Diritto allo studio: permessi e informazioni

Il diritto allo studio, e i permessi retribuiti ad esso legati, possono essere usufruiti da tutti i lavoratori con regolare contratto CCNL (indeterminato o determinato) a carico del monte ore triennale. Di seguito tutte le informazioni utili, oltre alle novità dei permessi 2011.

I permessi retribuiti per il diritto allo studio potranno essere richiesti per un massimo di 150 ore pro capite per triennio, utilizzabili anche in un solo anno, sempre che il corso al quale il lavoratore intende partecipare si svolga per un numero di ore doppio di quelle richieste come permesso retribuito.

Il monte ore sarà messo a disposizione anche in relazione alla frequenza di corsi di formazione professionale. L'ammontare del monte ore verrà determinato all'inizio di ogni triennio, moltiplicando 7 ore per 3 per il numero dei dipendenti occupati nell'azienda al 31 dicembre dell'anno precedente. A tal fine il numero dei dipendenti occupati si determina secondo il criterio del "full time equivalente".

I lavoratori interessati ai permessi per studio devono produrre, con congruo anticipo, il certificato d'iscrizione al corso, attestante anche la sua durata e, a consuntivo, i relativi certificati di frequenza con l'indicazione delle ore complessive e della concomitanza del corso con gli orari di lavoro.

I lavoratori che contemporaneamente potranno assentarsi dalla singola unità produttiva per frequentare i corsi di studio o di formazione professionale non dovranno in ogni caso superare la percentuale massima complessiva giornaliera del 2% del totale del personale dell'azienda o dell'unità produttiva, fermo restando che dovranno comunque essere garantiti lo svolgimento dell'attività produttiva e la continuità del servizio.

I lavoratori studenti, iscritti e frequentanti corsi regolari di studio per istruzione primaria, secondaria, universitaria, nonché parificati o legalmente riconosciuti o comunque abilitati al rilascio di titoli legali di studio saranno immessi, su loro richiesta, in turni di lavoro che agevolino la frequenza ai corsi e la preparazione agli esami.

Su loro richiesta gli stessi saranno esonerati dal prestare lavoro straordinario e durante i riposi settimanali.

, , , , , , , , ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

413 commenti :

  1. buongiorno sono un lavoratore studente, sto frequentando il 5 anno di itis perito informatico, e non ho ancora utilizzato le 150 ore, mi piacerebbe sapere se queste ore le posso utilizzare prendendo giornate intere di 8 ore per studio.grazie per la risposta.
    Roberto

    RispondiElimina
  2. @anonimo 13 ottobre: certo che puoi utilizzare le 150 ore una giornata intera, puoi prendere anche più giorni attaccati. l'importante è mettersi d'accordo con il datore di lavoro.

    RispondiElimina
  3. salve...sono uno studente lavoratore e devo iscrivermi al primo anno fuori corso...credo di aver usufruito già delle 150 ore previste in un triennio...ne ho altre 150 di diritto o non mi spettano più?

    RispondiElimina
  4. @anonimo 27 ottobre: no, non ti spettano di più. devi attendere la scadenza dei tre anni.

    RispondiElimina
  5. Buonasera

    non mi è chiaro un punto fondamentale. Le 150 ore (dice il testo CCNL) devono agevolare lo studente nella preparazione esame; le 150 ore (dice il testo) sono concesse dietro rilascio certificazione "di frequenza con l'indicazione delle ore complessive e della concomitanza del corso con gli orari di lavoro" (cit. dal testo). Come si concilia con la necessità di dedicare il tempo orario lavoro allo studio individuale per preparazione esami?

    RispondiElimina
  6. @anonimo 10 novembre: nel senso che se frequenti corsi concomitanti all'orario di lavoro devi portare certificazione che provi che non ci sono altri corsi e che sono gli unici che potevi seguire.

    RispondiElimina
  7. Salve
    non avendo superato il test per l'iscrizione ad un corso post laurea, posso rinungiare alle 150 ore?

    RispondiElimina
  8. @anonimo 14 gennaio: cosa intendi, non capisco?

    RispondiElimina
  9. ho un quesito: mi laureo in psicologiaa e devo svolgere un tirocinio post-laurea di 450h a semestre. Posso richiedere per conciliare tirocinio e lavoro(a tempo indeterminato) un agevolazione sui turni e le 150 di permesso?

    RispondiElimina
  10. @anonimo 25 gennaio: per un tirocinio formativo puoi richiedere le 150 ore di permesso. prova anche a chiedere un agevolazione sui turni, ma quello dipende dal datore di lavoro.
    porta tutti i documenti relativi al tirocinio in azienda e fai domanda per i permessi.

    RispondiElimina
  11. Buonasera vorrei avere un'informazione: ho un contratto di lavoro aninsei (educatrice asilo nido liv 3) vorrei sapere se il giorno che ho l esame (sono iscritta ad una laurea specialistica per avere l abilitazione all insegnamento) è UN PERMESSO RETRIBUITO DA RECUPERARE O NO?
    leggendo il contratto sembrerebbe di no ma la mia titolare dice di si...a lei il verdetto!!!! :-)
    La ringrazio anticipatamente per la collaborazione

    RispondiElimina
  12. @anonimo 8 febbraio: i permessi per studio, le famose 150 ore, sono un tuo diritto e non devi recuperare nulla. se hai altri dubbi puoi rivolgerti ad un sindacato di settore e portare alla tua titolare anche un loro giudizio.

    RispondiElimina
  13. salve ho gli ultimi 2 esami e voglio seguire le lezioni....siccome non ho mai usufruito delle 150 ore posso prenderle tutte assieme nel giro di 2 mesi?? non ho capito bene la storia delle percentuali ...esempio questa frase che c'e' in alto " il lavoratori non dovranno in ogni caso superare la percentuale massima complessiva giornaliera del 2% del totale del personale dell'azienda o dell'unità produttiva, fermo restando che dovranno comunque essere garantiti lo svolgimento dell'attività produttiva e la continuità del servizio. insomma parlandoci chiaro io voglio alzarmi e andare a lezione, mi vien male andare a lavoro dall'altra parte della citta' timbrare e poi tornare indietro per andare a lezione e poi tornare ancora in ufficio!! aspetto risposta grazie mille. giovanni

    RispondiElimina
  14. @anonimo 28 febbraio: quello che hai riportato sopra si riferisce al fatto che non devono esserci altre persone che usufruiscono dei permessi studio nella tua azienda.
    comunque puoi avere tutti i permessi del triennio anche in pochi mesi, sempre che il tuo datore di lavoro sia d'accordo.

    RispondiElimina
  15. salve sono una studentessa lavoratore(settore terziario) e sono iscritta al secondo anno di una laurea magistrale, lo scorso anno non mi è stato possibile frequentare le lezioni e quest'anno ho richiesto le famose 150 ore.la mia domanda è: posso usufruire delle 150 ore per frequentare un corso del I anno?
    e ancora: il giorno che sostengo l'esame è al di fuori delle 150 ore?
    grazie

    RispondiElimina
  16. @anonimo 1 marzo: puoi utilizzare le 150 per ottenere la laurea magistrale per qualsiasi anno, basta che tu sia iscritta e abbia i documenti da presentare al datore di lavoro. il giorno dell'esame puoi prendere i permessi per studio, basta portare il certificato che prova che tu abbia sostenuto l'esame.

    RispondiElimina
  17. Salve, sono uno studente lavoratore (tempo pieno ed indeterminato), mi sono iscritto quest'anno all'università e fino ad ora non sapevo delle 150 ore a disposizione quindi ho usufruito dei permessi per seguire delle lezioni obbligatorie.
    Adesso che sta per iniziare il secondo semestre potrei chiedere le 150 ore per seguire i corsi (1 ora il martedì e 4 ore il giovedì)? e nel caso che documentazione dovrei portare a lavoro?
    Grazie mille.

    RispondiElimina
  18. @riccardo: le 150 ore sono da spalmare in tre anni. per avere i permessi devi portare il certificato di iscrizione al datore di lavoro.

