05 maggio 2010

Colf e badanti - Orario di lavoro

Nel contratto colf e badanti e per i lavoratori domestici, l'orario di lavoro è quello concordato fra le parti e consiste in:
  • 10 ore giornaliere, non consecutive, per un totale di 54 ore settimanali, per i lavoratori conviventi;
  • ore giornaliere, non consecutive, per un totale di 40 ore settimanali, distribuite su 5 giorni oppure su 6 giorni, per i lavoratori non conviventi
I lavoratori conviventi inquadrati nei livelli C, B e B super, nonché gli studenti di età compresa fra i 16 e i 40 anni frequentanti corsi di studio al termine dei quali viene conseguito un titolo riconosciuto dallo Stato o da Enti pubblici, possono essere assunti in regime di convivenza anche con orario fino a 30 ore settimanali; in questo caso il loro orario di lavoro dovrà essere articolato in una delle seguenti tipologie:
  • interamente collocato tra le ore 6.00 e le ore 14.00
  • interamente collocato tra le ore 14.00 e le ore 22.00
  • interamente collocato, nel limite massimo di 10 ore al giorno non consecutive, in non più di tre giorni settimanali
Nel contratto colf e badanti il lavoratore convivente ha diritto ad un riposo di almeno 11 ore consecutive nell'arco della stessa giornata e, qualora il suo orario giornaliero non sia interamente collocato tra le ore 6.00 e le ore 14.00 oppure tra le ore 14.00 e le ore 22.00, ad un riposo intermedio non retribuito, normalmente nelle ore pomeridiane, non inferiore alle 2 ore giornaliere (qui la retribuzione per colf e badanti). E' consentito il recupero consensuale e a regime normale di eventuali ore non lavorate che non può essere superiore alle 2 ore giornaliere.

Per i lavoratori che ne fanno richiesta, è bene conoscere le regole dei permessi come anche degli orari di lavoro notturno.

La collocazione dell'orario di lavoro è stabilita dal datore di lavoro per il personale convivente a servizio intero; invece per il personale convivente con servizio ridotto o non convivente è concordata fra le parti.

Al lavoratore tenuto all'osservanza di un orario giornaliero pari o superiore alle 6 ore, dove sia concordata la presenza continuativa sul posto di lavoro, spetta la fruizione del pasto, oppure di un'indennità pari al suo valore convenzionale. Il tempo necessario alla fruizione del pasto, in quanto trascorso senza effettuare prestazioni lavorative, sarà concordato fra le parti e non retribuito.

Da non dimenticare la lettera di assunzione, le sanzioni per chi non rispetta l'orario di lavoro e le informazioni sul riposo settimanale.






336 commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 336   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Salve,vorei sapere che contrato di lavoro poso avere,e che stipendio facendo guesto orario di lavoro:da lunedi a venerdi dale 19.00di sera fino ale 9.00di matina e poi tornoper 12.00 esco ale13.30 e torno ale 19.00,E di sabototuta la matinata sono in casa fino a 13.30 e torno sempre ale19.00.Domenica libera dale 9.00 fino ale20.00.GRAZIE aspeto la vostra risposta.

Fabio ha detto...

@anonimo 9 settembre: non si può ricavare uno stipendio dagli orari, dipende dal livello del contratto (http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/04/colf-e-badanti-livelli-e-categorie.html) e dalla retribuzione scelta dal datore di lavoro. io considero buona una retribuzione base netta (esclusi i contributi) di 7/8 euro l'ora. a meno che non sia abbia qualche specializzazione.

Anonimo ha detto...

voglio sapere il tipo di contratto di lavoro che devo averne e il stipendio per il lavoro che svolgo.facio la badante per una seniora anziana nella carozina con inizio di alzhaimer.io non sono una persona qualificata per questo lavoro,ma ce l`ho experienza.Convivo con la seniora,inizio il lavoro alle 8 mattina fino alle 15.30,poi d`alle 15,30 fino alle 17,30 posso uscire cioe sono libera.poi d`alle 17.30 lavoro fino alle 21.30.poi vado a dormire,ma se la seniora a bisognio di notte io devo eserci.poi alla fine setimana sonno libera da sabato sera fino a domenica sera quando devo rientrare a lavoro.

Fabio ha detto...

@anonimo 29 settembre: per quello che fai e per l'esperienza, ti spetta almeno un secondo livello, addirittura un primo se i tuoi datori di lavoro sono un po' più larghi di manica. diciamo intorno ai 1000 euro netti al mesi o poco meno.

Anonimo ha detto...

ho appena fato una domanda per stipendio e tipo di contratto.purtroppo mi hanno fatto un contratto di lavoro per 40 ore setimanale cioe 8 ore al giorno dal lunedi al venerdi anche se facio l`orario che ho scritto pochi minutti fa.Ed ricevo 850.cosa dovrai fare?anche perche loro non hanno voluto farmi un contratto giusto anche dal inizio.

Fabio ha detto...

@anonimo 29 settembre: diciamo che è una prassi comune purtroppo fare un contratto di 8 ore anche se l'orario effettivo è di 10 o più ore.
850 euro non è male, ti hanno applicato il secondo livello. comunque la decisione finale spetta a te.

Anonimo ha detto...

salve..
la mia compagna fa la bandate convivente, per quasi 5 anni usufruiva della domenica e della mezza giornata infrasettimanale di festa (dovendosi preoccupare lei della sostituta) , ma le 2 ore di riposo con obbligo di farle a casa in camera e le restanti ore dopo le 8 ore obbligata comunque a stare a casa..non pagata.(paga mensile 850). ora ha chiesto solo le 2 ore di uscita, e i problemi sono arrivati.I suoi datori gli rilasciano questo permesso, ma scegliendo ore dove sanno che io lavoro..(troppo scomodo per loro.. una extracomunitaria avere fidanzato italiano).
domanda: dopo le 8 ore potrebbe uscire quando vuole? tutti questi obblighi di stare a casa fuori orario e mai retribuiti e pure le 2 ore...possono farlo? (sembrerebbe quasi un sequestro di persona.
Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 29 settembre: te lo dico subito, questa storia è assurda!
i datori di lavoro non hanno il diritto di tenere in casa la badante anche dopo l'orario di lavoro (riportato nel contratto). questo è un sopruso bello e buono. controlla bene il contratto firmato e leggi gli orari di lavoro. dopo tali orari, non c'è l'obbligo di stare a casa.

Anonimo ha detto...

Salve, sono Mariana e vorrei sapere quanto dovrei prendere al ora non residente con un contratto di 25 ore settimanali categoria BSuper Mi vogliono pagare 4,5 lordo dicendo che cosi prevede i valori dallo stato e giusto????
Asspeto al piu presto una risposta.
Grazie in anticipo!

Fabio ha detto...

@mariana: visto che sei nella categoria più alta del contratto, ti devono pagare 7,5 euro lordi all'ora. è il minimo che possono darti.

Anonimo ha detto...

Salve,vorrei sapere se per contratto,ad una badante convivente e a tempo pieno,oltre allo stipendio ed il vitto,aspetta anche una camera per conto proprio.
Gradirei una risposta.

Fabio ha detto...

@anonimo 4 ottobre: certo che spetta una camera propria, specialmente per una badante a tempo pieno.

Anonimo ha detto...

salve.vorrei sapere qunde ore di riposo sonno nell festivitta per badante tempo pieno.(12 o 24 )sonno badante a tempo pieno e non ho una camere per se,posso chiedere qualcosa di piu nell stipendio?

Fabio ha detto...

@anonimo 11 ottobre: nella festività le ore di riposo sono 24.
per quanto riguarda la camera, puoi provare a chieder qualcosa in più ma non penso ti verrà concesso. magari prova a chiedere una camera per te!

Anonimo ha detto...

Salve,

mi hanno proposto di fare la badante a tempo pieno,convivente, con contratto, 7 gg su 7, 24 h su 24 h. Con la richiesta di accompagnare in auto (a mie spese) la signora nei suoi spostamenti.
Stipendio: 850 Euro mensili.
Cosa ne pensa?

Fabio ha detto...

@anonimo 16 ottobre: penso che è troppo poco per il suo impegno lavorativo. ti hanno applicato il minimo del tuo contratto, ma io ti consiglio di chiedere di più.

Anonimo ha detto...

Salve,
mi hanno contattato per un lavoro come badante per una signora con problemi di alzhaimer e leggero parkinson, dalle 8.00 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 21.00 per 6 giorni alla settimana(sabato e domenica compresi), e con libero il giovedì se la figlia della signora non ha impegni. La paga propostami è di 750 euro.
Ho un'esperienza ventennale ma senza diploma specifico. Cosa ne pensa?

Fabio ha detto...

@anonimo 17 ottobre: che visto l'impegno di lavoro e le problematiche della signora, è veramente poco. chiedi almeno una seconda categoria, che sono 100 euro in più al mese.

Anonimo ha detto...

