Certificato di gravidanza: le novità sull'invio da fine 2013

Negli ultimi anni le procedure per ottenere le certificazioni necessarie per la gravidanza si sono sempre più semplificate.

Da fine 2013 poi, con la legge n.98 (di conversione del D.L. n.69), gli obblighi delle neo-mamme saranno ulteriormente facilitati, come lo erano già stati con l'introduzione delle nuove regole dell'ispettorato per la richiesta di astensione anticipata.

A partire dal 18 novembre 2013 la novità introdotta dal "Decreto del fare" prevede che il medico del Servizio sanitario nazionale (SSN) o quello convenzionato, siano obbligati a trasmettere direttamente all'INPS il certificato di gravidanza con la data presunta del parto, la certificazione della nascita del bambino o l'eventuale interruzione della gravidanza.

Quindi non sarà più necessario da parte della lavoratrice consegnare entro 30 giorni al datore di lavoro la copia del certificato attestante la gravidanza.

Il sistema utilizzato dai medici del SSN sarà quello dei certificati medici online e permetterà non solo una maggiore efficienza e semplificazione nelle procedure per la maternità, ma anche un maggiore controllo dei dati presenti tra ASL, INPS e DTL (Direzioni territoriali del Lavoro).

, , , ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

2 commenti :

  1. non so se sia il posto giusto per la mia domanda.
    Sono in disoccupazione e ho scoperto di essere incinta. Come devo comportarmi per la maternità? ne ho diritto? devo comunicarlo all'inps? it

    RispondiElimina
  2. @carlotta: la tua situazione e' un po' complessa, rivolgiti subito ad un patronato per chiedere assistenza.

    RispondiElimina