    RispondiElimina
  19. salve, avrei una domanda, nel caso in cui dovessi sostenere un esame fuori appello tipo esonero quindi non in una data ufficiale potrei usufriure dei premessi per esame? ovviamante facendomi firmare dal prof una dichiarazione in cui attesti l'esame sostenuto.
    grazie 1000

    RispondiElimina
  20. @anonimo 2 marzo: se hai una dichiarazione firmata da un professore, puoi prendere i permessi per studio.

    RispondiElimina
  21. Buonasera, io ho una domanda relativa al fatto che
    "sempre che il corso al quale il lavoratore intende partecipare si svolga per un numero di ore doppio di quelle richieste come permesso retribuito". Vuol dire che se un corso dura 60 ore io posso chiedere che mi vengano riconosciute 30 ore come permesso retribuito e le altre 30 le devo prendere come ferie o vuol dire che io posso decidere di seguire solo metà dei corsi e farmi riconoscere solo le 30 ore come permesso studio e le altre ore lavorare e quindi non frequentare le lezioni?

    RispondiElimina
  22. @claudio: puoi chiedere la metà delle ore e l'altra metà devi prenderla come permesso che non può essere rifiutato se è per seguire il corso.

    RispondiElimina
  23. Sono iscritto ad un dottorato di ricerca e lavoro nella Grande distribuzione con contratto a tempo indeterminato. Posso usufruire dei permessi studio?

    RispondiElimina
  24. @marco: qual'è il tuo contratto? di solito c'è scritto (come nel commercio) che i permessi studio sono validi per ottenere una laurea o un master. non si parla mai di dottorati di ricerca.
    io credo siano inclusi nelle 150 ore che hai di diritto ma per sicurezza dovresti chiedere ad un sindacato.

    RispondiElimina
  25. Buongiorno,
    ho un contratto di apprendistato di 2 anni ancora, volevo sapere se posso chiedere le 150 ore per l'anno 2011. Mi manca 1 esame alla laurea e vorrei usarli anche per la tesi.
    Dove posso trovare informazioni maggiori e moduli per la richiesta?

    RispondiElimina
  26. @danko: le 150 ore sono per tre anni. tu le hai mai richieste? puoi tranquillamente richiederle con una lettera che devi consegnare al datore di lavoro in cui provi che sei iscritto e il motivo della tua richiesta. naturalmente devi portare anche il certificato che hai sostenuto l'esame.

    RispondiElimina
  27. Buongiorno,
    ho un contratto nel commercio (tempo pieno e indeterminato) e vorrei frequentare un corso di formazione professionale accreditato e riconosciuto dalla regione Lombardia che è distribuito su 2 anni (1500 h). Posso comunque usufruire delle 150 h, visto che nel testo viene specificato "triennio"? il datore di lavoro è obbligato a concedere questi permessi?

    RispondiElimina
  28. @anonimo 11 giugno: se è riconosciuto ne hai diritto. chiedi all'azienda non dovresti aver problemi.

    RispondiElimina
  29. Buongiorno.
    Ho un contratto a tempo determinato e lavoro in piemonte. Nel frattempo ho fatto domanda per partecipare ad un master finanziato dalla regione sicilia. Con un preavviso di 5 gg mi hanno comunicato la data della prima selezione per l'accesso al master. Ho diritto al permesso per poter partecipare alla selezione? E se sì, come devo comportarmi?
    Grazie

    RispondiElimina
  30. @anonimo 17 giugno: hai diritto a permessi per studio, senti il tuo datore di lavoro.

    RispondiElimina
  31. Salve, per prima cosa complimenti per il blog, mi è stato veramente d'aiuto leggere i vostri articoli.
    Una domanda: posso utilizzare queste 150 ore studio per andare a sostenere gli esami, verbalizzazioni e via dicendo, senza perciò intaccare le mie ore di permesso che mi spettano di diritto in base al mio ccnl?
    Grazie

    RispondiElimina
  32. Salve. Sono uno studente lavoratore con ccnl coop sociali. Il mio datore di lavoro non mi ha retribuito il giorno in cui ho sostenuto la tesi, poiché secondo lui non é un esame. È una interpretazione corretta?

    RispondiElimina
  33. Salve, ho un contratto a tempo indeterminato per dipendenti di aziende nel settore terziario.
    Per quel che ho capito posso usufruire solo dei permessi studio per gli esami(e non delle 150 ore poiché non frequento alcun corso!?)ma fino a quanti giorni prima nello specifico?Il datore di lavoro dice che ho a disposizione il giorno prima ed il giorno stesso...è corretto?
    Grazie mille e complimenti!

    RispondiElimina
  34. @anonimo 21 luglio: nel tuo caso è vero quello che dice il datore di lavoro.

    RispondiElimina
  35. salve, sono un'impiegata dipendente a tempo indeterminato di un'agenzia assicurativa in gestione libera. visto che sul ccnl non è specificato nulla riguardo i permessi studio di 150 ore potrebbe darmi qualche delucidazione? il mio titolare ha una societa in cui risultiamo in 2 dipendenti ma di fatto sono sola ( l'altro sta in un'altra agenzia sempre del titolare). nel caso, cosa mi spetterebbe oltre le 150 ore? sono pochissime rispetto a quante ne servirebbero! grazie in antiipo

    RispondiElimina
  36. @anonimo 8 agosto: se siete così pochi dipendenti è difficile avere i permessi studio. io ti consiglio di portare il tuo contratto da un consulente del lavoro e chiedere il da farsi.

    RispondiElimina
  37. buon pomeriggio,il 19 e 20 settembre dovrei fare un corso di formazione e dovrei prendere 2 gg di permessi retribuiti per formazione vorrei sapere cosa devo scrivere nella richiesta specificando la norma e magari l'art. di legge specifico..io lavoro in un azienda settore commercio e terziario da piu di 4 anni siamo in 10 dipendenti e il nostro datore di lavoro è un amministratore nominato dal tribunale in quanto l'azienda e sotto sequestro cautelativo. aspetto notizie grazie Giuseppe

    RispondiElimina
  38. @giuseppe: per sapere gli articoli, dovresti chiedere ad un consulente del lavoro, io non posso aiutarti.

    RispondiElimina
  39. Sono un ragazzo di 26 anni che e' assunto con contratto di apprendistato da giugno dell'anno scorso c/o una ditta che esegue perizie su trasporti e nautica da diporto; vorrei sapere se e' contemplato o quale tipo di permesso potrei usufruire per sostenere il richiamo obbligatorio di 20gg. come vigile del fuoco discontinuo che mi serve per mantenere la mia posizione di vvf discontinuo ( questo sarebbe il terzo anno, gli anni precedenti ero universitario) ....... grazie

    RispondiElimina
  40. @anonimo 31 agosto: io ti consiglio di chiedere ad un consulente del lavoro. sono certo che esiste un'aspettativa per questo tipo di cose.

    RispondiElimina
  41. buongiorno, ho un quesito da porle.sto seguendo un master annuale da 1500 ore presso un ateneo telematico.la mia iscrizione è di ottobre 2010. il datore di lavoro mi ha concesso le 150 ore di permesso studio,ma per varie dinamiche aziendali ne ho utilizzato solo una cinquantina.che scadenza ho per utilizzare le restanti?posso chiedere di prendere più giorni insieme per la tesi?se sì,a quale articolo potrei fare riferimento.l'esame finale è previsto da novembre in poi,posso utilizzare ore residue dei permessi prima di sostenere l'esame anche se l'anno scadrebbe ad ottobre?spero di non averla confusa e grazie!

    RispondiElimina
  42. @stefania: le 150 ore hanno una valenza triennale e puoi utilizzarle tutte per lo studio e gli esami. devi naturalmente provare che stai frequentando o sostenendo esami con certificati del master.
    se hai dubbi ti conviene scaricare il tuo contratto e cercare la parte dove parla dei permessi studio.

