6 ottobre 2011

Infortunio sul lavoro e visita fiscale

In caso di infortunio sul lavoro, gli accertamenti e ispezioni, come nel caso di visita fiscale, sono regolati da leggi speciali, come anche per l'infortunio in itinere, regolato anch'esso da particolari indicazioni.

Sono infatti vietati accertamenti da parte del datore di lavoro sull'idoneità e infermità per malattia o infortunio del lavoratore dipendente.

Il controllo, cioè la visita fiscale, in caso di assenze per infermità dovute ad infortuni sul lavoro possono essere effettuati solo dagli istituti previdenziali, dietro richiesta del datore di lavoro ed è sempre l'Inail che provvede ad erogare l'indennità di temporanea.

Per evitare di interferire con la sfera personale del lavoratore, sono vietati i controlli diretti del datore di lavoro e anche l'uso di medici di fiducia. Le visite mediche domiciliari devono essere fatte dai medici ASL.

Naturalmente il controllo con la visita fiscale deve essere effettuata entro determinate fasce orarie: tutti i giorni, compreso la domenica e i giorni festivi, dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 19:00 (per la pubblica amministrazione dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00).

Leggi tutte le novità dei certificati medici online e le regole per la malattia nel commercio, colf e badanti, scuola e contratto a progetto.






30 commenti:

Thomas ha detto...

ma possono fare le visite mediche anche in infortunio? a me risulta di no e non mi risulta che per l'infortunio sul lavoro ci sia il vincolo degli orari.

Fabio ha detto...

@Thomas: ci sono i vincoli quando sei in infortunio.

Anonimo ha detto...

l'azienda NON può mandare il controllo fiscale se sei a casa x infortunio causato dal proprio lavoro ( es ti cade una tegola in testa mentre stai andando in ufficio, lavori in un cantiere e ti rompi una gamba.. eccc... )

Fabio ha detto...

@anonimo 17 ottobre: leggi bene le normative e poi rispondi al commento.

Anonimo ha detto...

Buongiorno. Il medico dell'INAIL mi ha detto che non ci sono controlli nel caso di infortunio. Mi ha parlato di una clausola che riguarda la regione. Nel senso che l'infortunato non ha controlli ma deve rimanere all'interno della regione nella durata dell'infortunio.
Comunque facevano prima a scrivere che infortunio e malattia hanno gli stessi orari e controlli e ci sarebbe stato meno casino per tutti.
In caso di mancanza di reperibilita' durante l'infortunio cosa capita?

arianna ha detto...

@anonimo 24 ottobre: si avvia una procedura disciplinare.

Anonimo ha detto...

IL controllo, cioè la visita fiscale, in caso di assenze per infermità dovute ad infortuni sul lavoro possono essere effettuati solo dagli istituti previdenziali, dietro richiesta del datore di lavoro.

ASSENZA PER INFERMITA'
Cosa vuol dire? Che i controlli vengono fatti soltanto nel caso che l'infortunato sia impossibilitato a muoversi?
Io mi sono fatto male ad una mano, posso essere libero di uscire dalle 10 all 12 e dalle 17 alle 19?
La mia non è una infermita' ma una impossibilita' di lavorare.

Potete illuminarmi?

arianna ha detto...

@anonimo 25 ottobre: nel tuo caso non puoi assentarti durante gli orari di visita perché la tua non è, fortunatamente per te, un'infermità grave.

Anonimo ha detto...

Buon giorno, se la badante non rientra dalle ferie adducendo la malattia e mandando un certificato medico dall'estero, chi le va a fare la visita fiscale in Romania???????
Grazie.

arianna ha detto...

@anonimo 23 dicembre: in questi casi ti consiglio di sentire un consulente del lavoro. di solito se il certificato medico è emesso da un ospedale all'estero è valido ma non può essere emesso da un medico generico.

Anonimo ha detto...

Quindi, se la mia badante non rientra e mi manada un certificato medico dalla Romania compilato da un medico generico, è licenziabile? Con giusta causa? Grazie

arianna ha detto...

@anonimo 24 dicembre: è una cosa complicata, non puoi licenziarla per una cosa del genere.
senti un consulente del lavoro.

Anonimo ha detto...

