Contratto Metalmeccanici Industria - Rinnovo 2016-2019

Rinnovo Metalmeccanici
Il 26 novembre 2016 è stato raggiunto l'accordo per il rinnovo del CCNL Metalmeccanici Industria per gli anni 2016-2019.

Dopo quasi un anno dalla scadenza e mesi di serrate trattative, i sindacati Fiom-Cgil, Fim-Cisl, Uilm-Uil e Federmeccanica Assistal hanno firmato un accordo unitario, il primo dopo due rinnovi senza la Cgil. Il nuovo contratto coinvolge quasi due milioni di lavoratori ed è valido dal 1 gennaio 2016 al 31 dicembre 2019.

L'intesa raggiunta è un passo importante per tutto il settore metalmeccanico. Le novità più rilevanti sono:
  • Minimi retributivi: per tutto il 2016 sono confermati i minimi retributivi relativi all'ultimo aumento del vecchio rinnovo (1 gennaio 2015)
    • A partire dal 2017 e fino alla validità del presente accordo, nel mese di giugno saranno incrementati i minimi contrattuali per ogni livello in base all'inflazione Istat
    • Sempre a partire dal 1 gennaio 2017 gli aumenti tabellari assorbono gli aumenti individuali, quelli previsti dai contratti integrativi aziendali erogati dopo tale data, salvo che questi non siano "non assorbibili" e gli elementi collegati alla prestazione (turni, indennità, straordinario, scatti di anzianità, ecc.)
  • Una tantum: con la retribuzione di marzo 2017 viene corrisposta a tutti i lavoratori un'una tantum di 80 euro lordi
  • Previdenza integrativa: a partire dal 1 giugno 2017 per tutti i lavoratori che versano al fondo Cometa una contribuzione di almeno l'1,2% le aziende contribuiranno con un'aliquota del 2% (precedentemente 1,2%)
  • Sanità integrativa: a partire dal 1 ottobre 2017 per tutti i lavoratori non in prova con contratto a tempo indeterminato o determinato non inferiore a 5 mesi, è prevista una contribuzione a totale carico aziendale di 156 euro annui (13 euro al mese) per l'iscrizione al Fondo mètaSalute, valido anche per i familiari a carico
  • Formazione: sono previsti dal 1 gennaio 2017 percorsi di formazione continua per tutti i lavoratori a tempo indeterminato. Ogni triennio dovranno svolgere 24 ore di formazione che l'azienda sosterrà economicamente fino ad un massimo di 300 euro
  • L'indennità di trasferta aumenta del 15% per i pasti e del 70% per il pernottamento

Ora la parola spetta ai lavoratori che dovranno votare a maggioranza semplice il 19, 20, 21 dicembre 2016 per ratificare l'accordo.


, , ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

2 commenti :

  1. Quali saranno i nuovi minimi tabellari per ogni livello?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fino a giugno 2017 i minimi restano invariati (rispetto al dato di gen 2015)
      Ogni anno a giugno tali valori verranno aggiornati seguendo l'inflazione annua: per la situazione attuale (inflazione negativa) si prospettano aumenti nulli...

      Elimina