    RispondiElimina
  43. Buongiorno,
    lavoro come educatrice in una cooperativa sociale, contratto a tempo indeterminato. Per terminare il corso di arte terapia triennale, devo accumulare un monte ore di tirocinio. Posso sfruttare le 150 ore di permesso studio per questo scopo? Se no, c'è un sistema che mi permetta di fare il tirocinio senza intaccare le mie ferie? Grazie mille, Giorgia

    RispondiElimina
  44. @Giorgia: no, quelle sono 150 ore per lo studio, per conseguire un titolo statale.
    devi prendere ferie.

    RispondiElimina
  45. Ho una domanda.. lavoro sotto contratto CCNL settore turismo e studio all'università quindi durante le varie sessioni mi faccio dare i permessi esami regolarmente firmati poi dai professori in data d'esame. La domanda è questa: c'è un limite di tempo per io portare il certificato firmato dal prof. che attesta la mia presenza all'esame? Mettiamo che faccio un esame venerdì e poi parto il pomeriggio stesso per le ferie tornando due settimane dopo. Se il certificato lo porto comunque entro la fine del mese è valido o possono mettermi assenza ingiustificata?

    RispondiElimina
  46. @Insuperabile_3: dovresti portarlo entro il 30 del mese, prima che l'ufficio del personale chiuda il mese.

    RispondiElimina
  47. Buona sera. Nel contratto metalmeccanici è specificato che:
    "I lavoratori studenti, (....) saranno immessi, su loro richiesta, in turni di lavoro che agevolino la frequenza ai corsi e la preparazione agli esami.
    Su loro richiesta gli stessi saranno esonerati dal prestare lavoro straordinario e durante i riposi settimanali. "
    E' possibile paragonare la reperibilità notturna e/o festiva al lavoro straordinario ?
    Nello specifico, il mio datore di lavoro vorrebbe inserirmi nei turni di reperibilità, che sarebbero di 13 ore (dalle 18.00 alle 7.00) o 24h (sabato e domenica giornata intera). Ma se sono iscritta all'Università ho un buon motivo per essere esonerata?
    Nell'art. 6 del CN è indicato che 'nessun lavoratore può rifiutarsi, salvo giustificato motivo, di compiere i turni di reperibilità'.
    E quale sarebbe un giustificato motivo?
    A mio giudizio personale questo contratto nzionale è una vera fregatura : (
    Sono un po' desolata perchè sembra che il lavoratore si debba mettere a disposizione dell'azienda 24h al giorno percependo un misero compenso aggiuntivo (da tabella: 0,38 Eur all'ora?????? Ma possibile che si possa anche solo pensare ad una cifra così ridicola????)
    Scusatemi lo sfogo ma mi sento in trappola.
    Grazie e complimenti per il blog.

    RispondiElimina
  48. Salve, per quanto riguarda le 150 ore retribuite nel contratto metalmeccanici, art. 7 è indicato che il lavoratore deve fornire all'azienda un certificato di iscrizione + certificati di frequenza trimestrali con indicazione delle ore relative.
    Mi chiedevo se quest'ultimo certificato di frequenza debba essere prodotto anche nel caso di studente universitario; il corso di laurea che frequento non ha obbligo di frequenza, e non credo che la segreteria mi potrà fornire un certificato di frequenza, perchè quest'ultima non viene censita (per intenderci: il prof non fa l'appello a inizio lezione...). Come funziona in questo caso? Si dà per scontato che lo studente frequenti? Devo presentare una lista degli esami previsti per l'anno in corso con l'indicazione dei crediti? (ad ogni credito correisponde un numero di ore di studio)
    Vi ringrazio molto per la vostra risposta.

    RispondiElimina
  49. Buongiorno,ho chiesto e ottenuto per un corso triennale universitario le 150ore studio;eravamo in3in azienda e quindi 50ore ciascuna (ccnl tempo indeterminato). Queste50ore sono nell'arco dell'anno?il prossimo posso rikiederne altre? La mia capo servizio mi richiede anche un calendario esami annuale..ma non esiste. Quanti giorni prima devo far domanda di giornata studio? Gli 8permessi per esami non son retribuiti?se io ho un esame scritto che dura1ora e quindi potrei assentarmi solo 3ore perche'devo prendere tutta la giornata? Grazie mille.

    RispondiElimina
  50. @anonimo 20 settembre: come per le madri con bambini sotto i tre anni, gli studenti iscritti all'università, possono richiedere di uno fare reperibilità, lavoro notturno e domenicale.

    RispondiElimina
  51. @anonimo 20 settembre: devi provare a chiedere il certificato di frequenza e vedere cosa dicono. comunque se non chiedi le 150 ore per frequentare i corsi di studio, ma solo per gli esami e lo studio di preparazione, non devi produrre quel documento, ma solo quello dell'esame fatto.

    RispondiElimina
  52. Buonasera, per i part-time valgono sempre le 150 ore o vanno riproporzionate in base al monte ore? Inoltre non mi è chiaro se le 150 ore sono permessi retribuiti oppure no, se vengono scalati dai permessi che il lavoratore matura o sono a parte. Grazie

    RispondiElimina
  53. @anonimo 22 settembre: vale il monte ore del loro contratto.

    RispondiElimina
  54. Salve, ho un contratto CCNL COMMERCIO part-time, lavoro dal lunedì al venerdì per 4 ore al giorno. Essendo anche studente, vorrei sapere quali sono i miei diritti in merito alle ferie e permessi per frequentare corsi e fare esami. Grazie

    RispondiElimina
  55. @anonimo 30 settembre: hai diritto alle 150 ore per studio però riparametrate per il tuo contratto part time. devi chiedere al tuo personale.

    RispondiElimina
  56. salve ho un quesito da porvi, vorrei frequentar uno stage/tirocinio formativo presso un'azienda ma ho un contratto a tempo indeterminato, mi sono un po' documentato a riguardo, ma i tirocini formativi sono rivolti a laureati disoccupati o inoccupati. Domanda: posso usufruire dell'aspettativa o mi devo licenziare visto l'incompatibilità??

    RispondiElimina
  57. @anonimo 7 ottobre: devi licenziarti, ma non è certo questo il periodo di farlo.

    RispondiElimina
  58. Buonasera, sono un lavoratore in apprendistato nel settore agricolo (tempo pieno). Da quest'anno ho intrapreso la carriera universitaria, vorrei sapere se ho diritto a questo monte ore da per poter seguire le lezioni in facoltà. Vorrei averne la certezza data la chiusura al dialogo totale della Proprietà nei confronti dei dipendenti. E se è sufficiente presentare la certificazione all'iscrizione al corso e la presenza firmata ad ogni lezione? O in specifico, come devo comportarmi. Anticipo che mi sono già rivolto ad un consulente del lavoro, che a sua volta mi ha rimandato ad un sito internet (poco chiaro).

    Scusandomi per il disturbo e ringraziando per la risposta, porgo i miei più cordiali saluti.

    RispondiElimina
  59. @anonimo 11 ottobre: i permessi studio non possono essere presi da chi è con contratto di apprendistato.
    se hai dubbi ti conviene chiedere ad un sindacato.

    RispondiElimina
  60. Michele:
    lavoro in una Pubblica Amministrazione con contratto di lavoro a tempo indeterminato. ho avuto la concessione delle 150 ore per il diritto allo studio. Posso usufruire dei permessi studio per assentarmi dal lavoro alcuni giorni prima, per preparare l'esame universitario, che dovrò sostenere?

    RispondiElimina
  61. @michele: puoi prendere i permessi.

    RispondiElimina
  62. Buonasera,
    non ho letto tutte le domande quindi spero di non ripeterne una già fatta.
    Ho letto che bisogna presentare il certificato di iscrizione al datore di lavoro per poter usufruire delle 150ore. Volevo sapere se si intende il certificato di iscrizione all'università o iscrizione ad altro. Nel primo caso, dove si trova questo certificato?(al momento dell'iscrizione mi hanno rilasciato solo libretto e tesserino), nel secondo, di quale certificato si tratta? Una volta stabilito questo, è sufficiente presentarlo al datore di lavoro? Non bisogna fare altro?
    Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  63. @anonimo 13 ottobre: iscrizione all'università. si ha diritto alle 150 ore solo in caso di iscrizione ad un corso universitario o master.
    devi farti fare dalla segreteria il certificato di iscrizione che viene rilasciato solo da loro e poi basta.
    se prendi permessi per esami devi portare il certificato dell'esame sostenuto.