SE ASSUMO UNA SIGNORA PER LAVORI DOMESTICI,PER 4 ORE SETTIMANALI A 9 EURO L'ORA, QUANTI CONTRIBUTI PAGO ?
Anna

Fabio ha detto...

@anna: per il calcolo dei contributi le consiglio di andare in un CAF o patronato, loro hanno tutte le tabelle aggiornate.

Anonimo ha detto...

Ciao. Ho 23 anni,rumena, faccio la badante nella provincia di padova. la signora ha 81 anni, si muove con il girello. dicciamo che e' mezza autossufficiente perche la devo anche aiutare a alzarsi. Ho due ore libere di pomeriggio ed il giorno libero di domenica dalle 9.30 alle 19.30 . Non devo cucinare perche ci portano il cibo da casa di riposo. Alla sera devo stare fino dopo le 23 su perche la signora non va prima a letto. Mi vogliono dare 750euro. sono pochi?

Fabio ha detto...

@anonimo 21 ottobre: ti vogliono dare una terza categoria. io credo, visto l'orario e l'infermità della signora che la seconda categoria è più indicata.
http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/04/colf-e-badanti-livelli-e-categorie.html

Anonimo ha detto...

Ciao, devo assumere una baby sitter-colf. Ho bisogno di lei dalle 8:30 alle 18:30. nel corso della giornata farà la sua pausa pranzo ed il pisolino quindi direi che alla fine le ore lavorative saranno 8.
Ho trovato una ragazza peruviana con esperienza con bimbi (così dice), disposta a venire. Chiede di essere assunta ed accetta i "contributi minimi". Io non ho esperienza in merito, quanto dovrei darle (minimo) netto al mese? E quanto mi costa assumerla? Grazie per un riscontro...

Fabio ha detto...

@anonimo 22 ottobre: io direi che visto il lavoro (semplice e senza bisogno di conoscenze specifiche) una terza categoria è l'ideale.
per il costi dell'assunzione, ti consiglio di andare ad un patronato dove hanno tutti i contributi e le tabelle per colf e badanti.

Anonimo ha detto...

Salve,

Mi si prospetta un lavoro di mezza giornata e la domenica. Si tratta di persona con trauma cranico grave invalido 100%. C'è già una badante fissa, io dovrei solo completare le ore quando lei è a riposo. Esiste un contratto per 1 giornata e mezza settimanale?
Le domeniche sono considerate le ore straordinarie, c'è qualche maggiorazione?

Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 27 ottobre: si può fare un contratto di una sola giornata e mezza, ma in questo caso, includendo la domenica come giornata lavorativa, non ti spetta la maggiorazione del lavoro domenicale.

Anonimo ha detto...

salve, mio nonno ha assunto una badante convivente (vitto, alloggio con camera personale. 2 ore giornaliere e il sabato pomeriggio e tutta la domenica liberi)con un contratto di 31 ore settimanali(è possibile?) la badante in questione prende quasi 1.100 euro netti, non ha particolare esperienza e non ha alcun titolo di studio. Adesso mio nonno è peggiorato e necessita di una persona che gli stia a fianco più tempo e la badante in questione vorrebbe una maggiorazione di 200 euro mensili. Leggendo tra le vostre pagine mi sembra che queste richieste siano assoluitamente esagerate. Io sono molto arrabbiato perchè 1300 euro al mese li prendo io lavorando in fabbrica 11 ore al giorno ma poi devo anche mantenere una casa e una famiglia. Chi si credono di essere?
grazie e scusate lo sfogo

Fabio ha detto...

@anonimo 30 ottobre: con 31 ore settimanali, 1100 euro al mese sono proprio tanti. specialmente se non ha titoli. a che livello è stata assunta? se c'è stato un peggioramento, io consiglio una badante con più esperienza che con una prima categoria (diplomata per l'assistenza anziani) prende 1.150 euro al mese.

Anonimo ha detto...

la mia badante è assunta come convivente con un contratto di 40 ore settimanali (categoria cs)
mi è stato detto che non è un contratto regolare
poichè l'orario minimo deve essere di 54 ore

Fabio ha detto...

@anonimo 4 novembre: dipende se sono consecutive o non! sopra trovi scritto tutto.

Anonimo ha detto...

Salve,a luglio mio marito e io,che lavoravamo insieme siamo stati licenziati causa riduzione personale...da mesi non si trova niente e con affitto di 700 e e due bambini piccoli la situazione sta diventando tragica.Ora un amico di mio marito gli ha proposto di fare assistenza a sua mamma che tra due settimane portano dal ospedale-completamente insufficente si nutre con una macchina e deve prendere un farmaco salvavita 3 volte al giorno..un caso gravissimo-ogni 4 ore va girata e c ontrollato pannolone quindi bisogna essere sempre con lei chiedono 24 ore su 24 in regola con contratto nazionale con domeniche pagate a parte perche loro non ci sono mai-offrono sui 1200 totali.
Ora mio marito e iscritto liste mobilta' e riceve assegno disocup.di 450 euro e credo stia per accettare questo lavoro perche disperato.Nel caso accettasse il stipendio sarebbe giusto(ovviamente la casa ,il vito invece a carico suo)e poi,perde i mesi di disoccupazione o vengono sospesi e ancora-il dattore di lavoro puo beneficare dalle agevolazioni visto che è in mobilta'?
Grazie...

Fabio ha detto...

@anonimo 8 novembre: mi spiace per la vostra situazione. comunque, anche se l'impegno è molto gravoso lo stipendio è adeguato per questo tipo di assistenza, soprattutto se viene pagato anche il giorno di riposo.
se accetta perde gli assegni, certo ma conviene a voi per la maggiore entrata. il datore di lavoro non beneficia delle agevolazioni, solo se fosse un'azienda.

Anonimo ha detto...

Grazie mille...

Anonimo ha detto...

Buona Sera. Vorrei sapere quanto dovrebbe guadagnare una persona senza esperienza, 3 a 4 ore al mattino per un totale di 17 ore la settimana per lavori domestici. di cui 30 minuti al giorno per aiutare a lavare mia suocera di 94 anni. Grazie tante.

Fabio ha detto...

@anonimo 10 novembre: io direi un netto di 350/400 euro al mese.

Anonimo ha detto...

Per cortesia e’ corretto che una badante tempo pieno (40 o 54 ore settim.) convivente esca alle 12 del sabato e torni alle 8 del lunedì o dovrebbe rientrare al massimo alla mezzanotte della domenica? E’ corretto che durante la settimana 1 o 2 notti esca dopo aver messo a letto l’anziano (22.30) e poi torni al mattino dopo alle 8 all’inizio del suo orario di lavoro? Grazie. Cordiali saluti. Maria

Fabio ha detto...

@anonimo 14 novembre: l'orario di lavoro è al massimo di 54 ore. non deve far servizio H24 anche se è convivente. finito l'orario può anche uscire.

Anonimo ha detto...

Sarebbe corretto il seguente orario per una badante convivente:
Dalle 8 alle 12.30 - dalle 14 alle 15 -dalle 17 alle 19 - dalle 21.30 alle 22. Così sarebbero 9 ore al giorno, ma il tempo che utilizza per colazione pranzoe cena verrebbe pagato,lo si può togliere e quanto 1 ora? Grazie.Lucia

Fabio ha detto...

@lucia: un orario così spezzato non mi sembra buono per una badante. le conviene farla lavorare fino alle 13 e poi fargli fare una pausa per il pranzo.

svetlana ha detto...

salve.prima di tutto volevo dire che il vostro sito e migliore.la domanda che faccio e per mia madre che fa la badante.lavora dalle 8 alle 20,30 tutti giorni tranne domenica e ha 2 ore di riposo.ha diritto di chiedere anche mezza giornata?il dattore di lavoro dice che lei non ha questo diritto.grazie in anticipo.

Anonimo ha detto...

Alla badante convivente che esce alle 12 del sabato e non vuole mangiare in casa perchè vuole pranzare con il marito, spetta l'indennità sostitutiva di vitto alloggio? Inoltre vorrei sapere l'indennità di vitto alloggio spetta anche nei giorni di riposo (domenica e festività varie). Grazie delle sue risposte. Cordiali saluti.

Fabio ha detto...

@svetlana: l'orario di lavoro di tua madre è oltre 60 ore la settimana. il massimo per questo tipo di contratto è di 54 ore. quindi si, ha diritto a chiedere la mezza giornata.

Fabio ha detto...

@anonimo 15 novembre: l'indennità spetta anche per i giorni di riposo alla badante.

Anonimo ha detto...

Salve.Mio suocero che è autosufficiente ha preso con sè due anni fa una colf che non ha alcuna qualifica per un lavoro di circa 21 ore settimanali.Lui la pagava 300 euro mensili.Quale doveva essere la giusta retribuzione?Adesso lei si è licenziata e pretende il tfr,quanto dovrebbe ottenere?Poiche'si è rivolta ad un sindacato vorrei sapere se mio suocero rischia sanzioni e se eventualmente puo' sanare la sua situazione a costi sopportabili.Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 17 novembre: purtroppo è sempre un errore non mettere in regola. si fa un danno al lavoratore ma anche a noi stessi perché poi bisogno sottostare ai ricatti.
la cosa migliore è trovare un accordo tra le parti senza coinvolgere un legale. vedete quanto vuole a livello economico e buttate giù due righe per non "avere future pretese" da voi.