Ma.....licenziabile è licenziabile in qualunque momento.....
Vorrei appellarmi alla "giusta causa", visto l'elemento che mira ad una buona uscita attaccandosi a cose inesistenti, alla disoccupazione (così in contemporanea lavora in nero e ne guadagna più di primae) ed in compenso è da sempre SCONOSCIUTA AL FISCO sebbene profumatamente pagata e in regola al 100% e con stipendio superiore alla paga base secondo CCNL. Ma noi, onesti cittadini, chi ci difende da queste persone che ci hanno preso per polli da spennare?

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti, la mia domanda e:
Sono a casa in malattia, in seguito ad incidente stradale sono vincolata alla visita fiscale? Ho una spalla rotta ma le gambe sane...e dopo un eventuale primo controllo sono ancora vincolata? Graxie

Fabio ha detto...

@anonimo 8 gennaio: si, anche dopo il primo controllo devi stare a casa negli orari di controllo.

Orbital ha detto...

per iniziare, ciao a tutti, dopodichè la mia domanda è:
i controlli vengono effettuati SOLO in caso di richiesta del datore di lavoro, o meglio vengono fatti anche se non c'è richiesta?

Fabio ha detto...

@orbital: su richiesta datore di lavoro o inail.

Stefano ha detto...

ciao a tutti
un mese fa ho avuto un infortunio sul lavoro. ora il gesso alla gamba non ce l'ho più e cammino abbastanza bene.
l'inail mi ha detto di continuare la pratica fino al 1 agosto. fino ad allora posso aspettarmi un controllo dall'asl o inps?
devo rimanere a casa?
grazie

arianna ha detto...

@stefano: non hai visita fiscale.

arianna ha detto...

@stefano: mi sono sbagliato a scrivere, hai la visita fiscale.

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, ho subito un infortunio e da 4 mesi sono a casa a letto. Vado normalmente a fare le visite dai miei medici curanti e dai medici dell'Inail che mi danno altri giorni di infortunio, ora fino a fine mese di agosto. Ora che sto un po' meglio, posso uscire? In fondo se non provo a riprende un po' di normalità di vita come posso prepararmi a tornare a lavoro? Tra l'altro ora la mia azienda chiude per ferie, questo non cambia nulla?
Ieri sono entrati i ladri nella casa al paese di mio padre e se non posso uscire non posso neanche andare a controllare e far cambiare la serratura.
Grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 2 agosto: puoi uscire, se sei in infortunio non hai visita fiscale.

Anonimo ha detto...

@Fabio: Grazie, mi sai dare qualche riferimento normativo?

Fabio ha detto...

@anonimo 2 agosto: no, dovresti chiedere ad un caf.

Anonimo ha detto...

Salve, sono dipendente statale in infortunio sul lavoro da una settimana come da certificato del pronto soccorso, oggi ho fatto la visita INAIL e mi he gli orari anno prolungato l'infortunio di 25 giorni. Vorrei sapere se devo rispettare gli oraridi visita fiscale e se devo comunicare all'azienda la variazione di domicilio in caso di spostamento per alcuni giorni. Grazie.

arianna ha detto...

@anonimo 9 agosto: trovi tutte le informazioni qui http://contrattolavoro.blogspot.it/2011/10/infortunio-sul-lavoro-e-visita-fiscale.html.
Naturalmente devi comunicare al datore di lavoro l'eventuale spostamento di domicilio durante l'infortunio.

Anonimo ha detto...

Salve,circa quattro mesi fa mi infortunavo a lavoro,ho subito una prima operazione al ginocchio ad ottobre e ne devo subire un altra a febbraio(disposizione che mi ha dato l'ortopedico,con relativi certificati).L'inail ha pensato bene di chiudermi la pratica e riaprirla quando mi dovrò rioperare.Sono passato in malattia e volevo sapere se a causa di un infortunio sul lavoro, sono soggetto a visita fiscale da parte dell'inps.

arianna ha detto...

@anonimo 21 novembre: trovi qui quello che vuoi sapere http://contrattolavoro.blogspot.it/2011/10/infortunio-sul-lavoro-e-visita-fiscale.html

Anonimo ha detto...

ANONIMO.CIAO.SE IO MI FACCIO MALE NELLA REGIONE UMBRIA......DEVO POI RIMANERE ENTRO LA REGIONE OPPURE POSSO SCONFINARE???'

arianna ha detto...

@anonimo 23 dicembre: per la visita devi restare al tuo domicilio. Se ti sposti devi comunicare il nuovo domicilio.