    RispondiElimina
  64. Salve,

    ho un contratto di apprendistato di 4 anni; sono al primo mese (ho precedentemente fatto 3 masi a stage); sono iscritto al 2° anno di laurea magistrale, devo sostenere solo la tesi (ho finito tutti gli esami). Ho chiesto al manager se ho diritto a permessi studi per la scrittura della tesi e lui mi ha risposto che ho diritto alle ore solo per esami o corsi, per la tesi no; a meno che non sia il giorno della discussione della stessa oppure dovessi andare dal docente per cose indispensabili. Io ho finito gli esami a giugno, non credo di risucire nemmeno a scrivere la tesi per gennaio (faccio consulenza, 10 ore al dì di lavoro). Ho diritto alle ore per scrivere la tesi oppure no?
    Grazie mille,
    Ugo

    RispondiElimina
  65. @ugo: ti confermo che per scrivere la tesi di laurea hai diritto ad usufruire le 150 ore del permesso per studio.

    RispondiElimina
  66. Salve,sono dipendente di una cooperativa sociale (asilo nido) e mi sono appena immatricolata ad un corso universitario, pertanto ho chiesto le 150 ore annuali previste dall'art.68 del nostro contratto nazionale x frequentare i corsi. Il mio datore afferma che le 150 ore non servono per frequentare ma solo per sostenere esami, è vero? Un'amica invece mi ha detto che le 150 ore sono x la frequenza annua ai corsi alle quali posso aggiungere i permessi x studio quando devo sostenere gli esami. E' così?

    RispondiElimina
  67. salve!volevo chiedere una cosa....se io per esempio il giorno 14 devo sostenere un esame,è sicuro che il giorno dell esame è retribuito etc...ma il giorno prima dell esame mi viene retribuito?? mi viene tolto dalle 150 ore che ho a disposizione o viene scalato dai giorni di ferie che mi toccano nell arco dell anno?

    RispondiElimina
  68. @anonimo 19 ottobre: puoi utilizzare i permessi studio anche per studiare e non solo per fare gli esami.

    RispondiElimina
  69. @anonimo 20 ottobre: nelle 150 ore rientrano i permessi studio e anche quelli per sostenere l'esame. devi portare il certificato che l'hai sostenuto al datore di lavoro.

    RispondiElimina
  70. salve .. vorrei sapere una cosa.. se io mi voglio iscrivere a fine novembre all'università faccio in tempo a presentare la domanda per usufruire dei permessi ? quando scade ?! grazie

    RispondiElimina
  71. @anonimo 25 ottobre: non c'è una scadenza, quando hai il certificato di iscrizione, puoi portarlo al datore di lavoro per ottenere i permessi.

    RispondiElimina
  72. Salve, sto facendo il tirocinio per l'esame di stato da commercialista e sono iscritta alla laurea specialistica. non ho stipulato nessun contratto scritto con il mio"titolare"ma percepisco un compenso e nella busta paga figuro come co.co.co.-praticante. nello studio non ci sono dipendenti. posso usufruire di queste 150 ore?

    RispondiElimina
  73. @anonimo 27 ottobre: se non hai un contratto devi accordarti con il tuo adtore di lavoro.

    RispondiElimina
  74. Buongiorno, una domanda.
    Nell'anno formativo 2010/2011 ho frequentato un corso di formazione professionale legalmente riconosciuto come guida turistica.Ho richiesto le ore per il diritto allo studio e mi sono state concesse.Il contratto integrativo aziendale ne prevede 180 anzichè 150.E ne ho utilizzate 148.
    In quest'anno formativo si è presentata la possibilità di un corso integrativo quale quello di accompagnatore turistico (perchè in Italia con uno non puoi fare tutto...nooo...scherzi?se no sarebbe troppo facile) e pertanto mi vengono riconosciuti crediti formativi per 119 ore (e su un corso di 385 ore non è male).
    Ho fatto richiesta all'azienda orale e scritta, e mi hanno risposto che secondo l'Articolo 159 CCNL - Aziende del Terziario, della Distribuzione e dei Servizi, il corso in questione non rientra nelle tipologie di corso in questione e che si sono sbagliati l'anno scorso. Anzi mi hanno sottolineato che nell'errore mi è andata anche bene.
    E dopo aver richiesto permessi personali per potervi partecipare mi è stato risposto che non potevano essere concessi per le esigenze del negozio.
    Ma per chi ci prendete??? Cosa posso fare e a quale numero di articoli posso fare riferimento?
    In aggiunta se dovessi chiedere giornate per congedo di formazione per le ore che reputo mi servano (quali uscite previste e stage previsto) possono sempre motivarmi il diniego per esigenze del negozio ?

    RispondiElimina
  75. @anonimo 19 novembre: ti conviene sentire un consulente del lavoro per questioni così delicate e specifiche.

    RispondiElimina
  76. buonasera!!!lavoro in azienda da dicembre 2007 ed ho usufruito già delle 150 ore. il corso universitario è iniziato a settembre 2008 e si è concluso a settembre 2011.ma...mi laureo ad aprile.quindi mi spettano ancora 150 ore essendo scaduto un triennio?e...posso utilizzarle tutte per la preparazione tesi? con quale documentazione?

    RispondiElimina
  77. @anonimo 19 novembre: se è finito il triennio e sei ancora iscritto, porta il certificato e ti spettano di nuovo. porta il certificato che stai preparando la tesi.

    RispondiElimina
  78. Dove trovo la legge che include i corsi di formazione professionale nel diritto allo studio o che articolo del CCNL?

    RispondiElimina
  79. @anonimo 20 novembre: devi chiedere ad un consulente del lavoro, non possiamo aiutarti su cose così specialistiche.

    RispondiElimina
  80. Buongiorno,

    lavoro da tre anni in una coop sociale con la mansione di autista. Mi sono da poco iscritto alla Facoltà di Scienze della Formazione e mi chiedevo se posso richiedere di cambiare mansione e fare i turni come i miei colleghi. Non avendo alcuna qualifica non ho mai potuto farli e anzi ho un contratto part-time da 30 ore solo le mattine dal lunedi al venerdì.
    Grazie

    RispondiElimina
  81. @anonimo 22 novembre: parla direttamente con i tuoi datori di lavoro.

    RispondiElimina
  82. Buongiorno,
    sono una lavoratrice con contratto a tempo determinato in una coop sociale. In questi giorni sosterrò l'esame di stato. Mi chiedo se le giornate di assenza possono essere considerate permesso studio o devo prendere ferie. Rispetto a questo ho guardato il CCNL ma non mi è chiaro l'art 68 se si riferisce solo ad esami curricolari e quidni è escluso l'esame di abilitazione. Sapete darmi delucidazioni? grazie

    RispondiElimina
  83. @anonimo 23 novembre: ma hai un contratto o sei socia lavoratrice?

    RispondiElimina
  84. ho un contratto come dipendente ma NON sono socia.
    Aggiungo che all'esame mi hanno rilasciato la certificazione.
    Grazie

    RispondiElimina
  85. @anonimo 24 novembre: allora hai tre giorni per l'esame (due giorni prima e il giorno dell'esame)

    RispondiElimina
  86. Grazie mille! Mi sai anche dire la normativa di riferimento?? Così posso richiederlo in coop. ( a me era stato risp di no con rif all'art 68 del ccnl delle coop soc in cui si parla di persone iscritte a corsi di studio..)
    Ancora grazie

    RispondiElimina
  87. Grazie per l'informazione! Mi potresti dire i riferiemnti normativi?? Perchè a me era stato detto che non avevo diritto in riferiemtno all'art 68 del ccnl delle coop soc (in quanto NON iscritta ad un corso di studi).
    Ancora grazie

    RispondiElimina
  88. @anonimo 25 novembre: devi leggere il contratto del commercio.