Anonimo ha detto...

Concordo con lei ma vorrei sapere se la paga di questa lavoratrice era congrua o meno.Anche per sapermi regolare in una eventuale trattativa con lei.Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 17 novembre: per un part time a 21 ore di una badante senza esperienza la base è di poco più di 380 euro.

Anonimo ha detto...

Mi scuso ma vorrei sapere quali parametri ha usato per arrivare a stabilire tale cifra.La ringrazio ancora per la sua gentilezza

Fabio ha detto...

@anonimo 17 novembre: legga qui (http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/03/busta-paga-colf-e-badanti-retribuzione.html). trova le retribuzioni e poi calcola il part time.

Anonimo ha detto...

Mia suocera ha una badante a 54 ore convivente, per sostituirla nelle sue ore di riposo possiamo aumerne una seconda (abbiamo una camera in più) convivente ad un orario inferiore?
grazie
Carlotta

Fabio ha detto...

@carlotta: certo che puoi avere un altra badante part time. l'importante è metterla in regola per le ore che fa e magari se sono poche non dargli vitto e alloggio.

Anonimo ha detto...

e il terzo anno que facio la badante per la stessa seniora.Al inizio stava bene,adesso a inizio d"alzaihmer.lavoro 6giorni a settimana,con 2 ore libere al giorno,vitto ed aloggio.ho un stipendio di 850 euro,posso chiedere un aumento?quanto?grazie

Anonimo ha detto...

sonno una badante con contratto di lavoro a tempo indeterminato.voglio dare le demissioni,ho dirito di ricevere il TFR?

Fabio ha detto...

@anonimo 23 novembre: se lavori con piena autonomia, puoi richiedere la prima categoria (1.150 euro).

Fabio ha detto...

@anonimo 23 novembre: hai pienamente diritto a ricevere tutto il Tfr maturato. è un tuo diritto per legge.

Anonimo ha detto...

vorrei fare alla badante di mia madre di 92 anni questo tipo di contratto: lunedi dalle 16 al mezzogiorno di martedi (quindi cena compresa e cameretta per la notte); così pure mercoledi/giovedi ; sabato dalle 8 alle 12. Quanto dovrei darLe a settimana?
grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 26 novembre: per gli orari le consiglio di mettersi d'accordo con la badante. io direi che visti gli orari può farle un contratto full time di terza categoria (750 euro al mese).

Anonimo ha detto...

Comprendo tutto, ma secondo me chi ha strutturato questi contratti non ha tenuto conto di una cosa e cioe' che anche coloro che gia' vivono una situazione emotivamente e affettivamente dolorosissima si trovano privati di ogni liberta'. Coloro che lavorano tutta la settimana non hanno anche loro diritto ad un giorno di riposo? Con questi stipendi pazzeschi che nessuno prende come lavoratore dipendente normale chi si puo' permettere di pagare anche le domeniche (prendono 50 € mica una sciocchezzuola)? E per quale motivo il giorno di riposo non puo' essere infrasettimanale ma solo festivo? E per quale motivo tutti i festivi devono essere liberi? mi pare che chi ha un lavoro (infermieri, polizziotti ecc..) il riposo lo hanno infrasettimanale. E' giusto che chi e' colpito da queste immense disgrazie sia ancora piu' penalizzato? E chi e' solo e non vuole rinchiudere il proprio congiunto in un istituto possibile che deve diventare un morto civile dovendo riconoscere ad una badante tutti i giorni festivi? La pensione non basta neanche per pagare questi addetti che mi pare non soffrano poi tanto visto che fanno quello che vogliono durante l'orario di lavoro, soprattutto quando una persona e' autosufficente. Sono indignata per la mercificazione che viene fatta su disgrazie che nessuno si e' comprato ma che purtroppo gli sono capitate. Vergogna....vergogna...vergogna...non ci sono altre parole.
Forse questo mio post non verra' nemmeno pubblicato ma leggendo sopra e le risposte date mi e' venuto spontaneo far sentire anche la voce di chi, economicamente bisastrato, fa enormi sacrifici per far vivere serenamente questi congiunti malati. Tutti hanno diritto a delle giornate libere, non era piu' giusto alternarsi e dare a tutti la possibilita' di VIVERE.
Laura

Anonimo ha detto...

ho letto il anuncio da sopra e nn mi posso trattenere senza fare un commento...con tuto il rispeto sono una ragazza strainiera che ho apena 25 anni ho fatto la badante per 3 anni per la stessa persona e posso dire che un lavoro tale chiede molto di piu per che ce la responsabilita impegnio e molto sacrificio passare tante ore rinchiusa in una casa per tante ore al giorno avendo libero 1 giornata alla settimana stando vicino giorno e notte a un anzziano e molto faticoso.faccio una domanda perche lei non passa piu tempo con il vostro parente cosi rinuncia a qualche ore di pagare in piu la persona..per gli polizioti o altri mestieri ce una diferenza perche quelle persone una volta finito il lavoro vanno acasa vicino li fagmiliari dormono tranquilli in loro letto senza rompe scattole invece una badante deve essere disponibile giorno e notte...allora carrisima signora prova fare la badante e poi pensate meglio perche anche noi siamo esseri umani...cordialli saluti

Anonimo ha detto...

ho fatto la badante per un anzziano non autosuficiente per due anni e mezza,pero un anno e mezzo ho lavorato senza contratto e poi mi hanno fatto un contratto di 40 ore setimanale anche se io lavoravo fissa cioe dalle 8 di mattina fin alle ore 22 senza pottere uscire quelle 2 ore al giorno che mi aspetava di diritto e prendevo 800 euro..avevo giovedi pomerigio libero e anche la domenica pero ero obligata di rientrare acasa al 20 di sera...per un non autosuficiente e tante ore lavorate mi pare pochi soldi....lei cosa mi consiglia???...grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 14 dicembre: non è una situazione semplice. io consiglio sempre di cercare qualcuno che ti metta in regola. non tanto per lo stipendio ma per i contributi. ora hai due strade: o vai ad un sindacato e provi a fare un'azione legale (io te lo sconsiglio).
oppure provi a parlare con i tuoi datori di lavoro e chiedere un aumento, dicendo che non agirai contro di loro per averti tenuta in nero.

Anonimo ha detto...

Per cortesia avrei bisogno di sapere quanto segue:
Contratto 54 ore settimanali convivente livello CS (sabato 4 ore, gli altri giorni 10 ore)
Annualmente si ha diritto a 26 gg.lavorativi di ferie, ma il mio dubbio è:
se l'orario di lavoro del sabato è di 4 ore questi sono da calcolare come 1 gg di ferie o come mezza giornata di ferie?
Secondo la lavoratrice dovrebbero essere calcolati come mezza giornata e quindi avrebbe diritto ad altri due giorni da fare nel mese di settembre o in altri giorni dell'anno.
Mi sbaglio io o lei?
Vi ringrazio e porgo cordiali saluti.

Fabio ha detto...

@anonimo 16 dicembre: vi sbagliate entrambe. le 4 ore che fa il sabato fanno parte dell'orario di lavoro stabilito dal contratto e quindi non sono ne a suo favore ne a favore della dipendente. lei non deve scalere le ore e lei non ha diritto ad altre ore di ferie oltre ai 26 giorni.

Anonimo ha detto...

Per fare i 26 gg. d ferie i sabati sono calcolati come 1 gg. o come mezza giornata? La badante dice che se agosto 2010 ha 4 sabati si deve calcolare 2 gg.di ferie e non 4. E' vero? Grazie. Lucia

Fabio ha detto...

@anonimo 17 dicembre: dipende dal contratto. ha un orario su sei giorni (il sabato lavoro)? allora il sabato viene calcolato come 1 giorno di ferie.

Anonimo ha detto...

Ha un contratto di convivenza a5 4ore settimanali dal da lun.a ven. 10 ore il sabato 4 ore.Mi conferma quindi che il sabato del mese in cui gode delle ferie viene calcolato come 1 giorno di ferie e non come mezza giornata?La ringrazio. Lucia

Fabio ha detto...

@lucia: le confermo che p 1 giorno di ferie.

Anonimo ha detto...

