Permessi elettorali per dipendenti pubblici e privati - Come funziona [AGGIORNATO]

In caso di elezioni di qualsiasi tipo, i dipendenti pubblici e privati hanno diritto ai permessi elettorali in caso siano stati nominati:
  • presidente/segretario
  • scrutatore
  • rappresentante di lista o di seggi elettorali
  • rappresentante dei partiti (o promotore di referendum)
Questo tipo di permessi è valido per consultazioni di tipo politico, amministrativo, europee e referendum, e sono validi per tutta la durata delle operazioni elettorali.

I giorni di assenza dal lavoro per i dipendenti pubblici e privati devono essere considerati come "attività lavorativa". Durante i giorni considerati lavorativi in cui si svolgono le operazioni elettorali, spetta la normale retribuzione.

Nei giorni festivi o non lavorativi invece il lavoratore ha diritto a riposi compensativi. Questo riposo deve essere goduto nel periodo immediatamente successivo alle elezioni. Se il lavoratore rifiuta il giorno di riposo, può optare per la retribuzione aggiuntiva, per il giorno o i giorni non lavorativi in cui ha prestato servizio presso il seggio elettorale.

E' bene sapere che nel caso in cui gli scrutini si protraggano oltre le ore 24.00, questa è considerata giornata di impegno elettorale anche se si l'impegno reale oltre la mezzanotte sia di pochi ore o minuti.

Quali sono i documenti da esibire? I lavoratori devono, oltre ad avvertire preventivamente il datore di lavoro, portare allo stesso il certificato di chiamata e la copia di questo certificato firmato dal presidente di seggio, con le indicazioni delle giornate e degli orari di effettiva presenza al seggio.

, , ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

60 commenti :

  1. ciao, vorrei alcuni chiarimenti riguardo il servizio elettorale. ho un contratto part time di 20 ore CCNL commercio, con un orario di contratto di 4 ore dal martedì al sabato, con lunedì di riposo. mi sembra di aver capito che: sabato mi assenterò con permesso elettorale, quindi la mia settimana sarà di 16 ore; domenica e lunedì sarò presente al seggio e quindi dovrò usufruire del riposo compensativo di 2 giorni... quindi martedì e mercoledì, e complessivamente lavorerò 12 ore. sbaglio? grazie mille

    RispondiElimina
  2. @anonimo 23 maggio: no, non sbaglio. ma senti anche cosa dicono al lavoro da te.

    RispondiElimina
  3. salve,
    io ho un contratto a progetto in un call center...in pratica nel contratto non è scritto ke vengo retribuita per le ore di lavoro ma per la percentuale di obiettivo raggiunta (appuntamenti presi).
    vale dunque anche nel mio caso la retribuzione per assenza come rappresentante di lista?

    RispondiElimina
  4. @anonimo 25 maggio: tecnicamente si visto che sei pagata per gli obiettivi raggiunti. I contratti a progetto possono essere di diversa tipologia.

    RispondiElimina
  5. ciao sono catia e lavoro come bidella. Sono stata convocata come scrutatrice per il referendum ma ho un dubbio e spero che qualcuno mi possa aiutare. Sabato pomeriggio dovrei recarmi al seggio per la preparazione dello stesso e non ho capito se devo andare a lavorare al mattino a scuola oppure no.Grazieeeeeeeee

    RispondiElimina
  6. @catia: devi andare già dal sabato pomeriggio e non devi lavorare se sei scrutatrice.

    RispondiElimina
  7. ciao volevo sapere come funzionava per il giorno di riposo compensativo, si deve prendere il giorno successivo alla fine delle votazioni oppuire va bene anche un altro giorno (esempio il venerdi della stessa settimana??? grazie

    RispondiElimina
  8. @anonimo 14 giugno: va bene anche non successivo, l'importante è che lo prendi entro 7-10 gg.

    RispondiElimina
  9. @Fabio
    Puoi indicarmi la normativa dove è precisato che il giorno di riposo compensativo può essere preso entro 7/10gg?
    A lavoro mi hanno detto cheè necessario ceh venga preso il giorno dopo. Grazie

    RispondiElimina
  10. @ilenia: trovi indicazioni nel DPR n.361/57.

    RispondiElimina
  11. http://www.riforme.net/leggi/testo-unico-leggi-elettorali.htm Articolo 119.