    RispondiElimina
  89. Buongiorno, sono una studentessa universitaria in psicologia (iscritta regolarmente in sardegna) lavoro con contratto di 25 ore settimanali come domenstica (baby sitter) presso una famiglia di Milano. Per gli esami ho diritto alle 150 ore? Per ogni esame devo chiedere l'intero giorno anche se l'esame dura poche ore per sostenere anche il viaggio. Posso chiedere anche il giorno precedente e includerlo nelle 150 ore ed averlo retribuito? e nel caso devo presentare una documentazione per richiedere le 150 ore o basta il certificato dell esame? Il datore di lavoro sta considerando i giorni dell esame come ferie
    Grazie per la disponibilità

    RispondiElimina
  90. @vanylla: con il tuo contratto non ne hai diritto. hai però diritto ai 3 giorni di permessi retribuiti prima di un esame.
    se hai dubbi ti conviene sentire un consulente del lavoro.

    RispondiElimina
  91. Buongiorno, sono socia lavoratrice ina ccop sociale di pulizie a 15 h settimanali, vorrei sapere se posso usufruire delle 150 h ripartite per il mio monte ore anche se io lavoro di mattina e il corso è al pomeriggio, la mattina la vorrei passare a studiare. Inoltre vorrei sapere se ne ho diritto anche se il corso che stò frequentando non ha alcuna tttinenza con la mansione che svolgo in cooperativa, la ringrazio anticipatamente per la Sua risposta.

    RispondiElimina
  92. @monica: rivolgiti direttamente ad un consulente del lavoro.

    RispondiElimina
  93. Buongiorno,
    mi mancano pochi esami al termine e volevo accelerare il termine degli studi chiedendo le 150 ore, previste dal mio contratto di lavoro ma desideravo sapere se posso chiedere le 150 ore anche se sono al 1° anno fuori corso. Le ore mi servirebbero per frequentare le materie previste nel mio piano di studi universitario.
    Grazie mille.

    RispondiElimina
  94. @gianni: se hai un certificato di iscrizione all'università, puoi richiedere le 150 ore.

    RispondiElimina
  95. buonasera. ecco il mio quesito: ho sostenuto la prova scritta per l'abilitazione alla professione d'avvocato. nel caso in cui superassi lo scritto e dovessi prepararmi per l'orale, potrei avvalermi al lavoro dei permessi retribuiti per la preparazione all'esame, o detti permessi sono previsti solo per chi è iscritto ad un corso di studi? grazie

    RispondiElimina
  96. @raffa: no, solo per corsi di studio.

    RispondiElimina
  97. Salve,
    Sono un lavoratore a tempo indeterminato presso una coop. sociale ed anache studente ma non frequentante perchè fuori corso. Mi mancano gli ultimi esami più tirocnio e tesi, posso usufruire facendo richiesta scritta al mio datore di lavoro delle 150 ore triennali per quel che concerne il sostenere esami, frequentare il tirocinio e preparazione per la tesi? In particolare dato che la mia università è molto distante dal luogo di lavoro(più di 800 km) i permessi per gli esami valgono solo per il giorno in cui vengono sostenuti o per più giorni comprendente viaggio e preparazione?
    Grazie per la gentile risposta!
    Enrico

    RispondiElimina
  98. @enrico: hai diritto alle 150 ore di permessi studio a prescindere dalla distanza.

    RispondiElimina
  99. Un ulteriore chiarimento...
    Solitamente per un esame si richiede al datore di lavoro solo un giorno di permesso o più giorni? Specie se l'università è distante. O meglio, ci sono regole prestabilitie per i permessi d'esame oppure posso arbitrariamente scegliere più giorni che poi rientrino debitamente nelle 150 spettanti? Ancora Grazie!
    Enrico

    RispondiElimina
  100. @enrico: di solito si da il giorno precedente e il giorno stesso dell'esame.

    RispondiElimina
  101. Buongiorno,

    Nel 2010 ho fatto un corso professionale della durata di circa 300 ore. Sono in possesso di certificazioni per il passaggio dei vari esami.
    Purtroppo fino ad oggi non ero a conscenza di queste 150 ore e quindi ho usato le mie ferie e permessi per studiare e dare gli esami.
    Secondo lei posso chiedere che mi vengano ridate le mie ferie spese a fronte di queste 150 ore?

    Grazie

    RispondiElimina
  102. @Bio: no, le 150 ore devono essere richieste contestualmente al corso.

    RispondiElimina
  103. Buongiorno, lavoro da quasi 10 anni nel settore metalmeccanico ed avrei deciso di andare a Londra per 3 mesi ed iscrivermi ad una scuola per studiare l'inglese, posso usufruire delle 150 ore retribuite per lo studio? e, senza chiedere l'aspettativa, ci sono altre possibilità per coprire il restante periodo (ex. permessi non retribuiti o .....)?
    Grazie

    RispondiElimina
  104. @anonimo 13 gennaio: no, per un soggiorno studio non puoi usufruire delle 150 ore.

    RispondiElimina
  105. buona sera,
    magari hanno già chiesto... con contratto a progetto si hanno diritti allo studio per frequentare un master ?? il datore di lavoro sostiene che sono ore che devo recuperare... perché sono già pagate... nel senso che la retribuzione totale del progetto è già stata divisa per i mesi di servizio... quindi non ci si può assentare per nessuna ragione... grazie.

    RispondiElimina
  106. @anonimo 25 gennaio: ha ragione il datore di lavoro. non hai diritto ai permessi studio con il progetto.

    RispondiElimina
  107. buongiorno,avrei bisogno di un informazione. Lavoro c/o un isituto di credito con contratto di apprendistato professionalizzante. Ho inserito nel mio piano 5 giornate di permesso studio per la laurea triennale. Ora mi sorge un dubbio..posso utilizzarle anche con questo contratto o solo per chi ha un contratto a t. indeterminato?

    RispondiElimina
  108. @anonimo 26 gennaio: puoi usufruire dei permessi studio anche con un contratto a tempo determinato.

    RispondiElimina
  109. Salve buongiorno!sono una studentessa di scienze del turismo e faccio la guardia particolare giurata,avrei un quesito riguardante le 150 ore di prs.una mia collega,anche lei studentessa mi ha detto che nelle150 ire non sono compresi il giorno dell'esame e i due giorni precedenti,quindi questi gg non vanno sommati al totale delle ore,bensì sono a parte,ma e' vero?!perché il mio datore di lavoro mi ha contato tutti i gg anche quelli,e perciò ho finito i prs,perché io avevo fatto i calcoli non contando quei 3 gg!vi ringrazio e spero possiate delucidarmi su questo problema!

    RispondiElimina
  110. @anonimo 6 febbraio: si, quei giorni sono nei permessi studio.

    RispondiElimina
  111. Salve, sono una operatrice sociale presso una cooperativa con contratto a tempo indeterminato e sono iscritta al terzo anno di università. Nei due anni precedenti ho usufruito di permessi studio. Quest'anno ho inoltrato regolare richiesta come altri ma ci è stato risposto che gli anni passati hanno commesso degli errori e che agli universitari non spettano le 150 ore di permesso studio ma solo permessi per esami. E' possibile? forse ho letto male il Contratto collettivo nazionale?

    RispondiElimina
  112. Salve,

    Ho un contratto commercio a tempo indeterminato part-time di 28 ore settimanali iscritto ed iscritto ad un corso universitario. Non ho mai usufruito di queste 150 ore, solo del permesso esame e del permesso studio che il personale mi ha specificato si può prendere solo il giorno prima dell'esame e si tratta di un monte di 28 ore all'anno (quindi oltre 28 ore di permesso studio in un anno solare non è posssibile).