La badante di mia madre è stata regolarizzata in base all'ultima sanatoria per extracomunitari. Il contratto è stato sottoscritto, con un incaricato INPS presente presso la Prefettura, il giorno della regolarizzazione. Le condizioni di contratto sono per 40 ore settimanali ed è prevista la convivenza. La retribuzione che viene corrisposta è quella per il livello "C super".
Sono stati concessi 30 gg. di calendario di ferie pagate (+ altri 20 gg.ca.di calendario con permesso non retribuito).
Al momento della richiesta di regolarizzazione (settembre 2009), con il pagamento dei 500 €uro previsti, presso il Centro abilitato (ACLI), l'informativa ricevuta indicava che la badante aveva il diritto di usufruire di un mese di ferie. Qualora non venisse utilizzato il mese di ferie doveva essere corrisposta la 13a mensilità. Ora, invece, vengono richieste entrambe, nonchè festività infrasettimali ecc. CIO' E' CORRETTO?
Mi rendo conto che è un sacrificio vivere lontani dalla famiglia.Ma capisco anche che vivere qui, con persone civili e umane che vogliono loro bene, per certe situazioni, sia addiritura un bel progresso (oltre allo stipendio... per carità dovuto!), senza dover sconfinare nell'esosità.
Noi consideriamo la nostra badante come una persona di famiglia, si è disponibili a trasportarla nelle uscite personali e non si fa mai il calcolo dei tempi liberi che si prende per i suoi "affari".
Sono, in parte, solidale con il messaggio di Laura del 14.12 U.S. Infatti, chi sceglie di accudire i propri anziani in casa è alquanto penalizzato, oltre che dal punto di vista economico, dalle mille richieste, condizioni, vincoli, obblighi, oneri ecc.ecc. A volte lo scorraggiamento è forte e viene voglia di ricorrere alle strutture pubbliche.
La considerazione, però, che si ha dell'anziano, che vivrebbe ciò come un abbandono, ci porta a dover affrontare tantissimi disagi, anche per le tante condizioni imposte, che sembrano considerare solo i diritti di una delle parti, senza valutarne le conseguenze per chi già si trova in condizione di disagio.
Ringrazio per l'ospitalità offertami, attendo, se possibile, una risposta e saluto cordialmente.

Anonimo ha detto...

Lavoro da un anno badando una bimba che adesso ha 15 mesi. Io faccio la colf e badante della bimba, il mio orario e di 10 ore giornaliere dal lunedi al venerdi. Il mio contrato è B super visto la mia esperienza di 10 anni come tata. Fra un paio di mesi dovrà nascere un altro bimbo quindi saranno 2 bimbi. Il mio stipendi è di 1000 euro, posso chiedere un aumento?, grazie.

Fabio ha detto...

@anonimo 27 dicembre: è corretto quello che chiede: tredicesima e ferie. con il nuovo contratto sono previste entrambe.

Fabio ha detto...

@anonimo 27 dicembre: visto l'orario di lavoro e il carico di lavoro che si raddoppia direi che puoi tranquillamente chiedere un aumento.

Anonimo ha detto...

vorrei assumere una colf per le pulizie di casa e compagnia a mia madre novantenne durante la mia assenza. In pratica dovrebbe fare il pomeriggio ( dalle 14 alle 20) i giorni lunedi, mercoledì, venerdì e il mattino (dalle 8 alle 12)i giorni martedì giovedì sabato. In totale 30 h settimanali. Che paga le spetterebbe? Potrei fare un contratto a tempo determinato (un anno)? Ringrazio per la gentilezza
ADRIANO

Anonimo ha detto...

Dovrei essere assunta come badante per una signora non autosufficiente per 2-3 ore al giorno (non convivente). Ho esperienza di 4 anni ed attestato ADB/OSA, quale dovrebbe essere la categoria (presumo 1 categoria super) e soprattutto la paga oraria? Grazie

Fabio ha detto...

@adriano: puoi farle tranquillamente un contratto a tempo determinato. magari prima un contratto di pochi mesi per vedere se è adatta al ruolo che ricopre.
per la paga, viste le mansioni, direi che una categoria C (http://contrattolavoro.blogspot.com/2010/05/colf-e-badanti-orario-di-lavoro.html) è adatta. la paga di 40 ore è di 850 euro al mese (650 euro circa per 30 ore).

Fabio ha detto...

@anonimo 5 gennaio: si, la categoria dovrebbe essere la 1 super. per la paga oraria direi intorno ai 10 euro.

Anonimo ha detto...

Salve, io lavoro 4 ore alla settimana dal 1996 come colf in una famiglia, e dal 2004 mi hanno messo in regola. Nel 2010 mi hanno licenziato. é giusto chiedere la liquidazione dal 1996?
Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 9 gennaio: non puoi chiedere la liquidazione per un periodo in cui non avevi contratto. l'unica cosa che puoi fare è chiedere assistenza legale ad un sindacato per avere quello che ti spetta quando lavoravi in nero. oppure metterti d'accordo con il tuo datore di lavoro e trovare un accordo.

Anonimo ha detto...

ho un contrato di lavoro di 24 ore setimanale con 6,10 al ora vorei chiedere se si po pasare a un contrato di 40 ore setimanale con 4 al ora

Fabio ha detto...

@anonimo 13 gennaio: puoi chiedere il passaggio a 40 ore. bisogna vedere se te lo concedono.

Anonimo ha detto...

speriamo ,grazie

Anonimo ha detto...

salve vorei sapere quanti soldi dovrei prendere per un lavoro da lunedi a domenica per 6 ore al giorno avendo esperienza lavorativa da 4 anni
grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 13 gennaio: sette giorni su sette? almeno 1.100 euro con la tua esperienza e con le ore lavorative che fai.

Anonimo ha detto...

salve ho 25 anni e lavoro in un ristorante selv service ,lavoro dalle 11 alle 17 ho un contratto per quattro ore su cui mi dovrebbe dare circa 840 mensili, invece mi da 720 e mensili e non mi paga ne malattia ferie e resto... quanto dovrei prendere lavorando sei ore

Anonimo ha detto...

devo andare a fare la badante per una signora che ha l'alzaimer 24 su 24 con un giorno libero alla settimana ,sono 5 anni che faccio questo lavoro, quanto dovrei prendere al mese

Fabio ha detto...

@anonimo 24 gennaio: dovresti prendere quello che c'è scritto sul tuo contratto. se vieni pagato di meno, puoi fargli causa, visto che non ti riconosce anche le ferie e malattia. ti consiglio di andare in un caf o sindacato.

Fabio ha detto...

@anonimo 24 gennaio: vista l'esperienza e la difficoltà del lavoro, io chiederei un 1 super. circa 1.200 euro al mese.

Anonimo ha detto...

salve signore fabio, mi chiamo siven voglio sapere una cosa le feerie annuale ke sono rimasti , ha abbiamo chiesto a nostro datore di lavoro di pagarci, come si fa il conto,quante possiamo avere per 1 giorno abbiamo 49 giorni di feerie rimasti , grazie e buon continuation

Fabio ha detto...

@siven: se hai accumulato 49 giorni di ferie e non li hai mai presi, devi iniziare a prenderli. il tuo datore di lavoro non può negarteli.

Anonimo ha detto...

buon giorno,dovrei assumere una badante con contratto a € 750 mensili, a quanto ammontano i contributi?
è vero che se la paga è € 850 i contributi sono circa € 600 trimestrali?
grazie

Anonimo ha detto...

se assumo una badante 2° categoria per 30 ore settimanali, quanto è la paga sindacale e quanto devo versare di contributi?
grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 28 gennaio: si, è vero. per il calcolo dei contributi ti conviene rivolgerti ad un caf o commercialista.

Fabio ha detto...

@anonimo 28 gennaio: il netto mensile è intorno ai 700 euro. per i contributi è meglio che vai in un caf o commercialista che hanno software aggiornati.

patrizia ha detto...

una badante che fa 6 ore (dalle13-19) al giorno da me per un totale di 30 settimanali, e poi la notte da un altro anziano, quanto devo pagarla visto che non le do l'alloggio?
grazie

Anonimo ha detto...

Buongiorno, sono un aspirante imprenditore di impresa di pulizie.
La mia domanda è: il servizio di pulizia domestica svolto da una colf quale dipendente di un'impresa di pulizie può essere offerto dalla stessa impresa? Qual'è la disciplina normativa a cui, in questo caso il datore di lavoro si deve attenere per quanto riguarda il versamento dei contributi, in qualità di sostituto d'imposta? Credo che la discilplina sia diversa da quella in cui il datore di lavoro sia lo stesso cliente finale,che beneficia dekl servizio. Grazie in anticipo per la risposta

Fabio ha detto...

@patrizia: se da te fa solo 6 ore, con una seconda categoria, prende intorno ai 650 euro al mese netti.

Fabio ha detto...

@anonimo 29 gennaio: non credo che un'azienda di pulizie possa assumere con contratto di colf e badanti. ti conviene chiedere ad un consulente del lavoro.

Anonimo ha detto...

Buonasera,
volendo assumere una tata (senza competenze specifiche) con vitto, alloggio, camera e bagno privati con un classico orario lun a sab dalle 9 alle 22 ca e due ore di pausa al giorno, giovedi pomeriggio e domenica di riposo, quanto dovrei darle? Inoltre avendo la lavatrice nel bagno di servizio all'interno della stanza a lei destinata, potrei pretendere di avere la stanza libera, la domenica, entro le 10 (per poter fare per l'appunto i bucati che normalmente faccio alla domenica)? grazie in anticipo

Fabio ha detto...

