupati indennizzati;
  • ai lavoratori cassintegrati;
  • ai lavoratori in mobilità e impiegati in lavori socialmente utili;
  • ai lavoratori assenti per malattia o maternità;
  • ai lavoratori richiamati alle armi;
  • ai lavoratori in aspettativa per cariche pubbliche elettive e sindacali;
  • ai lavoratori dell'industria o marittimi in congedo matrimoniale;
  • alle persone assistite per tubercolosi;
  • ai pensionati ex lavoratori dipendenti;
  • ai caratisti imbarcati sulla nave da loro stessi armata, agli armatori e ai proprietari armatori;
  • ai soci di cooperative.

L'assegno per il nucleo familiare spetta anche ai lavoratori con contratto di part-time. Qui trovate il modulo per la domanda.

Nell’attribuzione degli assegni familiari non vengono considerati i seguenti redditi:
  • le pensioni tabellari ai militari di leva vittime di infortunio;
  • le pensioni di guerra;
  • le rendite Inail;
  • le indennità di accompagnamento agli inabili civili, ai ciechi civili assoluti, ai minori invalidi non deambulanti;
  • le indennità ai ciechi parziali e ai sordi prelinguali;
  • le indennità di frequenza ai minori mutilati e agli invalidi civili;
  • gli assegni di invalidità sulle pensioni privilegiate dello Stato;
  • le indennità di accompagnamento ai pensionati di inabilità Inps;
  • le indennità di trasferta per la parte esclusa da Irpef;
  • i trattamenti di famiglia;
  • i trattamenti di fine rapporto o loro anticipazioni;
  • gli arretrati delle integrazioni salariali.

[Aggiornamento del 01/06/2016] Sono stati pubblicati dall'Inps gli importi 2016 degli assegni familiari per i lavoratori dipendenti e autonomi.

, , ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

18 commenti :

  1. Se due persone non sposate ma conviventi hanno un figlio, entrambi i genitori possono chiedere gli assegni familiari?

    RispondiElimina
  2. @anonimo 19 ottobre: no, solo uno dei genitori può richiedere l'assegno.

    RispondiElimina
  3. Un'altra domanda, il modulo per la richiesta degli assegni familiari è lo stesso per coniugati e conviventi o ci sono moduli diversi? grazie

    RispondiElimina
  4. @angela: è lo stesso, c'è solo una spunta che devi mettere nel modulo.

    RispondiElimina
  5. ciao io mi chiamo Helga sono un 3°livello nel contratto del commercio, ho un figlio di 9 anni e percepivo l'assegno di 90$circa fino a luglio2009 dopodichè mi sono sposata con un altro uomo(non il padre)e il max dell'assegno è 25$ circa. A luglio di quest'anno abbiamo avuto una bimba e l'assegno per la piccola l'ha richiesto lui. E' possibile che io per mio figlio prenda solo questa cifra? Grazie

    RispondiElimina
  6. @helga: l'assegno è diminuito perché si vede che ora è a carico anche di tuo marito. prova a chiedere al commercialista che si occupa delle vostre dichiarazioni dei redditi il modo migliore per avere l'assegno pieno.

    RispondiElimina
  7. Salve vorrei sapere se l'importo erogato per l'assegno familiare dal datore di lavoro può variare in base alle ore lavorate... esempio a Dicembre ho 15 giornate lavorative (120 ore) e mi ritrovo nella busta paga esattamente la metà dell'assegno preso nel mese di Novembre con 21 giornate (168 ore) Grazie....

    RispondiElimina
  8. @anonimo 26 gennaio: chiedi spiegazioni al personale, non dovrebbe variare con le ore lavorate.

    RispondiElimina
  9. Ciao, convivo con il mio compagno e abbiamo un bimbo io ho gia preso l assegno di maternita' dal comune di residenza perche' sono disoccupata, il mio compagno puo' comunque chiedere l'assegno familiare per il piccolo? grazie

    RispondiElimina
  10. @anonimo 10 maggio: sinceramente non credo ma ti conviene chiedere ad un caf o patronato.

    RispondiElimina
  11. Salve, a settembre 2011 e' nato mio figlio e io lavoro da giugno 2010 a tempo indeterminato con busta paga di euro 1500, convivo e la mia compagna non lavora. premetto che nel 2009 ero un libero professionista e che ho chiuso l'anno con un reddito pari a 0. la mia domanda e' mi spettano gli assegni? e da quando? la ringrazio in anticipo massimiliano.

    RispondiElimina
  12. @massimiliano: io credo tu ne abbia diritto ma è una faccenda un po' complessa. ti conviene andare in un caf o patronato e portare tutte le denunce dei redditi e far fare la domanda da loro.

    RispondiElimina
  13. Separata legalmente con affido condiviso,2 figli di 15 e 14 anni,ke da 2 mesi sono andati a vivere col padre per 1 anno;posso ancora percepire io gli assegni familiari...Grazie Lisa@

    RispondiElimina
  14. sono da poco sposato,e mia moglie lavora,mi spetta qualcosa come assegni familiari o niente???

    RispondiElimina
  15. @anonimo 16 gennaio: se tua moglie lavora non ti spetta nulla.

    RispondiElimina
  16. Buongiorno..sono incinta al 5 mese..alla fine di febbraio mi scade il contratto ed ovviamente non é stato rinnovato.i sindacati mi hanno detto di andare in disoccupazione fino all'inizio della maternità obbligatoria, e poi ritornare in disoccupazione. Mio marito dal 1 marzo puo fare richiesta dell'assegno familiare per me? Grazie mille..

    RispondiElimina
  17. @anonimo 26 febbraio: ti consiglio di sentire l'inps.

    RispondiElimina