Chi è esonerato dalla visita fiscale in malattia?

Visita fiscale
Tutti sanno che quando si è in malattia si deve restare a casa negli orari previsti dalla visita fiscale effettuata dall'Inps. Le fasce orarie sono, per il settore privato, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.00.

Tuttavia già dal 2015 esiste una legge (decreto legislativo n. 151/2015) che chiarisce i casi in cui si è esente dal rispettare questi orari, cioè i lavoratori con:
  • patologie gravi con terapie salvavita (documentate dal Servizio Sanitario)
  • stati patologici legati ad invalidità dal 67% in poi
Queste due indicazioni sono però piuttosto vaghe e spesso interpretabili dai medici o dall'Inps. L'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale ha quindi pubblicato delle linee guida per capire in modo concreto chi non deve rispettare l'orario di visita fiscale.

I punti più importanti sono:
  • i destinatati di questa esenzione sono solo i dipendenti del settore privato, ad esclusione degli iscritti alla gestione separata
  • la lista delle patologie definite "gravi" e che rientrano nel decreto legislativo sopra sono:
    • emorragie severe e infarti d'organo
    • insufficienza renale acuta
    • gravi infezioni sistemiche fra cui AIDS conclamato
    • neoplasie maligne
    • trapianti di organi vitali
    • qui la lista completa
  • in caso di stato di invalidità dal 67% in poi, l'esonero dalla visita fiscale scatta solo nel caso di eventi di malattia connesse alle patologie che hanno determinato l'invalidità

Vista la complessità dei temi trattati, consigliamo a tutti quelli che pensano di rientrare nei casi descritti, di parlare con il proprio medico curante, con l'Inps o di consultare l'approfondimento sui permessi per visita medica nel settore privato.

, , , ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

0 commenti :

Posta un commento