@anonimo 30 gennaio: le mansioni non sono molto specifiche e l'orario è pesante. io direi che, anche con vitto e alloggio, gli spetta almeno 1000/1100 euro netti al mese.

Anonimo ha detto...

Mi scusi, specifico: la persona si occuperebbe solo dei due bambini. Non delle pulizie di casa o cucina etc. per tali mansioni c'è un'altra persona.
per la stanza cosa mi dice?
Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 30 gennaio: se gli da una stanza, può anche fare in modo di averla libera. sono accordi che deve prendere con lei.

Anonimo ha detto...

io lavoro da 15 anni come colf per una famiglia a 24 ore settimanali prendo 5,50all'ora vorrei sapere se sono un prezzo giusto in base ai miei anni di lavoro?dade10

Fabio ha detto...

@anonimo 31 gennaio: è veramente poco 5,50 euro l'ora di paga. io fossi in te chiederei un aumento.

Anonimo ha detto...

è UN DIRITTO DELLA BADANTE USCIRE DURANTE LE DUE ORE LIBERE GIORNALIERE ?

Fabio ha detto...

@anonimo 31 gennaio: sono le sue ore libere, quindi può fare quello che vuole.

Anonimo ha detto...

Salve, ho fatto la domanda sulle ore libere in quanto tutte le persone di mia conoscenza intendono queste due ore come libere da attività lavorative ma comunque da trascorrere in casa riposando.Visto che la badante in questione esce tutti i giorni con il mio consenso,volevo sapere se questo è veramente un suo diritto o un semplice accordo fra noi, visto che la normativa parla di "riposo intermedio non retribuito non inferiore alle due ore", rimanendo sul generico,e continua.."è possibile accordarsi per recuperare ore non lavorate, per non più di due giornaliere,da retribuire come orario normale e non straordinario".Non mi è chiaro,Grazie per le delucidazioni.

Fabio ha detto...

@anonimo 31 gennaio: se sono ore libere, come ho detto sopra, possono fare quello che vogliono altrimenti se devono stare a casa non sono libere e dovrebbero essere retribuite.

Anonimo ha detto...

ciao fabio vorrei solo una conferma per quanto riguarda il contratto di mia madre. lavora dalle 9:30 alle 8:30 di mattino come assistente notturno. ma leggendo un pò qua e la per quanto riguardo le badante serale devo lavorare dalle 21:00 alle 8:00 è corretto quante ore dovrebbe fare perché non ho ancora capito. ma non sono 8 ore lavorative al giorno? e quanto potrebbe esser la paga mensile?

Fabio ha detto...

@anonimo 31 gennaio: le ore del servizio notturno sono un po' più di 8 ore. la paga dipende dal livello ma visto il notturno direi almeno 1.100 euro.

Amon Nadège Emilie ha detto...

mia madre è nel livello cs quindi le ore que dovrebbe fare l'assistente serale è di? scusa vorrei vedere chiaro.. le pagano 1000 euro netti che ne pensi?

Fabio ha detto...

@Amon Nadège Emilie: la paga è giusta, magari potrebbe chiedere qualcosa in più! l'orario è di massima dalle 21.30 alle 8.00.

Anonimo ha detto...

abbiamo una badante fissa con contratto a tempo indeterminato 30 ore settimanali 9oo euro al mese la persona e' autosufficente riposo settimanale sabato pomeriggio fino alle 23 e domenica tutto il giorno fino alle 20 durante la settimana esce in qualsiasi ora del giorno per le sue commmisioni portando con se la signora che assiste queste sue uscite possono considerasi come ore di riposo giornaliero se aspetta di contratto grazie

Anonimo ha detto...

Salve! Spero di trovare le risposte a mie domande sul vostro sito.
Io sto lavorando come badante cat. CS convivente (stanzetta separata) con una persona anziana con poca autosuficenza (parkinson) devo sempre aiutare di caminare, alzare.... Non preparo da mangiare e non faccio pulizie. Solo aiuto per persona.
Il mio orario di lavoro:
(7:00)7:30 - 14:00, tempo libero
16:00 - 20:00, tempo libero fino 22:00
Va a letto alle 22:00 (23:00).
Durante la notte mi chiama 1 o 2 volte per acompagniare a bagno.
Ore di riposo:
Giovedi 14:00 - 22:00,
Domenica 10:00 - 22:00
Stipendio mensile 1200 euro

Voglio chiedere che cosa no e giusta?
Se e giusta quantita di ore lavorative settimanale?
Quante ore devo avere a giorni di riposo?
Se posso chiedere qualcosa di piu per stipendio facendo qusto orario?
Grazie per le vostre risposte!

M.

Fabio ha detto...

@anonimo 2 febbraio: se è con la signora che assiste allora non sono ore di riposo.

Fabio ha detto...

@m.: l'orario che fai e lo stipendio che prendi è consono al tuo lavoro. anche i riposi sono come da contratto. da parte mia ti dico che è tutto corretto.

Anonimo ha detto...

Salve sono una raggazza rumena che lavora come badante ad una persona malatta di alzhaimer e sono pagata 750 euro al mese. il contrato e di 25 ore setimanale b super. volevo sapere se ho diritto anche di una sera libera alla settimana aparte mezza giornata e una giornata intera.
grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 7 febbraio: certo, puoi tranquillamente chiederla 1 sera. ti spetta di diritto.

Anonimo ha detto...

Per cortesia mi può dire dove è scritto (a che punto del contratto) che a una badante spetta anche 1 sera la settimana come ha risposto ad anonimo7febbraio? Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 9 febbraio: leggi pag. 6 del contratto dove trovi il riposo e l'orario di lavoro.

Anonimo ha detto...

Buona sera !
Facio badante da 8 anni.adesso con una signora autosufficente 90 anni.ho contratto 30 ore a settimana - 580 .facio 3 ore liberi pomerigio e sabato da 8.00 a 19.00 .mi pagano 8oo (tutto conpreso:ferie,tredicesima e tfr).che stependia mi aspeta? GRAZIE!

Fabio ha detto...

@anonimo 9 febbraio: lo stipendio mensili è adeguato, solo che oltre allo stipendio ti spetta a parte la tredicesima.

Anonimo ha detto...

Buona sera,
Sono colf da una famiglia e sono in regola. quando ho ricevuto la busta paga,insieme mi hanno dato anche un foglio con scritto la paga che ho ricevuto, e lo devo firmare. è giusto ricevere ogni volta questo foglio e firmarlo continuamente?Perchè?

Fabio ha detto...

@anonimo 11 febbraio: si, è giusto. è una presa visione della busta paga e attesti che hai ricevuto i soldi.

Anonimo ha detto...

salve sono una ragazza straniera. volevo chiederli una cosa il mio dattore di lavoro nn miha pagato contributi d 4 anni.che devo fare come posso avere quesi contributi.grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 12 febbraio: io ti consiglio di parlare con un sindacato o caf, così puoi provare a fare un'azione legale per recuperare i contributi.

Anonimo ha detto...

Scusi ha letto pag.6 del contratto riguardo all'orario di lavoro, ma non mi è chiara una cosa.Un badante con contratto di 54 ore settimanali convivente, che ha due ore libere al giorno, e le altre ore libere dal sabato alle 12 alle 7 del lunedì mattina, può uscire anche in un altra sera della settimana dopo aver messo a letto l'assisito e tornare la mattina dopo alle 7 ma senza avvisare il datore di lavoro? Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 13 febbraio: non può uscire la sera senza avvertire. viola l'orario di lavoro o meglio non rispetta le pause.

Anonimo ha detto...

Sto cercando informazioni riguardo al lavoro domestico e avendo trovato questo sito vorrei chiederle un chiarimento:
Ora so che i contributi Inps e da gennaio 2011 anche quelli per la Cassa colf, sono una parte a carico del datore di lavoro e una parte a carico del lavoratore.
Se una badante mi chiede 950 euro mensile e non specifica altro, intende 950 euro netti o lordi?
La ringrazio e saluto. Maria

Fabio ha detto...

@anonimo 27 febbraio: di solito sono netti. in più devi aggiungere i contributi da versare. però per i calcoli esatti ti conviene andare da un commercialista.

Anonimo ha detto...

Sono sempre Maria,nel 2010 si era stabilito 950 euro senza specificare altro (quindi teniamoli come netti). ma se dal 2011 sono stati aumentati i contributi INPS a carico del lavoratore e istituiti quelli per la Cassa colf a carico del lavoratore (quelli a carico del datore di lavoro ok li paga il datore di lavoro), deve essere il datore di lavoro che deve "rimetterci" o è la badante che deve rassegnarsi a ricevere una busta paga non più di 950 netti ma 950 meno l'aumento dei contributi del 2011? La ringrazio e saluto.

Fabio ha detto...

@maria: se hai concordato quella cifra per la retribuzione, allora a rimetterci è la badante che si trova più tasse, come succedere a tutti quelli che hanno uno stipendio fisso quando aumentano le tasse.