    Ho letto ma in realtà non specifica entro quando i giorni di riposo compensativo vadano presi.
    Se non si prendono i riposi compensativi si ha diritto ad una retribuzione aggiuntiva da parte del datore di lavoro per il sabato e la domenica?
    Grazie

    RispondiElimina
  12. @ilenia: non viene specificato, ma di solito è accordo comune che si può prendere il permesso compensativo entro 1 settimana. se ti obbligano a prenderlo prima, purtroppo devi farlo.
    non ti spetta la retribuzione per il sabato e la domenica, già ti pagano per il seggio.

    RispondiElimina
  13. @Fabio
    quì http://www.cgilsiena.org/index.php/2008/04/11/trattamento-dei-lavoratori-impegnati-nelle-operazioni-elettorali/
    dice "Comunque in caso di mancato godimento dei riposi compensativi non potrà essere negato ai lavoratori occupati nei seggi il pagamento delle quote di retribuzione dovute (Legge n. 69/1992).

    Qualora l’azienda si dovesse rifiutare di concedere l’immediata fruizione delle giornate di cui sopra è opportuno non assentarsi, ma rivendicarne il godimento, ovvero il pagamento, successivamente e comunque non oltre il corrente anno."

    Possibile che non sia spiegato chiaramente da qualche parte?
    Grazie per l'aiuto

    RispondiElimina
  14. @ilenia: ti conviene sentire un sindacato.

    RispondiElimina
  15. Ok ho chiesto al consulente del lavoro ed i giorni di riposo compensativo posso essere presi solo i giorni immediatamente successivi alle operazioni di scrutinio. Se non vengono goduti non saranno pagati.
    Grazie

    RispondiElimina
  16. ciao a tutti!
    ho bisogno di aiuto: ho fatto la scrutatrice per il referendum del 12-13 giugno.
    il sabato mattina sono andata a lavorare per non creare troppi problemi all'hotel dove lavoro come receptionist ma ovviamente domenica e lunedì ero ai seggi.
    beh ora mi viene detto che visto che mi hanno dovuta sostituire quando non c'ero quei giorni non mi verranno pagati ma anzi messi come RIPOSO, quindi anche il famoso riposo compensativo non mi verrà dato...
    cosa posso fare?????aiuto...mi hanno fregata... :( e io scema che sabato mattina sono anche andata a lavorare!!!!!!

    RispondiElimina
  17. @kiki: rivolgiti ad un sindacato o ad un caf per capire gli estremi di legge da usare con il tuo datore di lavoro.

    RispondiElimina
  18. L'infermiere professionale turnista ospedaliero pùò fare lo scrutatore o il presidente di seggio? Oppure è considerato pubblico ufficiale e quindi non ha neanche diritto all'iscrizione ai relativi albi?

    RispondiElimina
  19. @anonimo 6 febbraio: puoi farlo...

    RispondiElimina
  20. Ciao, ho fatto da scrutatrice a queste ultime elezioni, ma al seggio estero e quindi ho lavorato solo lunedì dalle 7:00 alle 22:00.
    In questo caso, ho diritto o no al riposo compensativo?
    Grazie

    RispondiElimina
  21. @sara: se hai lavorato anche la domenica (giorno festivo) hai diritto al riposo.

    RispondiElimina
  22. ciao a tutti,
    sono una docente a tempo determinato impegnata come scrutatrice al ballottaggio per le comunali del 9 e 10 giugno. il mio preside ha convocato gli scrutini finali il giorno 11 dalle 11 alle 12,30 in contemporanea alle operazioni di voto ( e non di spoglio). Lo stesso sotiene che io mi possa allontanare dal seggio e recarmi agli scrutini e fin qui so che si potrebbe fare, ciò che vorrei sapere è se posso ufficialmente essere presente a scuola e quindi firmare sul verbale degli scrutini o non posso farlo visto che risulto presente al seggio elettorale.
    Grazie e arrivederci

    RispondiElimina
  23. Ciao a tutti,
    sono un straniero, del UE, con contratto di lavoro indeterminato in Italia preso una ditta privata. A Ottobre, si sposa mio fratello e dovrei tornare per partecipare al suo matrimonio. Come devo procedere con il datore di lavoro, e quanti giorni mi spettano?
    Grazie, ed buona giornata a tutti!

    RispondiElimina
  24. @anonimo 2 luglio: non ti spetta nulla, se vai al matrimonio chiedi delle giornate di ferie.

    RispondiElimina
  25. Buonasera,
    non ho ancora ricevuto il certificato di chiamata, ma sono sicura di essere chiamata come scrutatatore alle elezioni del 25/05. Volevo sapere se il mio datore di lavoro ha possibilità di rifiutarmi il permesso elettorale per esigenze tecnico-produttive, dato che in quei giorni un'altra collega è già in ferie. Che io sappia, non può farlo; mi sbaglio?