    La mia prima domanda: Queste 150 ore retribuiti, che nel mio caso sarebbero 105 ore (28 ore = 70% x 150), non c'entrano nulla con i permessi esame e il monte ore del permesso studio che si prende il giorno prima dell'esame?

    Seconda domanda: Io per assurdo li potrei prendere tutte di fila? (nel mio caso 105/28= assentarmi per quasi 4 settimane)

    Grazie per la cortese attenzione.

    RispondiElimina
  113. @anonimo 7 febbraio: hanno ragione, nel tuo contratto sono previsti solo permessi per esami.

    RispondiElimina
  114. @anonimo 7 febbraio:
    1. si, invece centrano.
    ti consiglio di parlare con un consulente del lavoro

    RispondiElimina
  115. Ciao a tutti,
    io lavoro come educatrice presso una cooperativa sociale e sono iscritta ad una scuola di specializzazione post lauream riconosciuta dal MIUR . Avrei alcune domande:
    1)ho diritto alle 150 ore per la formazione?...se non ho letto male l'art. che le prevede dovrebbe includere anche la formazione post universitaria purchè ti rilasci un attestato o un diploma legalmente riconosciuto...
    2) c'è una scadenza per fare la domanda delle 150 ore al datore di lavoro? Inoltre : ci sono dei moduli specifici o posso fare la richiesta in carta semplice?
    3)il mio contratto è a tempo determinato e prevede 30 ore...sapete dirmi come fare il calcolo delle ore che posso ottenere per la formazione?
    Ringrazio cordialmente tutti per le vostre risposte.

    RispondiElimina
  116. @luna: esatto, include anche la formazione post-universitaria e non c'è scadenza.
    per il calcolo delle ore ti conviene sentire un consulente del lavoro.

    RispondiElimina
  117. Ciao,sono iscritta all'università come fuori corso. Mi mancano ancora parecchi esami, ma in tanti sanno che me ne mancano pochi (abitando in una piccola comunità dove tutti vogliono sapere tutto di tutti, alla fine a chi mi chiedeva in continuazione se mi mancavano pochi esami rispondevo di si). Ora però una persona che conosco molto bene mi ha proposto un part time come apprendista e non so come fare per non far scoprire che mi mancano più esami di quanti ne sa. Posso ricorrere alle 150 ore di permesso per studio e in quelle ore dare gli esami così che nessuno sappia che ho dato un esame? Esistono delle soluzioni diverse, tipo prendere un giorno di ferie?

    RispondiElimina
  118. @anonimo 16 febbraio: puoi usare i permessi per studio o semplicemente le ferie.

    RispondiElimina
  119. Buongiorno sono apprendista in una ditta con soli 2 dipendenti(di cui uno fittizio) nel terziario, sono iscritto a filosofia(non viè obbligo di frequenza) ho diritto alle 150 ore nel triennio?ho diritto al giorno prima dell'esame(come permesso speciale o rientra nelle 150)? ed al giorno dell'esame? perchè sulla busta paga mi è stato segnato permesso speciale il giorno dell'esame, ma ferie il giorno precedente... è giusto così? grazie

    RispondiElimina
  120. @anonimo 28 febbraio: hai diritto ad usufruire delle 150 ore. Hai diritto a due giorni prima dell'esame e al giorno dell'esame stesso.

    RispondiElimina
  121. buonasera. sono un dipendente pubblico (comune) a tempo indeterminato. non ho ben chiaro se le 150 ore possono essere utilizzate solo per frequentare lezioni universitarie o anche per studiare a casa o in biblioteca.
    grazie

    RispondiElimina
  122. @anonimo 22 marzo: puoi studiare a casa solo prima dell'esame, due giorni prima. di quelli hai diritto.

    RispondiElimina
  123. Sono una guardia giurata con contratto a tempo indeterminato e sto frequentando un master, volevo sapere se posso usufruire delle 150 ore di permesso studio.

    RispondiElimina
  124. @anonimo 24 marzo: se è un master universitario ne hai diritto.

    RispondiElimina
  125. buonasera a tutti,
    non so dove rivolgermi per avere delle risposte.Volevo chiedervi siccome io sto lavorando da una commercialista e non ho nessun tipo di contratto e nessun tipo di retribuzione è il caso di continuare a lavorare da una persona che non mi da nessun compenso da un anno???dato che ho 21 anni e ancora sono inesperta chiedo aiuto a voi..grazie attendo risposte...

    RispondiElimina
  126. BUONASERA¸ AVREI ALCUNE DOMANDE LAVORO DA UN ANNO DA UNA COMMERCIALISTA¸NON HO
    UN CONTRATTO E NON SONO NEMMENO IN REGOLA.PER LEI IO STO FACENDO PRATICA E
    QUINDI NESSUNO LA OBBLIGA A CORRISPONDERMI UN MINIMO DI
    RETRIBUZIONE¸ESSENDO CHE COMUNQUE E'ANNO E NON SONO STATA
    NEMMENO PAGATA MI CHIEDO SE IO SONO IN REGOLA O MEGLIO SE IO POSSO LAVORARE
    IN QUESTE CONDIZIONI...POSSO DEFINIRMI UNA LAVORATRICE IN NERO???È GIUSTO
    PRENDERE A LAVORARE UNA RAGAZZA E SFRUTTARLA IN QUESTO MODO???

    RispondiElimina
  127. buongiorno,sono una lavoratrice a tempo indeterminato,mi sono state date le 150 ore per conseguire la maturita'e volevo chiedervi se i giorni degli esami sono considerati a parte oppure fanno parte delle 150 ore??
    (tra esami preliminari e maturita' sono necessari 8 giorni!!
    grazie

    RispondiElimina
  128. ciao,lavoro in un negozio e siamo 5 commesse,qualcuno sa dirmi se un partime a tempo indeterminato studente universitario può scegliersi i gg e turni lavorativi perchè deve frequentare i corsi all'università. eventualmente non fosse possibile può chiedere i permessi studio. grazie viviana

    RispondiElimina
  129. @simonetta: prova a vedere se trovi altro. Comunque per te è esperienza che puoi sfruttare per trovare un nuovo lavoro.

    RispondiElimina
  130. @simonetta: ma hai almeno un contratto di stage? Non sei nemmeno una lavoratrice in nero perché non percepisci nessuno stipendio.

    RispondiElimina
  131. @viviana: devi concordare i turni con il tuo datore di lavoro. Eventualmente puoi usufruire dei permessi per studio.

    RispondiElimina
  132. @viviana: i giorni dell'esame non sono compresi nelle 150 ore.

    RispondiElimina
  133. ciao no non ho nessuno tipo di contratto il discorso è che da un pò ha preso a lavorare anche una signora che è digiuna di questo lavoro e intanto lei che non sa niente del lavoro l ha messa in ordine con un contratto e la paga invece a me no a questo punto mi sento pure presa in giro...grazie...;)

    RispondiElimina
  134. ciao buongiorno a tutti...
    attendo vostre risposte x favore...grazie mille....:) :)

    RispondiElimina
  135. @simonetta: prova a sentire un sindacato.

    RispondiElimina
  136. ciao a tutti,
    vorrei dei chiarimenti su alcune cose.Mi sapete dire se un partime che lavora 3 gg a settimana, venerdi sabato e domenica,può chiedere di cambiare i gg lavorativi perchè deve frequentare le lezioni all'università senza usufruire dei permessi studio. E poi il datore di lavoro può non concedere tale richiesta per questioni organizzative? ultima cosa un partime al 60% ha diritto alle 150 ore dei permessi studio o queste vanno ripartite a seconda della percentuale del partime? grazie

    RispondiElimina
  137. Salve a tutti, io lavoro da 6 anni con contratto a tempo indeterminato in un azienda commerciale con circa 100 negozi in italia.Nel mio punto vendita siamo circa 30 (non so dirlo di preciso purtroppo perchè in quest'ultimo punto vendita sono stato trasferito da poco).Ho tre esami alla laurea.Non ho mai usato permessi per studio.Sono 150 ore RETRIBUITE giusto? Anche con i nuovi contratti del terziario?Mi sembrava di aver letto che non fossero più retribuiti!Bho!Posso richiederli in qualunque momento o solo se seguo corsi?E se devo andare nello studio del prof per chiarimenti (magari facendomi firmare un foglio) posso richiederli?E' un mio diritto o possono negarmeli? A me basterebbero almeno 5 giorni prima dell'esame (e compreso sarebbero 6).Ma sono obligati a darli o possono rifiutare?In che modo posso richiederli? Grazie per le info

    RispondiElimina
  138. @anonimo 1 aprile: se i giorni sono fissati nel contratto non puoi cambiarli e il datore di lavoro può rifiutare per questioni organizzative.
    le ore di permesso sono riparametrate in base all'orario di lavoro.