Anonimo ha detto...

Per cortesia non mi è chiaro il discorso delle festività infrasettimanali
se mi può dare un chiarimento .
Ho un contratto come badante convivente 54 ore settimanali con il giorno libero dal sabato alle 12 al lunedì alle 8.
Per esempio il 17 marzo quand'è che potrei uscire contrattualmente per
non avere problemi? La sera del 16 marzo finito il mio orario di lavoro che sarebbe fino alle 20 e poi stare fuori fino alle ore 8 del 18 marzo o devo uscire la mattina del 17 marzo e rientrare per la mezzanotte del 17 marzo? Grazie. Miriam

Fabio ha detto...

@miriam: questo dipende anche dal tuo datore di lavoro. io direi che puoi tornare alle 8 del 18 marzo.

Anonimo ha detto...

Scusi ma io potrei uscire la sera del 16 marzo diciamo verso le 21 o devo uscire il mattino del 17 marzo? Non riesco a capire in base al contratto come dovrei comportarmi? Miriam

Fabio ha detto...

@miriam: interpreti il contratto in modo troppo stringente. sono così precisi i tuoi datori di lavoro?
non preoccuparti così tanto, l'importante è che ti metti d'accordo con la famiglia.
io direi che puoi, se hai finito il tuo turno, uscire anche la sera del 16.

Anonimo ha detto...

Ho assunto per il mio compagno, affetto da alzheimer e ancora parzialmente autosufficiente, un badante con contratto di convivente. Le sue mansioni sono essenzialmente di assistenza nella cura e l'igiene personale e di intrattenimento, vigilanza e compagnia in lunghe passeggiate quotidiane. Retribuzione netta 1200 €. Da quello che leggo nel sito non mi sembra poco.
Ho chiarito fin dall'inizio che pur non richiedendo alcuna prestazione lavorativa notturna optavo per un convivente invece che per un lungo orario esclusivamente per la sicurezza di una presenza in caso di emergenza; non ritenendomi invulnerabile, volevo che in casa ci fosse qualcuno in grado di intervenire adeguatamente se avessi avuto un incidente o un malore.
Dopo la prima settimana il badante ha deciso che sarebbe andato a dormire a casa sua, e così è stato. Come devo regolarmi? E' un comportamento coerente con il contratto e con gli accordi presi?
E inoltre, devo comunicarlo in Prefettura? e devo comunicare al Commissariato che la cessione fabbricato non è più valida?
Grazie per la sua disponibilità e complimenti per il blog.
P.G.

Fabio ha detto...

@PG: se hai inserito nel contratto che doveva stare con lui la notte allora lei non può andare via. bisogna vedere il contratto che le hai fatto firmare, non è detto che perché è convivente deve stare a casa 24 ore al giorno.
comunque lo stipendio che gli dai è alto!

Anonimo ha detto...

Nel contratto c'è scritto con obbligo di convivenza presso il luogo di lavoro. Certo non intendo segregare nessuno e non ho fatto obiezioni quando nella settimana in cui è stato qui è uscito tornando a mzzanotte o all'una e mezza.
Sta di fatto che io ho dichiarato al Commissariato che lui abita qui e ciò non è vero!
Grazie
PG

Fabio ha detto...

@PG: allora ti consiglio di andare in commissariato e sistemare la cosa. chiedi consiglio all'ufficio immigrazione e se non sanno dirti nulla vai da un caf o patronato e fagli vedere il contratto.

Anonimo ha detto...

Buonasera,
Io faccio la badante per due persone,lei con Alzheimer, lui in sedia a rottele.
Sono badante convivente,e nessun altro non abita nella stessa casa,percio mi devo ocupare di loro giorno e notte.
Sono stata assunta solo per lei,pero' e' specificato nella lettere di assunzione che il servizio sara' reso a favore di tutti e due.
E sono stata assunta come badante CS convivente,per 30 ore settimanali.
Non vado mai a letto prima delle 23, mi devo alzare presto,lavarli,vestirli,mettere a posto le loro stanze.Sia di notte che di giorno hanno stanze diverse,perche' e' difficile metterli insieme,visto le loro malattie.
Devo cucinare,pulire,e tutto il resto.
Per le 36 ore di festa che non faccio,prendo 75 euro, pero' nel arco della giornata ho sempre da fare.
Quale sarebbe lo stipendio giusto? Io prendo il minomo per CS, 897 euro,e tutti gli altri diritti gli prendo ogni messe,245 euro (ferie,tredicesima e TFR)
Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 13 marzo: capisco il tuo carico di lavoro ma lo stipendio che ti danno è corretto anche se è il minimo. se lo ritieni opportuno devi chiedere un aumento al tuo datore di lavoro. caso mai fatti dare di più per le ore di festa che non fai.

Anonimo ha detto...

Grazie per la sua risposta.
A CISL pero' mi hanno detto che non si puo mettere una sola badante per due persone non autosufficienti, e che io di notte devo solo essere presenta,e intervenire solo se e' un'emergenza. Loro pero' hanno bisogno spesso di aiuto,e devo andare sempre a guardarli,perche' non sano chiedere l'aiuto.
Io non finisco quasi mai il mio lavoro, non basta il massimo di 10 ore previsto nel contratto nazionale, figuriamoci le 30 ore in settimana previste nel mio contratto. Non ho mai 11 ore conscutive per riposo,non ho nemeno 3 ore consecutive. E non prendo nemeno 1 euro in piu' per questo lavoro notturno.
E allora non capisco come puo essere giusto.
Comunque,le ringrazio per la sua risposta.

Anonimo ha detto...

ho lavorato come badante per 1 anno e 4 messe,sono stata licenziata perche o fatto la denuncia a cgil,non era rispettato il mio orario di riposo art 15,loro mi hanno licenziato con art 2118 codice civile,sona andata al avocato al inizio a detto che puo fare causa per licenziamento senza motivo,oggi mi a detto che non puo fare niente perche per noi badante ce una legge speciale e non si puo fare niente,devo specificare che l avocato dall cgil conocese la familia dove o lavorato vorrei sapere con che legge si puo ataccare art 2118 dall codice civile e che dovrei fare.quando o fatto la denuncia a cgil il mio datore di lavoro a ricevuto la lettera ma non a voluto venire,pui mi hanno fatto il licenziamento co questo art

Fabio ha detto...

@anonimo 14 marzo: io ti consiglio di cercare un altro avvocato o sindacato a cui rivolgerti. spiegagli tutto e vedi cosa dice.

Anonimo ha detto...

Buonasera,
Voglio dire che non voglio fare una vertenza,e nemeno voglio andare via da loro,ormai sono diventati come i miei nonni.
Vorrei solo sapere se posso chiedere un stipendio piu' alto al mio datore di lavoro,visto che gli assistiti sono 2, e che devo alzarmi diverse volte anche di notte.Ho chiesto a CISL quale e' lo stipendio giusto,pero' loro hanno detto che non si puo mettere una badante per due anziani,e nemeno puo fare giorno e notte la stessa persona.
Grazie mille

Fabio ha detto...

@anonimo 14 marzo: a questo punto ti conviene chiedere un aumento di livello. sei CS, chiedi un DS (http://contrattolavoro.blogspot.com/2011/02/lavoratori-domestici-minimi-retributivi.html) che sono quasi 1.200 euro al mese.

Anonimo ha detto...

Buonggiorno! Domani 17 marzo e festa ,,150...,,io come badante non convivente devo lavorare,ho prendere un ggiorno di ferie(ha detto il datore di lavoro) E giusto cosi?Grazie!

Fabio ha detto...

@anonimo 16 marzo: domani è festa nazionale, quindi non devi lavorare.

Anonimo ha detto...

buonasera,faccio la badante convivente ad una signora di 86 anni autosufficente,il mio orario di lavoro (senza contratto al momento) è dalle 16.30 alle 10.00 del giorno sucessivo tranne il sabato che stacco alle 7.00 ma riattacco alle 16.30 per un totale settimanale di 119 ore e mezza faccio le pulizie e le preparo il pranzo e cena le mie ore di libertà sono 6.50 ore al giorno a posto coi liberetti quanto dovrei prendere ?(senza vitto) il mangiare me lo porto io solo la camera personale.
non ho qualifiche ma sono sei mesi che lavoro per loro adesso prendo 1200 € per all'ora sono 2.25 € .quanto dovrei prendere grazie mille

Fabio ha detto...

@anonimo 16 marzo: lo stipendio è corretto solo che fai veramente tante ore! parla con loro e cerca di avere qualcosa in più o di lavorare qualche ora in meno.

Anonimo ha detto...

Buongiorno sono una ragazza di 23 che lavora 3 ore a settimana in due posti diversi, 1 ora e mezza pulizia scale e 1 ora e mezza manutenzione giardino e cortile.Devo essere assunta per così poche ore?grazie..bello il sito molto istruttivo..

Fabio ha detto...

@anonimo 18 marzo: dipende dalla richiesta di lavoro che c'è. possono farti contratti corti, anche di poche ore. grazie...

