Detassazione 2013 - Straordinari e Premi

E' stato pubblicato il decreto che prevede per il periodo dal 1 gennaio al 31 dicembre 2013 la detassazione di straordinari e premi.

Novità! E' stato pubblicato anche per il 2014 il decreto per la detassazione.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 75 del 29 marzo è possibile leggere il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (D.P.C.M. del 22 gennaio 2013) in cui vengono spiegate le modalità di attuazione delle misure sperimentali per l'incremento della produttività del lavoro.

Come funziona per il 2013 
Per un reddito massimo 40.000 euro lordi c'è un'imposta sostitutiva del 10% su un massimo di 2.500 euro lordi. La detassazione è valida solo per il settore privato e per i titolari di reddito da lavoro dipendente.

Secondo la legge le aziende devono applicare l'agevolazione fiscale del 10% a:
  • indennità forfetaria per lavoro straordinario
  • compensi per clausole elastiche e flessibili
  • lavoro a turno, lavoro domenicale o festivo anche svolto durante il normale orario di lavoro
  • premi variabili di rendimento e comunque ogni altra voce retributiva finalizzata ad incrementare la produttività aziendale, la qualità, la competitività, la redditività, l'innovazione ed efficienza organizzativa
I datori di lavoro devono applicare le agevolazioni fiscali a tutti i dipendenti, anche se occupati presso sedi o unità produttive fuori dalla sede legale dell'azienda.


[Aggiornamento del 02/11/2015] Con la nuova Legge di Stabilità è stata reintrodotta la detassazione 2016 dei premi.

, , , , , , , ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

12 commenti :

  1. Salve,

    ma se l'ammontare supera i 2.500€ la tassazione agevolata viene applicata comunque sui 2.500 oppure si perde completamente l'agevolazione?

    grazie

    RispondiElimina
  2. Salve,

    avrei bisogno di un chiarimento. Gli straordinari e i premi concorrono al raggiungimento dei 40.000€?

    Cosa succede se ad esempio ho 38.000€ di reddito base e 2.500 di straordinari?

    Grazie

    RispondiElimina
  3. @anonimo 11 aprile: fino ad un massimo di 2500 euro, oltre non si ha diritto alla tassazione agevolata.

    RispondiElimina
  4. @anonimo 11 aprile: concorrono a formare i 40.000 euro. devi prendere come parametro il reddito lordo che hai.

    RispondiElimina
  5. Salve,

    nelle mia azienda i premi di inizio anno (gennaio) li hanno tassati con l'aliquota ordinaria perchè non sapevano come comportarsi. Non hanno ben chiaro com'è il processo che porta a poter applicare l'imposta sostitutiva in quanto sembra che da quest'anno l'azienda deve certificare in qualche modo gli straordinari fatti dal lavoratore o quanto meno l'aumento di produttività. Avete notizie in merito?
    Grazie
    Davide

    RispondiElimina
  6. @davide: su questo non possiamo aiutarti.

    RispondiElimina
  7. Da gennaio ad oggi, il consulente che fa le buste paga non ha applicato la detassazione e dopo averglielo fatto presente ha detto che non può essere retroattiva..É vero?

    RispondiElimina
  8. @anonimo 14 maggio: su questo ti consiglio di sentire un consulente del lavoro.

    RispondiElimina
  9. ma la detassazione nella busta di Maggio deve essere applicata automaticamente o devo farlo presente all'ufficio paghe?

    RispondiElimina
  10. @anonimo 26 maggio: la de tassazione deve essere applicata da chi fa le buste paga in automatico. Se non la trovi chiedi al personale.

    RispondiElimina
  11. Ciao, ho chiesto all'addetto alla gestione finanziaria del mio ufficio perché non è stata applicata la detassazione ad un premio ottenuto. Ha detto che non è automatica, "i parametri devono essere definiti dai contratti collettivi e dagli indicatori di produttività." Cosa deve fare quindi un'azienda privata per poter attuare questa detassazione? Perché non è applicabile automaticamente? Grazie!

    RispondiElimina
  12. @anonimo 6 novembre: devono soddisfare i requisiti imposti dalle linee guida statali. la maggior parte delle aziende lo fanno, altre non sono interessate perché è un lavoro in più.

    RispondiElimina