Contratto del Turismo - Al via le trattative con Confcommercio e Confindustria [AGGIORNATO]

L'attuale rinnovo del Contratto del Turismo 2013-2016 con Federalberghi e Faita ha di fatto spaccato il settore a causa dell'abbandono della trattativa da parte di Angem, Fiavet e Fipe Confcommercio (Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi) e Confindustria.

A partire dalla data in cui si è trovato l'accordo, il 18 gennaio 2014, i lavoratori che non si sono visti rinnovare il CCNL hanno iniziato uno stato di agitazione permanente culminato nella proclamazione dello sciopero del 16 maggio.

Fortunatamente Fipe, come anche le altre associazioni datoriali, hanno in questi giorni dichiarato l'intenzione di riprendere la trattativa con i sindacati. Stiamo a vedere in quale modo e con quali presupposti si arriverà a questo rinnovo per gli oltre 700mila lavoratori coinvolti.


[Aggiornamento del 21/07/2015] Dopo lo sciopero di aprile, la trattativa per il rinnovo continua in salita. Confindustria ha annullato l'incontro previsto per metà luglio e anche Confcommercio non sembra voler tornare al tavolo con i sindacati che a settembre hanno già previsto una serie di mobilitazioni.

[Aggiornamento del 28/08/2014] Sembra che le aperture dei sindacati abbiamo in parte sbloccato la trattativa per il rinnovo del CCNL del Turismo per le aziende aderenti a Fipe e Fiavet. La ripresa del negoziato è molto importante, visto che a queste due federazioni appartengono oltre il 70% della forza lavoro del comparto.
Le aperture dei sindacati su flessibilità e riduzione delle ore di ROL, hanno permesso di riaprire la trattative interrotta prima del rinnovo del contratto con Federalberghi e Faita avvenuto ad inizio 2014. A settembre saranno programmati i prossimi incontri.

,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

0 commenti :

Posta un commento