Anonimo ha detto...

Salve! lavoro tre ore alla settimana (pulizia) in regola, un giorno determinato, ma se in quel solito giorno è festa, ho diritto a essere pagata senza lavorare? di solito mi spostano la giornata, pero vorrei sapere se ho diritto anche alle ferie. Grazie mille.

Fabio ha detto...

@anonimo 18 marzo: è normale che ti spostino il giorno se è festa. non possono non farti lavorare visto che il contratto è solo di 1 giorno a settimana.

Anonimo ha detto...

ciao fabio scusami se ti disturbo sono una badandevisto che convivo qui con la signora dalle 19 fino alle 11 di mattina vorrei sapere se mi tocca un giorno di riposo e che contratto posso avere e lo prendo 650 euro secondo te che ne pensi?grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 19 marzo: qui trovi i minimi per colf che convivono. http://contrattolavoro.blogspot.com/2011/02/lavoratori-domestici-minimi-retributivi.html
il tuo orario è molto lungo e 650 euro sono poche soprattutto se non hai giorni di riposo a cui hai diritto.

Anonimo ha detto...

E' possibile un assunzione per Badante CS convivente per 31 ore settimanali? o 36, ad esempio? O sono OBBLIGATORIE le 54?

Fabio ha detto...

@anonimo 24 ore: è possibile! si può fare anche per meno ore, non servono 54 ore. basta segnalarle nel contratto.

Anonimo ha detto...

Una badante livello cs assunta per 36 ore prenderà lo stesso importo di una assunta per 54?

Fabio ha detto...

@anonimo 25 marzo: no, prenderà di meno perché lavorerà di meno.

Franco ha detto...

Buongiorno, ho assunto una signora come badante per i miei genitori, tramite una cooperativa. Il contratto che ghanno preparato prevede Badante convivente livello C super, 42, distribuito su 6 giorni 1045 euro netti. La signora non abita con loro per mancanza di spazio e vive in un paese vicino. l'orario concordato prevede 4 ore al mattino e tre intorno all'orario di cena. Nel corso dell'inverno per agevolarla sul viaggio ho accettato su sua richiesta che facesse tutte le ore di seguito, e adattato gli orari all'uso del mezzo pubblico che prende per venire al lavoro, con possibilità di una certa elasticità per venire incontro ad esigenze reciproche sue e nostre. Ora la signora si è rivolta ad un patronato dove le hanno detto che il contratto come convivente non può essere di 42 ore e che quindi dovrei pagarle per tutti mesi le due ore settimanali in più (che sono state regolarmente pagate )e che se fosse convivente dovrebbbe avere due ore di pausa al giorno (ne aveva anche di più ma hga richiesto lei di modificare) e il sabato pom libero. La cooperativa, invece, sostiene che il contratto è corretto. A chi devo credere? Grazie per il contributo all'informazione che fornite.

Fabio ha detto...

@franco: la realtà è che ha ragione il patronato perché se convivente doveva avere le ore libere e fare tutto l'orario di seguito. ha sbagliato la cooperativa a farle quel tipo di contratto se non conviveva (dormiva da loro o risiedeva li?).
io le consiglio di sentire qualche altro parare, sindacati o consulenti del lavoro e capire il da farsi. soprattutto per tutelarsi se la badante provasse ad agire legalmente contro di lei.

Franco ha detto...

Grazie per la pronta risposta, mi rimangono alcuni dubbi e ho visto che ho dimenticato alcune parole nel messaggio precedente.
-Le ore sono 42 alla settimana e sono state regolarmente pagate tutte
-la signora ha un appartamento in un paese vicino e risiede lì
-le ore libere le ha sempre avute (da settembre fino a novembre aveva 3 o 4 ore libere) e sono state tolte su sua richiesta per agevolarla nei trasporti.
Quello che non capisco se è possibile fare un contratto convivente a 42 ore (la cooperativa sostiene di sì, [si tratta di una cooperativa che fa da intermediazione tra famiglie e badanti e si occupa di gestire la contabilità per le famiglie])con la possibilità, come ho visto in altre situazioni, che la persona non dorma lì, oppure se devono per forza essere 54 ore con obbligo di residenza. Mi scuso se rubo altro spazio, ma si tratta proprio di argomenti complicati

Fabio ha detto...

@anonimo 28 ore: io penso che tu sia stato corretto nel rapporto con la badante. molto di più di altri datori di lavoro. ma sta di fatto che la cooperativa credo la consigli male.
quello che posso dirle è di andare in un patronato o sindacato e spiegare la sua situazione.

Anonimo ha detto...

Ciao sono Luca,
ad una mia amica (con un po' di esperienza ma senza diploma) hanno proposto un lavoro come badande per una signora non autosufficiente per 24/24 ad una paga di 800€ netti al mese. Secondo me è troppo poco. Quale sarebbe il compenso adeguato?
Grazie

Fabio ha detto...

@luca: qui trovi i minimi retributivi per livello (http://contrattolavoro.blogspot.com/2011/02/lavoratori-domestici-minimi-retributivi.html) e visto che è senza esperienza non può pretendere un livello alto.
detto questo però le ore di lavoro massime a settimana sono di 54 ore. un contratto 24/24 non esiste!

Anonimo ha detto...

Buongiorno, sono una studentessa universitaria, laureanda in psicologia e prossima matricola in scienze dell'educazione,ho esperienza come baby sitter di 6 anni,e vari attestati quale esecutore di manovre di pronto soccorso pediatrico. Mi hanno proposto di seguire due bimbi di 1 anno, dal lunedi al venerdi dalle 9 alle 17, in nero mi pagherebbero 7/8 euro l'ora, quanto dovrei chiedere di netto all'ora con contratto? Il fatto che siano due bimbi così piccoli, invece di uno, influisce sulla tariffa? Mi spetta il pranzo o una corrispondenza in euro di quanto? La ringrazio per la disponibilità.
Emma

Fabio ha detto...

@emma: se vai al post http://contrattolavoro.blogspot.com/2011/02/lavoratori-domestici-minimi-retributivi.html trovi tutti i minimi retributivi. io direi che ti spetta un livello BS: 5,60 l'ora. io ti consiglio, anche se prenderesti di meno di farti fare un contratto regolare.

Anonimo ha detto...

salve, quanto dovrei dare più o meno al netto al mese a una signora per lavorare un giorno e mezzo alla settimana (sabato dalle 15 alle 20 e la domenica tutto il giorno 9-20 con la pausa dalle 13 alle 15 da fare nella casa degli anziani)?le sue mansioni saranno quelle di cambiare il panno 3 volte al giorno alla donna, mettere il panno solo la notte all'uomo (è autosufficente e mette il panno solo la notte per evitare che si alzi al buio) cucinare i pasti (mangiano entrambi da soli) e per tutto il resto della giornata deve solo essere presente nel caso succeda qualcosa in modo da avvisare noi della famiglia(un malore, una caduta ecc).è possibile un contratto regolare di questo tipo o il fatto che la domenica le ore siano così tante diventa automaticamente irregolare?
grazie in anticipo

Fabio ha detto...

@anonimo 11 aprile: puoi utilizzare i buoni inps, per farla lavorare in regola ma senza farle il contratto (http://servizi.inps.it/servizi/poa/form/Informazioni.aspx?V=S).
altrimenti ti consiglio di sentire un commercialista a caf per sapere che tipo di contratto fare.

Elisabetta ha detto...

Ciao!
Sono Elisabetta,lavoro come badante e domestica ,stesso tempo da una signiora 80- enne,con vitto e allogio.faccio tutte facende domestice a casa.Ho 2 ore di riposo tutti giorni e ogni seconda domenica di mese dalle 8 alle 20.Mi pagano 750 euro a mese.
Vorrei sapere che paga e giusta con lavoro che svolgo e quante ore a settimana mi aspettano di riposo? Grazie x risposta!

Fabio ha detto...

@elisabetta: dipenda anche dalla tua esperienza. credo che visto il tuo impegno 850 euro siano più indicati.

Anonimo ha detto...

Salve, sono Gabriela e ho ricevuto una offerta di lavoro come badante-colf per una signora autosufficiente, l'orario di lavoro sarebbe questo: lunedi-giovedi 19.00-08.00 e venerdi-domenica 08.00-20.00, convivente. Quanto devo avere come stipendio anche se i suoi parenti mi dicono che lei prende farmaci per diabete, io avendo gia maturato una esperienza di questo tipo? Loro mi dicono che da lunedi a giovedi sarei libera di fare quello che voglio di giorno. Cordialmente!

Fabio ha detto...

@gabriela: i compensi li trovi qui (http://contrattolavoro.blogspot.com/2011/02/lavoratori-domestici-minimi-retributivi.html).
per la presenza notturna sono poco più di 910 euro al mese.

Anonimo ha detto...

