Calcolo della pensione: consigli

Nel calcolo della pensione il criterio di riferimento varia a seconda dell'anzianità contributiva maturata dal lavoratore al 31 dicembre 1995. Attualmente la pensione è calcolata con il sistema di calcolo contributivo ma continuano a convivere anche i sistemi retributivo e misto (qui trovate tutte le informazioni per l'estratto contributivo e il calcolo della pensione online dal sito Inps).

Il sistema contributivo è per quei lavoratori privi di anzianità contributiva al 1° gennaio 1996. Questo sistema di calcolo della pensione si basa su tutti i contributi versati durante l'intera vita assicurativa (redditi da lavoro dipendente, autonomo o parasubordinato; calcolo dei contributi annuali sulla base dell’aliquota; individuazione del montante individuale dei contributi; applicazione al montante contributivo del coefficiente di trasformazione, che varia in funzione dell'età del lavoratore al momento della pensione).

Il sistema retributivo, invece, si applica ai lavoratori con almeno 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995. Secondo tale sistema, la pensione è rapportata alla media delle retribuzioni (o redditi per i lavoratori autonomi) degli ultimi anni lavorativi. Il sistema retributivo si basa su tre elementi fondamentali che sono: l’anzianità contributiva, la retribuzione/reddito pensionabile e l'aliquota di rendimento.

In sintesi possiamo riepilogare l'importo della pensione con il sistema retributivo che si compone di due quote:
  • una quota A determinata sulla base dell'anzianità contributiva maturata al 31 dicembre 1992 e sulla media delle retribuzioni degli ultimi 5 anni, o meglio, delle 260 settimane di contribuzione immediatamente precedenti la data di pensionamento per i lavoratori dipendenti, e dei 10 anni (520 settimane di contribuzione) immediatamente precedenti la data di pensionamento per i lavoratori autonomi
  • una quota B determinata sulla base dell'anzianità contributiva maturata dal 1° gennaio 1993 alla data di decorrenza della pensione e sulla media delle retribuzioni/redditi degli ultimi 10 anni per i lavoratori dipendenti e degli ultimi 15 anni per gli autonomi
Il sistema misto, di contro, si applica ai lavoratori con meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995. In questo caso la pensione viene calcolata in parte secondo il sistema retributivo, per l'anzianità maturata fino al 31 dicembre 1995, in parte con il sistema contributivo, per l'anzianità maturata dal 1° gennaio 1996. Se però si possiede un'anzianità contributiva pari o superiore a 15 anni, di cui almeno 5 successivi al 1995, è possibile utilizzare l'opzione per avere la pensione calcolata esclusivamente con il sistema contributivo. L'opzione non può essere esercitata da chi ha diritto al calcolo con il solo sistema retributivo.


[Aggiornamento del 11/05/2015] Sui servizi online Inps è stato pubblicato un nuovo simulatore del calcolo della pensione aggiornato secondo le ultime novità.

, , ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

0 commenti :

Posta un commento