    RispondiElimina
  26. @anonimo 27 aprile: no, non può rifiutarti il permesso elettorale.

    RispondiElimina
  27. Ciao,
    per il riposo compensativo, il datore di lavooro deve preventivamente dare autorizzazione? Oppure scattano in automatico?
    Esempio: vado al seggio elettorale come scrutatore sabato, domenica e lunedì. PEr il sabato e la domenica, che da mio orario di lavoro sono giorni di riposo, dovrei avere come riposo compensativo il martedì e il mercoledì? Grazie mille

    RispondiElimina
  28. @anonimo 19 maggio: è necessario richiederli e comunicare quando saranno fruiti ma non possono essere rifiutati.

    RispondiElimina
  29. Ciao,volevo sapere vedendo che non è stato inserito nei ruoli a cui spettano i permessi,il segretario ,non ne fa parte o è comunque concesso anche a lui il permesso ,grazie

    RispondiElimina
  30. Grazie Fabio ... un'ultima domanda: il mio orario di lavoro è dal lunedì al venerdì. Lavorando al seggio sabato e domenica, avrò quindi diritto a 2 giorni di riposo compensativo dopo la fine delle operazioni al seggio elettorale?
    Ho chiesto alla mia azienda via mail quali procedure seguire, ma non mi hanno neanche risposto.
    Grazie

    RispondiElimina
  31. @fabrizio: si, anche al segretario spettano i stessi diritti. grazie della segnalazione, aggiorniamo l'errore.

    RispondiElimina
  32. Buongiorno. Sono stato scrutinatore ai seggi sabato domenica e lunedì 24 25 26 maggio 2014 nelmio comune, ove si son svolte le parlamentari, regionali e comunali. A lavoro nn mi vogliono concedere il giorno di riposo compensativo. Possono farlo o è illegale...come devo comportarmi? Ho 1contratto nel commercio di 20 h settimanali a tempo determinato. Con giorni lavorativi solo venerdì sabato e domenica. Grazie

    RispondiElimina
  33. @anonimo 27 maggio: non possono farlo.

    RispondiElimina
  34. Buongiorno, vorrei porre il mio quesito:
    sono un dipendente comunale che ha partecipato alle votazioni per le europee 2014 come impiegato dell'ufficio elettorale; le operazioni di chiusura votazioni con trasmissione di plichi e dati, sono terminate lunedì mattina alle ore 4.30; ebbene lo stesso lunedì dovevo presentarami al lavoro, o vige anche per noi impiegati dell'ufficio elettorale la possibilità di non andare a lavorare il lunedì, dato che le operazioni si sono concluse dopo le ore 24.00, e di godere per la giornata di martedì del recupero festività non goduta?
    L'ufficio personale mi vuole imputare l'assenza di lunedì come ingiustificata.
    In attesa di un prezioso indirizzo.

    RispondiElimina
  35. @raffaele: hai diritto a non presentarti al lavoro lunedì e inoltre hai martedì di congedo.

    RispondiElimina
  36. giovanni sono un insegnante sono stato rappresentante di lista 24/25/26/ ho presentato la giustificazione al mio dirigente che relativamente al sabato 24/05 non vuole riconoscermi la giornata di permesso retribuito perchè nella dichiazione rilaciatami dal presidente di seggio non erano specificate le ore di impegno al seggio. Pretende che recuperi dueore, o mi addebita il corrispettivo. Può farlo??? GRazie

    RispondiElimina
  37. @giovanni: devi farti specificare le ore.

    RispondiElimina
  38. Salve, sono stata segretaria di seggio nelle ultime elezioni del 24/25 e 26 maggio 2014: Ho un contratto metalmeccanico e volevo sapere se per i giorni che sonos tata impegnata al seggio, oltre alla retribuzione, mi spettano anche i buoni pasto. Grazie

    RispondiElimina
  39. @anonimo 3 luglio: a nostro avviso non hai diritto ai buoni pasto.

    RispondiElimina
  40. Salve, sono una commessa e Volevo chiedere se è normale Che in 2 buste paghe ho un totale di 100 ore di rol goduti quando in realtà non ho mai goduto di una sola ora di permesso? In più in un'altra busta paga il totale è diverso dal bonifico effettuato dalla ditta..? Cosa potrebbe comportare per il datore di lavoro nell'essere scoretto? Grazie mille

    RispondiElimina
  41. @anonimo 23 ottobre: ci sono sanzioni pesanti. però prima di accusare il datore di lavoro chiedi chiarimenti.