Buongiorno, io ho assunto una badante tempo fa per le cure di mio nonno. La badante vive con lui. Oggi mio nonno è in ospedale in lunga degenza. La badante va a dargli da mangiare durante le ore dei pasti ma di nonne e le altre ore è libera. Lo stipendio è sempre uguale o può essere diminuito considerato anche il fatto che finchè mio nonno è in ospedale non ha diritto all'indennità di accompagnamento?

Fabio ha detto...

@anonimo 24 maggio: non puoi modificargli il contratto per un periodo, ti conviene capire prima le condizioni di tuo nonno.
chiedi all'inps se ha diritto all'accompagno.

Anonimo ha detto...

Da qualche mese ho assunto una badante per mia zia con l'accordo che sarebbe stata pagata all'arrivo della busta paga spedita dall'ufficio cui mi sono appoggiata.Succede che a volte la busta arrivi al 5 o al 6 del mese a volte arriva più tardi. Quando arriva più tardi si arrabbia perchè vorrebbe essere pagata prima. Nel contratto non vedo nulla al riguardo per cui chiedo se mi sa dire entro che giono del mese dovrebbe essere pagata. La ringrazio e saluto. Lucia

Fabio ha detto...

@anonimo 5 luglio: la procedura che segui è giusta. a volte ci possono essere alcuni disguidi ma ci può stare. puoi scegliere il giorno che vuoi per pagarla, l'importante è rispettare i tempi.

Anonimo ha detto...

Scusi Fabio ma qual'è il tempo massimo entro cui deve essere pagata? es.il mese di giugno entro che giorno di luglio deve essere pagata? Scusi ancora e grazie.Lucia

Fabio ha detto...

@lucia: molti pagano entro il 5 o il 10 del mese successivo.

Anonimo ha detto...

Penso sia difficile regolamentare in maniera equa il settore delle badanti. La badante di mia madre (che prende 55o euro di accompagnamento) precepisce uno stipendio di 8oo euro al mese. Ma non é tutto. Ripulisce letteralmente i piatti sulla tavola, si mette da parte quello che le piace per mangiarselo lei in un secondo momento, usa e abusa di shampoo, acqua, ventilatore d'estate, termosifone d'inverno, se ne sta ore e ore al suo telefonino a parlare con le sue connazionali, ha una televisione nella sua stanza. Fa tutto ciò che vuole più di quanto si faccia in genere nelle famiglie dove ciascuno si pone dei limiti o si sforza di risparmiare. Il tutto senza mai chiedere un permesso. E non é la prima. Da sei anni é un avvicendarsi di donne che, tolte alcune eccezioni , si comportano come se usare (anzi abusare) di una casa sia un diritto acquisito non appena prendono lavoro. Perché non tener conto anche delle notevoli spese in più che comporta una persona di queste in casa? Queste donne hanno capito che senza di loro oggi non c'é scampo, perché le italiane, anche quando hanno bisogno di lavorare, certi lavori preferiscono non farli. Per fortuna mia madre vive con me e posso controllare meglio la sua vita, ma sento e vedo tante storie badanti che fanno i loro comodi nelle case dei vecchi che, poverini, non si accorgono di nulla. La realtà é che ormai la vecchiaia sta diventando un lusso. E anche una fortuna, perché dipende molto da chi entra in una casa.

Anonimo ha detto...

Vorrei sapere per favore: ho una badante fissa contratto 40 ore settimanali categoria CS riposo settimanale da sabato ore 13 a domenica ore 20 il quesito e'le ulteriori due ore di riposo giornaliero che alcune associazioni e anche sindacati dicono che aspettano altri dicono che sono comprese nelle 36 ore settimanali compreso il mio consulente del lavoro che mi fa' le buste come devo comportarmi se si posso fargliele fare es. un giorno alla settimana oppure pagagliele .Ps lo stipendio e' di 900.00 al mese. distinti saluti

Fabio ha detto...

@anonimo 26 luglio: da contratto deve essere previsto il riposo giornaliero. io ti consiglio di scaricarti il contratto e leggere tutto bene.

Anonimo ha detto...

Buongiorno,
vorrei assumere una persona per 8 ore al giorno (7.30-15.30) per badare a mia figlia di 8 mesi ed eventualmente fare le faccende domestiche da lunedì a venerdì. la persona è già stata identificata ed è non qualificata. Vorrei sapere quale potrebbe ipoteticamente essere la spesa mensile (lordo) che dovrei sostenere volendo garantire un minimo di 600/700€ mensili di netto alla persona, ovvero quanti contributi/tasse, dovrei pagare su tale quota. Quale è la procedura per passare alla sua assunzione (la persona è extra-Ue con permesso di soggiorno regolare).
grazie mille

Fabio ha detto...

@anonimo 22 agosto: ti consiglio di rivolgerti ad un consulente del lavoro per avere informazioni dettagliate.

Anonimo ha detto...

salve sono una badante ccnl c super -la mia datrice di lavoro (figlia dalla signora )nn mi concede il gg di riposo di 24 ore .lavoro per lei già di un anno e mezzo .mai preso il gg di riposo intero .adesso mi ha detto che mi licenzia (ho chiesto 24 ore ).e giusto ?che devo fare ?grazie in anticipo .

Fabio ha detto...

@anonimo 23 agosto: se hai un contratto regolare, allora ti consiglio di rivolgerti ad un sindacato e chiedere assistenza.

Vru ha detto...

Buongiorno! Potete aiutarmi?:
Vorrei sapere se durante le due ore di riposo giornaliero la badante è tenuta a stare comunque nelle vicinanze dell'assistito o può proprio assentarsi?

Fabio ha detto...

@Vru: può assentarsi.

claudia ha detto...

vorrei sapere a chi mi devo rivolgere perche io sono una badante a tempo pieno ma in realita ho contratto indeterminato con 25 ore settimanale!!il contratto e compresso tfr,tredicessima,e ferie ma io ricevo soltanto il stipendio di 897 euro!!!le mie giornate libere sono mercoledi 6 ore e domenica 6 ore !!!tutte le feste festive e tutte le domeniche lavorate fino a ore 13 non mi sono mai state pagate!!!!che devo fare perche loro non vogliono sentire di darmi i miei soldi!!vorrei precizare che da giugno 2010 fino a ottobre ho lavorato a nero e poi da ottobre mi hanno fatto il contratto e io le buste paghe li ho firmate fino a fine di maggio e resto mi sono rifiutatta di firmare !!!che devo fare perche io ho lavorato e quelli sono i miei soldi!????

Fabio ha detto...

@claudia: rivolgiti ad un sindacato.

Anonimo ha detto...

vorrei sapere per lavorare 9 ore al giorno da Lunedi al Sabato incluso .. che tipo di contratto potrei chiedere e il stipendio che potrei prendere..grz

Fabio ha detto...

@anonimo 29 agosto: dipende dalla tua esperienza e da quello che devi fare.

Anonimo ha detto...

PER FAVORE SE ME POTETE RISPONDERE.SE IO LAVORO FISSA CIOE CONVIVENTE,SIGNIFICA CHE LE ORE DE RIPOSO DE NOTTE,UNA VOLTA FINITA LA GIORNATA LAVORATIVA,LE DEVO SPENDERE PER FORZA AL DOMICILIO DOVE LAVORO?IL MIO CONTRATTO PREVEDE 25 ORE LAVORATIVE PER SETTIMANA CATEGORIA BS.POI LA MEZZZA GIORNATA LAVORATIVA LIBERA DOVREBE ESSERE GODUTA DURANTE LE 12 ORE LIBERE INFRASETTIMANALE?

arianna ha detto...

@anonimo 5 settembre: se hai un orario di lavoro, una volta terminato puoi andare a casa tua.

Anonimo ha detto...

ciao fabio sonno stato asunto aprile 2009 il contributti va ancora pagato si mi dimeto perdo i 3 anni di contributo o maturano ancora con altro datore di lavoro faccio la badante poi vorrei prendere la dissocupazione ordinaria grazie per il suo aiuto arrevederci.

arianna ha detto...

@anonimo 5 settembre: se ti licenzi non hai diritto alla disoccupazione.

jhon ha detto...

buon giorno grazie arianna loso si mi dimettto no prendo la dissocupazione mi dimetto perche o trovato un altro datore da lavoro domestico.Io penso al contributti versati da 3 anni va perso o continua a maturare per richiderlo dopo al 2012 grazie

arianna ha detto...

@jhon: quando dai le dimissioni, ti verrà versato dal datore di lavoro il tfr che hai maturato nel tuo lavoro.

Anonimo ha detto...

Ciao.sono una badante che lavoro con una persona tetraplegica da 4 messi.Ho uno contratto di 25 ore a sett. a 6,21 euro/ora eho presso 900 euro a messe. prendo 12 ore libere in settimana e in busta paga non ho visto resto di ore passate a ore straordinaria.Siamo in due che lavoreamo con questa persona e mio colega prende di piu de 1000 euro lui lavorando solo di mattina io sono convivente. Lei che pensa,poso chiedere un aumento?

Fabio ha detto...

@anonimo 16 settembre: puoi chiederlo ma comunque il tuo è un buono stipendio.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 336   Nuovi› Più recenti»