    RispondiElimina
  139. @anonimo 1 aprile: si, le 150 ore sono retribuite se segui lezioni universitarie con il certificato di frequenza dell'università.

    RispondiElimina
  140. Buonasera,
    Sono assunta a tempo indeterminato come educatrice presso una cooperativa sociale. Lavoro 14 ore settimanali. Sono iscritta al secondo anno di un corso di laurea magistrale (non frequento le lezioni). Ho alcune domande:

    1)Mi è stato detto che ho diritto a permessi retribuiti per lo studio solo il giorno in cui sostengo l'esame, è effettivamente così o posso stare a casa anche il giorno prima?

    2) Ho diritto a permessi retribuiti per scrivere la tesi di laurea?

    La ringrazio,
    Laura

    RispondiElimina
  141. @laura: hai diritto a 150 ore di permessi.

    RispondiElimina
  142. Salve sono una studentessa-lavoratrice part-time per sabato-domenica e festivi (16 ore) con contratto collettivo nazionale 5° livello del commercio, con questo tipo di part-time ho diritto ai permessi studio? Se ho un esame di lunedì posso avere il permesso per i due giormi precedenti (sabato e domenica)? E' necessaria una certificazione anche se il lunedì non è per contratto un giorno lavorativo?

    RispondiElimina
  143. @anonimo 3 aprile: hai diritto ai permessi studio e puoi prendere due giorni prima dell'esame e il giorno stesso.
    quando torni al lavoro devi portare il certificato del professore.

    RispondiElimina
  144. ciao, lavoro per un'associazione no profit con CCNL settore terziario, tempo pieno - indeterminato.
    A giugno 2012 devo laurearmi e non ho mai usufruito di ore di permesso per lo studio. Ora devo sbrigarmi a scrivere la tesi di laurea e ho necessità di sfruttare le 150 ore che spero mi spettino. Poiché siamo solo due dipendenti, potrebbero farmi problemi?
    grazie mille

    RispondiElimina
  145. @anonimo 4 aprile: potrebbero, ma fai valere i tuoi diritti.

    RispondiElimina
  146. Ciao!ho un contratto part-time 5 ore, ccnl del terziario e servizi. Quanti giorni prima si può chiedere il permesso per esame universitario? Il giorno del permesso ho formazione a lavoro e quindi teoricamente non potrei assentarmi, posso comunque usufruirne?

    RispondiElimina
  147. @anonimo 9 aprile: chiedilo prima possibile e parlane con i tuoi datori di lavoro.

    RispondiElimina
  148. Salve! Dovrò sostenere, nei primi di maggio, al colloquio per l'iscrizione all'albo dei giornalisti (elenco pubblicisti). Lavoro con contratto part time nel trasporto aereo. Vorrei sapere se ho diritto ai giorni di permesso studio, aggiungendo che la mia azienda mi ha consigliato di prendere le ferie (mah!!)... Grazie in anticipo!

    RispondiElimina
  149. @stefania: non hai diritto ai permessi studio, devi prendere ferie.

    RispondiElimina
  150. Neanche per il giorno dell'esame? Credevo che l'esame per l'iscrizione ad un albo fosse equiparato ad un esame. Grazie ancora!

    RispondiElimina
  151. Buongiorno,
    ho un contratto indeterminato CCNL Credito da oltre 2 anni e vorrei frequentare un master universitario di durata annuale e per far ciò ho richiesto ufficiosamente l'aspettativa e sembra che questa mi verrà accordata. Mi chiedevo se in aggiunta a ciò ho diritto a richiedere anche le 150 ore e se, nel caso in cui i parametri di cui sopra fossero rispettati, l'azienda ha il dovere di concedermele. Ovvero, è una scelta dell'azienda concedere le ore per lo studio? (premetto che per quel che ne so forse c'è una sola risorsa in organico che ne usufruisce).

    Grazie

    RispondiElimina
  152. @anonimo 3 maggio: non è una scelta dell'azienda, ma se chiedi l'aspettativa non ti possono essere concesse le ore di studio.

    RispondiElimina
  153. Buongiorno,
    sono assunta a tempo indeterminato (commercio - 3 livello) e ho deciso di iscrivermi ad un master di specializzazione presso un istituto privato (mi dovrò assentare dal lavoro solo 8 venerdì pomeriggio). Si tratta più di un corso di formazione / aggiornamento che di una vera e propria scuola (non sono previsti esami finali) Ho diritto allo studio?
    Grazie

    RispondiElimina
  154. @silvia: non hai diritto ai permessi studio.

    RispondiElimina
  155. Salve sono una lavoratrice part time con un ccnl del commercio. Il mio problema è che ho finito gli esami però ho ancora un monte ore di permessi studio. Pensavo quindi di usufruirli per scrivere la tesi e per andare a ricevimento della mia relatrice per sbrigare alcune pratiche relative alla tesi. Il mio datore di lavoro però mi ha detto che gli incontri con la professoressa non rientrano nel monte ore di permessi studio e quindi mi hanno scalato i permessi retribuiti ogni volta che mi sono recata a ricevimento. Volevo sapere se è corretto. Grazie mille

    RispondiElimina
  156. @anonimo 24 maggio: si, è corretto.

    RispondiElimina
  157. salve sono nicola, sono prossimo all'esame di maturita che si svolgerà nei giorni 20,21,25 giugno e la data della prova orale è ancora da stabilire! siccome ho ancora a disposizione oltre 100h di permesso studio,potrei fare richiesta al mio datore di usufruire di un buon numero di ore nei giorni antecedenti il 20/06 per la preparazione dell'esame? pur sapendo che i gg che precedono il 20 sono giorni non scolastici?

    RispondiElimina
  158. @nicola: certo, per la preparazione all'esame di maturità puoi utilizzare i permessi studio.

    RispondiElimina
  159. Buongiorno,lavoro dal 2008 in una catena con + di 150 negozi,ho il tempo indeterminato e sono assunta come addetta vendite 4livello conmercio.
    Siccome da quest'anno lavoro tutte le domeniche x via delle liberalizzazioni,volevo sapere se il mio giorno di riposo settimanale sara' quello che usero' per frequentare la scuola o se ho diritto ad un altro giorno.Dovro' frequentare la scuola tutti i lunedi' x 3anni.GRaZie

    RispondiElimina
  160. @anonimo 11 giugno: hai diritto a 150 ore in tre anni di permessi studio, usa quelle.

    RispondiElimina
  161. Avevo intenzione di chiederle ma non ho capito se in questo modo avro' diritto a stare a casa 2 feriali a settimana,1 x il mio turno di riposo che mi spetta e l'altro x recarmi il lunedi' a scuola.
    Grazie mille x la risposta

    RispondiElimina
  162. salve, sono residente a Palermo, vorrei chiedere al mio datore di lavoro (contratto commercio, a tempo indeterminato, full time) le 150 ore di permesso poichè regolarmente iscritto a Perugia corso di laurea magistrale. Nel caso in cui venissero concesse le 150 ore retribuite, chi le paga? il datore di lavoro o lo stato?

    RispondiElimina
  163. @anonimo 25 giugno: le paga lo stato, non il datore di lavoro.