    RispondiElimina
  42. Grazie della risposta.. Riguardo ai permessi ho chiesto chiarimenti e mi hanno detto che le recupererò da allora sono passati 6 mesi.. Cosa devo fare?

    RispondiElimina
  43. @anonimo 23 ottobre: devi richiedere, sollecita.

    RispondiElimina
  44. buonasera...ho ricevuto da poco la lettera per fare la scrutatrice. Essendo in malattia posso farla ugualmente???

    RispondiElimina
  45. @anonimo 14 novembre: no, se si in malattia puoi non farlo.

    RispondiElimina
  46. salve sabato e domenica scorsi ho fatto la scrutatrice finendo il lunedì notte alle 01.45. Il lunedì pomeriggio ho fatto parte dell'ufficio centrale per le elezioni? lavoro contratto commercio part time dal lunedì al venerdì?. Quanti giorni di risposo compensativo ed entro quando?
    grazie

    RispondiElimina
  47. @tiziana: 1 giorno di riposo compensativo da usufruire il giorno successivo.

    RispondiElimina
  48. Salve,sono dipendente pars - time 24 ore.
    Il mio datore di lavoro in occasione del referendum del 17 aprile ha scelto di concentrarmi le ore di lavoro dal lunedì al giovedi (tutte le 24 ore).È corretto?così io svolgerei tutte le ore lavorative per poi presentarmi al seggio elettorale come scrutinatore il fine settimana e non usufruirei dei permessi elettorali.lavorerei le mie 24 ore più quelle del seggio.Non ho diritto comunque a dei riposi compensativi per la settimana successiva o una riduzione oraria per quella dove ricade la data del referendum?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 9 aprile: certo che hai diritto ai permessi elettorali compresi i riposi compensativi. chiedi spiegazioni al datore di lavoro e nel caso senti un consulente del lavoro.

      Elimina
  49. Salve, lavoro presso una cooperativa con un contratto part time variabile in base alle esigenze da un minimo di 14 ore ad un massimo di 40 settimanali (disponibilità lun-sab senza obbligo di ore minime giornaliere), permessi e ferie concessi, ma non retribuiti. sapreste dirmi come funziona per la retribuzione delle giornate lavorative (sabato e lunedi) in cui sarei impegnato al seggio? se faccio le mie 14 ore nel resto della settimana non ne ho diritto? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 19 maggio: hai diritto alla giornata retribuita nella media delle tue ore. Chiedi chiarimenti al datore di lavoro.

      Elimina
  50. Buongiorno,
    il 5 giugno sarò al seggio come scrutatrice.
    Ho un contratto a tempo determinato, 35h/settimanali, su turni e infatti capita lavori anche sabato, domenica e festivi. Vorrei quindi capire quanti giorni mi spetterebbero di riposo compensativi.
    Grazie
    Elly

    RispondiElimina
  51. Nel caso dei ballottaggi del 19 Giugno, in cui si vota un solo giorno, e per gli scrutini si superasse la mezzanotte, avendo come giorni lavorativi dal lunedi al venerdi, io dovrei avere come riposi compensativi lunedi e martedi per approntamento seggi e voto, e mercoledi per sforamento mezzanotte: giusto? o solo due giorni (1 perchè si vota solo domenica, e 1 per sforameto mezzanotte)

    RispondiElimina
  52. Buongiorno,
    anche io ho partecipato in qualità di scrutatrice alle amministrative di giugno, sia il 4/5 che il ballottaggio 18/19. Sono stata a casa solo il lunedì perché in entrambi i casi abbiamo finito ben oltre la mezzanotte. Mi è stato fatto il "giustificativo" per le tre giornate: 4/5/6 e 18/19/20 giugno.
    Francamente non m ero informata sui permessi di cui parla la legge e non lo ho presi; tuttavia mi interessa capire se ed in quali modalità verrebbero pagate le giornate di permesso non goduto.
    Grazie
    L.

    RispondiElimina
  53. buongiorno, lavoratrice in part time verticale (lavoro il martedì mercoledì e giovedi) sono chiamata al seggio per il referendum di domenica 4 dicembre.
    Essendo in part time ho diritto ai due giorni compensativi? qual'è la legge che regolamenta cio'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 29 novembre: no, non ne hai diritto.

      Elimina