Pensione di guerra diretta

La pensione di guerra diretta viene concessa a militari e civili che hanno riportato in guerra ferite o lesioni o che hanno subito un'infermità da cui è derivata una definitiva perdita oppure una riduzione della capacità lavorativa.

La pensione di guerra diretta costituisce per le categorie sopra citate un atto risarcitorio da parte dello Stato che però non riguarda il danno biologico. Differente è invece la pensione di guerra di reversibilità o indiretta.

Sono previste otto categorie di pensione, d'importo economico differente a seconda della gravità della infermità riportata. Può succedere che il grado d’invalidità non sia contemplato da nessuna delle categorie esistenti, in questo caso viene concessa un’indennità una tantum.

Gli interessati ad ottenere la pensione di guerra diretta devono presentare la domanda alla Direzione Territoriale dell’Economia e delle Finanze competente per quel territorio. Coloro che già percepiscono la pensione possono presentare domanda di aggravamento, corredata da adeguata certificazione medica, alla commissione medica di verifica della Direzione Territoriale dell’Economia e delle Finanze territorialmente competente.

Il pagamento della pensione di guerra diretta con scadenza mensile è effettuato dalla Direzione Territoriale dell’Economia e delle Finanze competente in base alla residenza dell'interessato secondo le modalità di pagamento delle pensioni.

L'importo dell'assegno è soggetto ad un'automatica rivalutazione annuale in misura pari al tasso d’inflazione accertato per l'anno precedente. Leggi anche l'assegno di invalidità.

, , ,



About arianna

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

0 commenti :

Posta un commento