    RispondiElimina
  164. buongiorno, sono impiegata in uno studio notarile da quasi quattro anni, assunta a tempo indeterminato come apprendista full time.
    Sto preparando un esame di stato e vorrei chiedere al datore di lavoro del tempo per studiare, dopo 8 ore è difficilissimo concentrarsi e sono 5 materie da preparare.
    E' possibile fruire di qualche permesso studio o devo essere iscritta ad un corso, una facoltà universitaria ecc?
    Grazie

    RispondiElimina
  165. @anonimo 27 giugno: i permessi sono solo per corsi universitari e non per esami di stato.

    RispondiElimina
  166. Buongiorno, sono un lavoratore a tempi indeterminato full-time con contratto del commercio, vorrei frequentare un corso di inglese alla british institute con rilascio di certificazione del livello conseguito, posso usufruire dei permessi? e quanto tempo prima devo richiederli?il corso inizia il 3 settembre.Grazie mille

    RispondiElimina
  167. @anonimo 2 luglio: a mio avviso non hai diritto ai permessi studio.

    RispondiElimina
  168. Arianna: ma perchè non sono in tempo o perchè non sono previste le ore per un corso?grazie

    RispondiElimina
  169. @anonimo 2 luglio: perché i permessi studio sono solo per corsi universitari.

    RispondiElimina
  170. Salve, sono una studentessa universitaria e lavoro come commessa in un negozio. Vorrei sapere se la concessione del permesso studio può essere in qualche modo a discrezione del datore di lavoro in base ai periodi di maggiore attività dell'azienda (es. saldi). Qualora io non abbia ancora fruito di tutte le 150 ore a disposizione, non ricorrano i presupposti del 2% dei lavoratori assenti per permesso studio nello stesso giorno, ma comunque il mio datore di lavoro non voglia concedermi il permesso, cosa posso fare? Non so se può aiutare, ma l'azienda nella quale lavoro per poco non raggiunge i 50 dipendenti. Grazie mille per l'aiuto

    RispondiElimina
  171. @anonimo 5 luglio: si, la concessione dipende dal periodo di lavoro e deve concederti i permessi studio solo per esami.

    RispondiElimina
  172. Quindi è a sua discrezione sostanzialmente, giusto?

    RispondiElimina
  173. Salve,volevo sapere da chi sono pagati questi permessi studio,dall'azienda o dallo stato?
    Grazie!

    RispondiElimina
  174. @anonimo 7 agosto: i permessi studio sono pagati dallo stato.

    RispondiElimina
  175. sono assunta (con contratto di apprendistato) con il CCNL STUDI PROFESSIONALI.
    - Vedo che il contratto prevede 40 h di permessi retribuiti per diritto allo studio, + 40 h di permessi per la formazione ECM.
    valgono anche per questo contratto le 150 h di permesso allo studio? (eventualmente può indicare i riferimenti di legge?)
    - in materia di apprendistato, il testo dice di far riferimento al contratto precedente per i contratti stipulati precedentemente al rinnovo. Devo far riferimento alle 120 h di formazione indicate nel CCNL precedente al rinnovo 2011?

    RispondiElimina
  176. @s f: si, valgono le regole precedenti se indicato così.

    RispondiElimina
  177. salve lavoro part-time 15 ore setimanali vorrei chiedere le 150 ore di permessi studio, dove trovo il modello da compilare per la richiesta? Me lo fornisce l'università alla quale mi sono iscritta o me lo fornisce il datore di lavoro?grazie :)

    RispondiElimina
  178. @anonimo 22 agosto: chiedi al tuo datore di lavoro.

    RispondiElimina
  179. Ciao. Ho un contratto metalmeccanico a tempo determinato full-time. Ho letto nei commenti precedenti che le ore di permesso per motivi di studio sono pagate dallo Stato. Immagino quindi che non debbano essere scalate dal mio conto ore ferie/ROL. Mi confermate questa mia supposizione?

    RispondiElimina
  180. buongiorno
    sono giunta alla fine del mio percorso di studi universitari e vorrei fruire delle 150 ore per la redazione della tesi.
    In tutti gli anni passati non ho mai usufruito di questi permessi e mi sono aggiustata con ferie e permessi personali.

    cosa posso fare per ottenere permessi per gli approfondimenti, ricerche bibliografiche, scrittura della tesi, confronti con i professori?

    Grazie

    RispondiElimina
  181. @anonimo 3 settembre: negli anni hai sbagliato a non usare i permessi studio. Devi presentare richiesta al tuo datore di lavoro.

    RispondiElimina
  182. Come apprendista del commercio (sono al secondo anno) ho diritto ai permessi studio per frequentare un master universitario?
    Grazie
    Sara

    RispondiElimina
  183. Salve, volevo farvi alcune domande...
    lavoro da quasi 3 anni nel settore della ristorazione, con un contratto a tempo indeterminato, e nel frattempo frequento l'università.
    è giunto il momento di fare il tirocinio(300h) e ho chiesto al datore di lavoro la possibilità di usufruire delle 150 ore di permessi studio per coprire la metà del mio tirocinio mentre x le altre 150 ore userei le mie ferie e i miei permessi. mi è stato risposto che le 150 ore non coprono il tirocinio, ma possono essere utilizzate solo per esami o lezioni..è corretto?
    posso provare a chiedere l'apettativa per il tirocinio oppure no? grazie mille.

    RispondiElimina
  184. @anonimo 8 settembre: il tirocinio infatti non e' coperto dal ccnl.

    RispondiElimina
  185. Buon pomeriggio,
    sono un insegnante tecnico pratico, iscritto ad un corso di laurea specialistica.
    Gradirei avere conferma del diritto ad assentarsi per studio, oltre al giorno dell esame anche nei due giorni che lo precedono.
    Grazie mille!

    RispondiElimina
  186. @anonimo 17 settembre: certo, hai diritto a tre giorni.

    RispondiElimina
  187. Salve, sono un operaio metalmeccanico con contratto a tempo indeterminato e lavoro su due turni, sto per iscrivermi all'università dopo aver superato il test d'ingresso alla facoltà di medicina e chirurgia, il mio corso di laurea (triennale) prevede l'obbligo di frequenza, quindi chiedo:1-saranno sufficienti 150 ore?;2-se il datore mi fa problemi cosa posso fare?
    Ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
  188. @anonimo 19 settembre: le 150 ore servono per gli esami, non per la frequenza. A mio avviso devi decidere se dare priorità al lavoro o all'università.

    RispondiElimina
  189. Ciao, ho visto che hai già risposto alla stessa domanda che sto per porti: mi manca solo la tesi, ho diritto a permessi retribuiti per scrivere la tesi, fare incontri con il docente e per il giorno della laurea? Mi è stato risposto di no (dall'ufficio personale)... da una tua risposta mi sembra di aver capito il contrario!
    Dove posso trovare la conferma? esiste una legge o qualcosa su cui fare riferimento?
    Grazie mille in anticipo

    RispondiElimina
  190. @galbio: infatti, la tesi è paragonata ad un esame per la laurea, quindi devono riconoscerti i permessi. prova a vedere sul testo del ccnl.

    RispondiElimina
  191. Buonasera!Lavoro come apprendista part-time (22,75 ore settimanali)nel settore terziario. L'azienda mi ha comunicato che ho diritto a:
    -permessi esame retribuiti
    -24 ore permessi studio retribuiti e annuali
    -ca 90 ore permessi per frequentare i corsi (ma non mi è stato specificato se annuali o triennali)
    Potreste darmi cortesemente dei chiarimenti in proposito?
    Grazie!

    RispondiElimina
  192. @anonimo 25 settembre: che tipo di chiarimenti vuoi?

    RispondiElimina
  193. per esempio mi interessa sapere se posso usare tutte le 90 ore in un unico anno. a questo proposito è una mia scelta e il datore si deve adattare oppure è obbligatorio arrivare a un accordo? inoltre vorrei sapere se è obbligatorio presentare una richiesta scritta.
    Grazie!!

    RispondiElimina
  194. @anonimo 27 settembre: le ore dei corsi sono annuali e deve concedertele con richiesta scritta.

    RispondiElimina